Isole Karimunjawa: tutto quel che c’è da sapere

L’arcipelago Karimunjawa fa parte di quell’Indonesia che conserva, chissà ancora per quanto, il fascino del luogo inesplorato, lontano dal turismo di massa, dove gli abitanti del luogo si stupiscono di incontrare un occidentale e i trasporti non sono sempre garantiti.

Perché Karimunjawa? È stata la mia fidata Lonely Planet a suggerirmela mentre, nell’organizzazione della mia vacanza fai da te in Indonesia, ero in cerca di una meta insolita e sconosciuta ai più.

Ecco come ne parla la Lonely:
Emersa da un mare spesso tempestoso 90 km a Nord di Java, l’isola di Karimunjawa possiede una natura spettacolare, caratterizzata dalla presenza di spiagge deserte e di isolotti al largo della costa, che fino a poco tempo fa erano considerati l’archetipo del paradiso tropicale incontaminato.

WOW! Voglio andarci! 🙂

Informazioni sulle isole Karimunjawa:

Spiaggia Annora Karimunjawa
Il mio ufficio ad Annora 🙂

 

Come arrivare alle Karimunjawa

Ancora nel 2017 raggiungere le isole è piuttosto impegnativo e, devo ammetterlo, unica nota dolente di questo incredibile viaggio. Non vi sono aerei per Karimunjawa (o almeno non ve ne sono prenotabili dall’Italia, ne parleremo più avanti) e l’unica soluzione praticabile è via mare, da Jepara o da Semarang.

Dal porto di Jepara partono navi veloci che in circa 2 ore di navigazione ti condurranno sull’isola principale dell’arcipelago, Pulau Karimunjawa. I traghetti lenti invece impiegano circa 5 ore da Jepara. Raggiungere Jepara è possibile solo via terra, come abbiamo fatto noi da Yogjakarta, e richiede diverse ore di viaggio con bus locali o con auto privata con conducente.

Da Semarang il traghetto veloce impiega 3 ore. E’ la soluzione che consiglio perché si può raggiungere Semarang con un volo interno dai principali aeroporti indonesiani, anziché via terra.

Gli orari dei traghetti da e per le Karimunjawa da Jepara all’Agosto 2017 sono questi:

Orari 2017 traghetti Karimunjava
Orari traghetti Karimunjava

La compagnia che si occupa del trasporto è la Bahari Express (non ho trovato alcun sito ufficiale) e offre tratte in classe Executive (150.000 rupie circa 10 €) e VIP (175.000 rupie). Il ponte VIP è quello rialzato e offre qualche confort in più: data l’irrisoria differenza di prezzo, lo consiglio anche perché, si dice, che sotto coperta si soffra di più il mal di mare. Comunque entrambe le soluzioni offrono aria condizionata e sedili spaziosi (i biglietti sono nominativi e numerati).

Potrai acquistare i biglietti del traghetto per le Karimunjawa direttamente in loco, anche il giorno stesso.
Io, in pieno Agosto, non ho avuto problemi ad acquistare i biglietti il giorno prima della partenza, ma mi è stato riferito che i traghetti veloci spesso sono al completo.
L’alternativa è contattare qualcuno del posto che acquisti i biglietti per te con un piccolo sovrapprezzo (suggerimenti in merito più avanti).

L’ufficio Bahari Express di Karimunjawa è aperto in mattinata (e qualche ora al pomeriggio). Idem quello al porto di Jepara.
In realtà, in entrambi i porti, gli uffici sono due: uno nell’area di attracco, un secondo ufficio a Karimunjawa si trova esattamente fuori dall’ingresso del porto, mentre a Jepara è a metà strada tra il porto e la stazione dei bus.

