Itinerario Grecia: tour di 10 o 15 giorni

Un itinerario in Grecia fai da te di 2 o 3 settimane, ecco il mio viaggio per l’estate, complice la situazione che stiamo vivendo dal 2020 ad oggi.

Prima però di partire per Santorini, Ios, Naxos, Paros e Milos occorre essere dotati del PLF, si il PLF per entrare in Grecia.

 

Ho organizzato il mio viaggio a partire ovviamente dal volo aereo per raggiungere la prima isola, per poi spostarmi coi traghetti e con due possibili idee in mente: Santorini o Mykonos. Queste sono tra le isole greche raggiunte da voli EasyJet da Malpensa e che quindi ho preso in considerazione come prima tappa.

Per risparmiare sui voli e sfruttare al meglio i giorni che ho avuto a disposizione, ho poi scelto andata e ritorno da Santorini, scartando Mykonos e impostando così il mio itinerario:

  • 2 notti a Santorini per i tramonti da Oia e la caldera
  • 3 notti a Ios, la mia preferita
  • 4 notti a Naxos per la porta del tempio Apollo e l’immancabile escursione a Koufonissi
  • 3 notti a Paros per visitare Naouss e una gita in giornata ad Antiparos
  • 5 notti a Milos, una Grecia ancora autentica e, credo per poco, poco conosciuta
  • 1 notte a Santorini, per evitare nello stesso giorno traghetto e aereo di ritorno in Italia, sempre meglio essere prudenti!

Leggi anche:

Non esiste un itinerario migliore tra le isole Greche, questo non smetterò mai di dirlo. Le varie isole sono simili tra loro, nei paesaggi, nella cucina, nei colori, eppure sono altrettanto uniche da lasciare sempre un qualcosa di particolare al viaggiatore. La scelta della migliore però è troppo soggettiva ed intima, quindi il mio consiglio sarà sempre uno: viaggia! 🙂

Ho scelto l’itinerario sopra indicato per tanti motivi, ma anche con 17-18 giorni a disposizione, al mio rientro, mi sento di consigliarti di rinunciare ad un’isola, magari a Paros o a Naxos, e dedicare qualche giorno in più Milos o Ios (le mie preferite) per goderle al meglio e con un poco più di calma.

IMPORTANTE: anche le isole notoriamente etichettate come “chiassose e discotecare” possono essere visitate da famiglie con bambini. Semplicemente si sceglierà di frequentare o meno certi locali e a certi orari.

Gli spostamenti coi traghetti tra le isole sono facili da programma e, salvo Agosto, puoi acquistare i biglietti direttamente sul posto e anche il giorno stesso (ne parlerò in un approfondimento a parte). Per un tour tra le isole greche in Agosto ti consiglio di farlo dall’Italia e in anticipo: sia perché l’acquisto online dall’Italia è possibile e senza sovrapprezzi, inoltre perché in Agosto il rischio di non trovare posto con una prenotazione all’ultimo c’è. Quindi, meglio muoversi con anticipo.

Per gli alloggi isola per isola, i consigli su come spostarsi, i miei ristoranti preferiti e spiagge da non perdere… beh, porta pazienza, arriveranno tanti articoli qui sul blog. Nel frattempo, se hai fretta, scrivimi qui su sotto nei commenti, oppure alla mia pagina Facebook oppure su Instagram 🙂 Parlo sempre volentieri del mio itinerario in Grecia!


Se hai trovato informazione utili, potresti condividere questa pagina?
Ti ringrazio in anticipo! 🙂

FacebookWhatsAppTwitterPinterest