Va detto che in caso di mare mosso la navigazione verrà interrotta e il viaggio rimandato di 24 ore: questo viene riportato in tutti blog e articoli che parlano delle Karimunjawa, ma nei miei 5 giorni di permanenza la navigazione è stata sempre regolare: questione di fortuna. Al più sarai costretto a fermati qui qualche notte in più, “disguido” che per certi versi ti auguro. 🙂

Tratte traghetti Karimunjawa

Come arrivare alle isole Karimunjawa da Bali

Da Bali la via migliore è prendere un volo da Denpasar a Semarang. Successivamente volo o traghetto da Semarang per Pulau Karimunjawa.

Arrivare a Karimunjawa da Yogjakarta

Anche da Yojakarta, la soluzione più comoda è passare da Semarang. Lo dico perché noi abbiamo seguito una via apparentemente più semplice, passando per Jepara. Visitato il tempio buddista di Borobudur, abbiamo raggiunto Jepara con due bus locali: il trasferimento (BorobudurJepara) è durato oltre 6 ore, causa le lunghe distanze, ma soprattutto il traffico indonesiano (non pensare di risparmiare molto tempo con un trasporto privato).

 

Dove dormire a Karimunjawa

L’arcipelago Karimunjawa, parco nazionale marino, è composto da 27 di isole coralline, ma le uniche dotate di strutture sono la piccola Pulau Menyawakan (dove vi è la lussuosa struttura del Kura Kura Resort) e l’isola principale dell’arcipelago: Pulau Karimunjawa: noi abbiamo soggiornato ovviamente qui. 🙂

Dopo aver contattato diverse strutture, ho preferito il The Hapinezz e il motivo è subito detto: oltre ad averci convinto le foto della struttura su Booking, lo staff mi ha riempito di preziosissime informazioni su come raggiungere le isole e si è dimostrato molto disponibile.

Le già ottime impressioni da casa sono state confermate una volta giunti sul posto: arrivati al porto un pulmino ci ha condotto al The Hapinezz, nonostante non l’avessimo richiesto.
La struttura è gestita da un’europea, Joyce, e da suo marito Sudar, un ragazzo del posto.

È a loro che potrete chiedere eventualmente di acquistare i biglietti del traghetto per Karimunjawa dopo aver prenotato.
200.000 rupie contro l’acquisto a 150.000 (una piccola commissione di circa 3€).

Il The Hapinezz offre anche un servizio lavanderia: noi abbiamo pagato 45.000 rupie per 3 Kg di panni restituiti asciutti e profumati.
Buona e molto economica la cucina del ristorante della struttura: ancora ricordo quel meraviglioso Nasi Goreng (riso alla piastra con verdure e carne o pesce).

Ottima anche la posizione: non che la città/villaggio di Karimunjawa sia enorme (la girerai tranquillamente a piedi in mezza giornata), ma il The Hapinezz, a differenza delle strutture lontane dal centro, ti permetterà di non noleggiare necessariamente un motorino per raggiungere i locali la sera.

Il ultimo, lo staff organizza tutta una serie di attività e spostamenti per le principali “attrazioni” di Jawa (Bromo, Jien, Yojakarta): qui la “parete delle attività”:

Le destinazioni raggiungibili dalle Karimunjawa
Cosa fare dopo le Karimunjawa?

Altre strutture che ti consiglio di valutare sono il Panorama (stessa gestione del The Happinezz), il Mangrove Inn e l’Escape.

In particolare segnalo il Mangrove Inn per una lunga passerella in legno che porta al mare, con tanto di lettini prendisole: il relax è assicurato!

Posso consigliarli tutti questi alloggi a Karimunjawa perché ho conosciuto personalmente diversi italiani che avendoci dormito, a loro volta, mi hanno consigliato di soggiornare presso la loro struttura.

 

Come spostarsi alle Karimunjawa?

Ho parlato di motorino: è il mezzo di trasporto che ti consiglio di noleggiare per muoverti sull’isola principale e visitare le più belle spiagge di Karimunjawa.
Ho letto altrove che la bicicletta è una buona alternativa: scordatela a meno che tu non sia un ciclista professionista o non voglia limitare le escursioni al solo villaggio di Karimunjawa (che, ripeto, potrai girare anche a piedi).

L’isola ha un profilo montuoso ed è collegata da Nord a Sud da un’unica strada asfaltata che ne percorrere il perimetro: è semplicissimo raggiungere una meta, ma è un saliscendi che personalmente non sarei riuscita a percorrere in bici: le spiagge più belle distano tra i 5 e i 15 Km dal centro di Karimunjawa.

L’isola non è particolarmente trafficata: non avrai di che preoccuparti se non dei polli che attraversano la strada. 🙂

Qui la cartina dell’isola con i punti di interesse che ci ha gentilmente fornito lo staff del The Happinezz: grazie Joyce! 🙂

Cartina Karimunjawa
Scarica la cartina di Karimunjawa con i punti di interesse

Ti stai chiedendo quanto costa affittare un motorino in Indonesia? Pochissimo! Puoi girare per l’isola affittando un motorino a circa 5 € al giorno. 2 € circa la mezza giornata.
Per un pieno di benzina dovrebbero bastare 2 €. Oltre ai pochi distributori “ufficiale” molte case espongono bottiglie di benzina da vendere ai bisognosi… 🙂

Scordati però l’assicurazione: chiavi in mano e via. Per questo non posso che consigliarti un’assicurazione viaggi, io ho scelto Coverwise.

E’ stato lo staff del The Happinezz a procurarmi il motorino: ho chiesto e pochi minuti dopo il motorino era a mia disposizione!

 

Aeroporto Karimunjawa

Per quanto sperduta sia l’isola di Karimunjawa, dispone di un piccolo aeroporto dal quale partono e atterrano gli aeri ad elica della compagnia locale Airfast. Posso dirlo con certezza perché mi sono recata personalmente all’aeroporto, nell’Agosto 2017.

Ho letto altrove di una fantomatica Susi Air che effettuerebbe voli per le Karimunjawa, ma una volta sul posto nessuno ne era a conoscenza o ha saputo darmi informazioni utili a riguardo.

Torniamo ad Airfast.
Il problema principale è che questi voli sono pochi e dall’isola partono solo due aerei a settimana.

Qui gli orari ad Agosto 2017 della Airfast (clicca sull’immagine per ingrandirla).

Senin è lunedì in indonesiano. Selasa è martedì, rasu è mercoledì e kamis è giovedì.

Orari voli Karimunjawa
Scarica gli orari dei voli per le Karimunjawa

Inoltre, come confermato da un depliant trovato in un ufficio turistico all’aeroporto di Jogijakarta, la Airfast accetta solo prenotazioni di persona o telefonicamente: non hanno un sito web e non è possibile prenotare tramite email.

Il rischio è quindi quello di non trovare posto, ma una volta sull’isola potresti provare ad organizzare il rientro sulla terra ferma in aereo.

L’ufficio Airfast all’aeroporto di Karimunjawa chiude alle 14 nei giorni infrasettimanali, ma ti consiglio di recarti lì non più tardi di mezzogiorno.

Voglio darti un consiglio: dato che lo spostamento via terra e poi via mare è piuttosto impegnativo, cerca di organizzare la tua permanenza alle Karimunjawa per sfruttare questi spostamenti in aereo. Magari non ci riuscirai, ma nell’eventualità risparmierai un bel pò di tempo.

Il costo per il volo è irrisorio: come da immagine, circa 300.000 rupie a persona (20 €).

Avessi avuto queste informazioni al tempo del mio viaggio in Indonesia avrei cercato di sfruttare il volo sia per raggiungere che per lasciare l’isola.

Se dovessi raccogliere nuove informazioni, mi raccomando scrivimi: nei commenti, via mail o tramite Facebook. 🙂

 

Dove mangiare a Karimunjawa

Premessa doverosa: adoro il cibo indonesiano. 🙂

Nasi goreng, bakso, mie goreng: buonissimo e saporito.
Il tutto ad un prezzo irrisorio. Tra le 20.000 e le 30.000 rupie (circa 2 €) per un piatto di spaghettini ai frutti di mare.
La cosa più costosa sui menú dei ristoranti alle Karimunjawa è la birra: anche 50.000 rupie (poco più di 3 €) per una Bintang da 66 cl: ecco quanto costa una birra in Indonesia.

Veniamo ai migliori ristoranti di Karimunjawa.

L’Amore Cafè è il mio preferito: un piccolo ristorantino affacciato sul porto (raggiungibile a piedi dal villaggio). Atmosfera piacevole e rilassata, ottima la cucina: specialità tipiche indonesiane, ma anche carne e pesce.

Non perdere poi l’occasione di cenare al mercato notturno del pesce Alun-Alun: un campo da calcio, nel centro del villaggio, a due passi dal porto. La sera si anima di bancarelle: potrai acquistare il pescato del giorno che ti verrà cucinato al momento sulla griglia.
Il campo da calcio, coperto con dei teloni, sarà la sala del ristorante. 😉

Ti sconsiglio di ordinare calamari e gamberetti: non sono del posto.
Il pesce invece è ottimo, basta non essere troppo schizzinosi: la pulizia non è certo quella a dei nostri ristoranti. Piuttosto dalla spiaggia, vai direttamente a cena.

Se la cucina dell’Alun-Alun fosse troppo spartana per i tuoi gusti, ti consiglio comunque di provare i frullati delle gentili e sorridenti donne del posto: un’estasi di sapori tropicali.

Le migliori spiagge di Karimunjawa

Sunset Beach e Annora sono le spiagge migliori dell’isola; la prima a 10 minuti di scooter dal centro del villaggio, la seconda a circa 20 minuti.

Oltre ad un mare meraviglioso e al fascino di una spiaggia tropicale con la giungla alle spalle, troverai banchetti di gente del posto per pranzare, i cosiddetti warung.

A differenza di quanto letto altrove non ho trovato molta spazzatura in spiaggia.
Sunset Beach e Annora vengono prontamente ripulire dai residenti, ormai ben consapevoli di dover preservare questi tesori per i turisti e non solo. Ad Annora dovrai pagare una piccola “tassa d’ingresso”, 2.000 rupie a persona (meno di 20 centesimi).

In spiaggia a Karimunjawa
Karimunjawa: il mio parco giochi preferito! 🙂

Ho poi visitato altre spiagge più e meno sperdute. In alcune, per quanto vi fosse dell’immondizia a riva, principalmente bottiglie e sachetti di plastica, non ho trovato tutta quella sporcizia di cui ho letto altrove. Magari la mia è stata fortuna.

Troverai spiagge ancora più belle e incontaminate nelle isole vicine: per questo ti consiglio un tour in barca per visitare le isole dell’arcipelago. Tra tutte Menjangan Besar e Menjangan Kecil.

Noi abbiamo trascorso una intera giornata di snorkeling su una barca con una dozzina di persone al costo di 200.000 rupie, circa 12 € (organizzataci dal The Happinezz).
Una cifra irrisoria per un’intera giornata in mare, con 3 snorkelate, la visita a due meravigliose spiagge, pranzo su una di queste, acqua e frutta a bordo e attrezzatura per lo snorkeling.

Escursioni con barche private hanno costi intorno alle 300.000 rupie a persona.

Per gli amanti del diving alle Karimunjawa non manca la possibilità di organizzare immersioni nel meraviglioso contesto del parco marino di queste isole coralline.

Cellulari e Internet alle Karimunjawa

Nessun problema a comunicare con il mondo esterno alle Karimunjawa. 🙂

Wi-Fi free disponibile presso molte strutture e con circa 5 € potrai acquistare una SIM locale con un’ottima copertura 4G (alta velocità). Non acquistate schede con solo traffico voce: costano di più.

Io proprio sull’isola ho acquistato una SIM Telkomsel che ho poi utilizzato per tutta la vacanza con 7 GB di traffico dati a 80.000 rupie / 5 € (prezzo per i turisti, sulla scheda era indicato 50.000).

Sull’isola è presente anche uno sportello Bancomat ATM, ma può capitare che rimanga senza contanti.

Meteo Karimunjawa

Il clima alle Karimunjawa in Agosto è piacevolissimo: giornate soleggiate e calde, ma non un caldo afoso e opprimente, bensì ventilato e piacevole tanto da poter riposare serenamente la notte.

Il periodo migliore per andare alle Karimunjawa durante l’anno corrisponde con nostro periodo primaverile ed estivo. Da Maggio a Settembre.
Da Novembre a Marzo chi vivi di turismo lascia le isole per farvi ritorno all’inizio della stagione successiva.

Sunset Beach, Karimunjawa
Sunset Beach, Karimunjawa

Karimunjawa opinioni

Mi permetto un ultimo consiglio: io ho soggiornato alle Karimunjawa solo 4 notti: non temere di annoiarti sulle isole e pianifica senza timore una settimana di relax: i ritmi dell’isola, il mare incantevole, i sapori dell’Indonesia incontaminata ti incanteranno.

Certo, se cerchi movida e vita notturna Karimunjawa non è il luogo che fa per te: dopo le 22 è difficile persino trovare qualcuno per strada; ma se cerchi il fascino dell’Indonesia ancora non raggiunta dal turismo di massa, le isole Karimunjawa si candidato ad essere la meta indeale del tuo prossimo viaggio!

PS: se questo articolo ti è stato utile, condividilo e fammelo sapere scrivendomi nei commenti. 🙂
PPS: se visiterai prossimamente le Karimunjawa e dovessi raccogliere ulteriori informazioni da aggiungere o correggere su questa pagina, non esitare e scrivimi subito! 🙂

Isole Karimunjawa: tutto quel che c’è da sapere

Articolo valutato 4.87 / 5 da 39 lettori

Valuta l'articolo:            

4 thoughts on “Isole Karimunjawa: tutto quel che c’è da sapere

  • 11 febbraio 2018 at 14:22
    Permalink

    “Studio” da tempo queste isole sperando prima o poi di andarci. Il tuo racconto mi ha dato molte informazioni utili. Complimenti.

    Reply
    • 12 febbraio 2018 at 11:12
      Permalink

      Ciao Alessandro,
      ti ringrazio per i complimenti! 🙂
      Spero riuscirai ad andare in queste splendide isole, sono un vero paradiso ancora abbastanza incontaminato.
      Torna a trovarci in primavera e troverai altre informazioni! 😉
      A presto!

      Impiegata Giramondo

      Reply
  • 16 febbraio 2018 at 21:36
    Permalink

    Buonasera Marta, complimenti per l’artico, mi pare molto esaustivo. Ho scoperto queste isole solo da qualche giorno, questo perché a luglio penso di intraprendere un viaggio in Indonesia partendo da Medan, Sumatra, visitando il parco dove vi si trovano gli orango, il lago di Toba e tempo permettendo mi piacerebbe andare alle Mentawai. Successivamente volerò su Yogyakarta dove inizierò il viaggio nella parte orientale di Giava. Spero appunto di concluderle il viaggio in queste meravigliose isole che tu hai descritto molto bene, con tutti i dettagli che un viaggiatore necessita da parte di un altro viaggiatore.
    Grazie Marta

    Reply
    • 18 febbraio 2018 at 21:02
      Permalink

      Buonasera Massimo,
      sono molto felice di essere di aiuto ad altri viaggiatori. 🙂
      Complimenti per il tuo splendido itinerario, tutti posti che un domani spero di visitare anch’io!
      Quando torni se vuoi integrare con altre informazioni, scrivimi pure!
      A presto!

      Impiegata Giramondo

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *