Redang, il Paradiso in Malesia

Ho visitato Redang nell’Agosto 2015 grazie alla mia testardaggine. 🙂 A volte scatta in me quella voglia del “qui voglio andarci” e così è stato per Redang.

Il nostro itinerario in Malesia di 3 settimane doveva concludersi con 7 giorni di completo relax al mare e le isole più vicine a Kuala Lumpur che meglio si prestano allo scopo sono le Perhentian.

Inizialmente avevo pensato di fermarmi una settimana intera a Perhentian Besar , poi nel leggere di Pulau Redang, ho deciso diversamente: 3 giorni alle Perhentian e 4 a Redang: non me ne sono pentita, mai scelta fu più azzeccata!

Redang è un’oasi di pace e relax in uno dei mari con la vita marina più straordinaria che abbia mai visto. Sono sufficienti poche bracciate dalla riva per assistere ad un’esplosione di forme e colori davanti ai propri occhi: ne vedi un esempio qui sotto! 🙂

Tartaruga a Redang
L’incredibile vita marina di Redang

Situata a circa un’ora di navigazione dalla costa, Pulau Redang è l’isola della Malesia peninsulare che più mi ha stupito: non mi aspettavo di trovare un tale paradiso, soprattutto dopo aver visitato le vicine Perhentian.

Tutte queste isole fanno parte del parco marino del Terengganu, stato Malese a cui appartengono, tanto che per potervi soggiornare è richiesta una tassa di 5 RM (circa 1 Euro) che pagherai prima di imbarcarti per le isole.

A differenza delle Perhentian, qui a Redang ho provato un “forte senso di isolamento” in un’atmosfera paradisiaca, nonostante le strutture attrezzate e i numerosi turisti orientali.

 

Informazioni su Pulau Redang:

 

Redang come arrivare

L’isola di Redang è facilmente raggiungibile e ben servita dai mezzi di trasporto. Siamo dall’altra parte del mondo, ma in Malesia non ho mai avuto un disguido o contrattempo dato dai trasporti.

Come raggiungere Redang
Come raggiungere Redang

Sono due le soluzioni per raggiungere l’isola: o atterrare a Kuala Terengganu, sulla costa e a Sud di Redang, oppure a Kota Bharu, più a Nord. Kota Bharu è l’opzione preferita da chi, come me, prima di Redang soggiorna qualche giorno alle Perhentian per poi trasferirsi qui in barca (100 RM a persona, circa 20€). Kuala Terengganu è invece il punto di partenza migliore per raggiungere Redang.

Gli aeroporti di Kuala Terengganu e Kota Bharu sono collegati con voli che partono ogni giorno dai principali aeroporti delle città della Malesia: da Kuala Lumpur e Subang operano Malaysia Airlines, AirAsia e Firefly Airlines. Consiglio di dare la solita occhiata su Skyscanner per individuare l’opzione migliore. Una nota a margine: a differenza di quel che si dice, ho volato bene con tutte queste compagnie aeree malesi: hanno servizi perfettamente sovrapponibili alle nostre low cost. Io in pieno Agosto pagai un volo Kuala Lumpur – Kota Bharu meno di 25 € a persona.

Ma torniamo a noi. Dicevamo: come raggiungere Redang?

Atterrati a Kuala Terengganu occorrerà organizzare un trasporto via mare dai porti di Merang o di Shahbandar: da queste cittadine partono infatti i traghetti per Redang. La tratta Merang – Redang richiede circa un’ora, dal porto di Shahbandar a Redang occorre invece circa un’ora e mezza di navigazione.

Non ti preoccupare troppo: tutta la zona vive di turismo grazie al parco marino di Redang e dintorni: troverai senza problemi indicazioni e persone del posto disposte ad aiutarti in caso di necessità. 🙂
Sarà poi la struttura presso la quale alloggerai a proporti un pacchetto comprensivo di trasporto.

Dall’aeroporto a Merang o Shahbandar prendi un taxi: i prezzi sono fissi, troverai informazioni e costi al desk all’interno dei terminal degli aeroporti, dopo gli arrivi, appena prima dell’uscita.

 

Bus Kuala Lumpur – Kuala Terengganu

Per raggiungere Kuala Terengganu da Kuala Lumpur, in alternativa al volo, puoi optare per un più economico bus a lunga percorrenza della Sani Express Bus che collega le città in un viaggio di 7-8 ore. Questi bus partono tutti i giorni da Kuala Lumpur. Considerato il costo dei voli interni in Malesia e le ore di viaggio in bus, è un’opzione che non ho preso in considerazione.

 

Redang aeroporto

Esistono voli diretti per Redang? La risposta è si perchè l’isola di Redang è dotata di un piccolo aeroporto.

Berjaya Air è l’unica compagnia aerea che opera voli diretti a Redang da Kuala Lumpur (aeroporto di Subang, 1 ora di volo circa) e voli Singapore-Redang (1 ora e 30 minuti circa).

La pista di atterraggio su Redang si trova vicino al molo di Kampung. I passeggeri del volo saranno trasferiti al molo di Kampung dal quale ti potrai imbarcare per raggiungere la tua struttura.

Arrivati sino qui spero di non averti scoraggiato! 😃 Il trasporto per Redang avverrà senza problemi: in Malesia ho sempre trovato trasporti facili e puntuali.

Io dopo aver prenotato con Booking il mio soggiorno, presi contatto con la struttura e questa mi diede informazioni aiutandomi ad organizzare il trasporto da Redang all’aeroporto di Kuala Terengganu per tornare a Kuala Lumpur.

Se cerchi un mare dove andare in Malesia: Redang è quello che fa per te! 😉

 

Dove dormire a Redang

La foto che vedi qui sotto è stata scattata sulla spiagga di Pasir Panjang a Redang.

Pasir Panjang, Pulau Redang
Pasir Panjang, Pulau Redang

La spiaggia in realtà è più nota come Long Beach: il motivo è subito detto: si tratta di una lunga striscia di sabbia bianca che percorre la lunga baia sulla quale si affacciano la maggior parte delle strutture alberghiere dell’isola.

Ricordo che mentre la barca si stava avvicinando al molo pensai “speriamo che il mio alloggia sia qui” ed infatti, di fronte a me, avevo proprio la rinomata Long Beach di Redang.

Questa è la zona migliore per alloggiare a Redang: vuoi per il rapporto qualità/prezzo offerto da certe strutture, vuoi per la vita notturna (intesa come piccoli bar e localini sulla spiaggia, a Redang non troverai molto più che relax), vuoi per il mare meraviglioso fronte spiaggia.

Va detto che Long Beach è anche la spiaggia più conosciuta di Redang, quindi la più “caotica”, ma qui devo fare una precisazione. Ho letto di tutto su Long Beach, sopratutto dei chiassosi turisti orientali, ma una volta sul posto non ho trovato nulla di insopportabile, anzi. Le sdraio in legno sulla spiaggia erano sempre libere (si sa che noi europei amiamo prendere il sole, mentre gli orientali molto meno) e per quanto la spiaggia sia trafficata e il via vai di turisti e addetti delle strutture sia costante, la spiaggia è talmente grande che potrai godere del meritato riposo che cerchi.

Cartina Redang
A: Long Beach – B: baia di Telunk Dalam Kecil – C: zona portuale

A Redang, Longh Beach non è l’unica soluzione.
Se cerchi una sistemazione ancor più isolata ed esclusiva, come non citare il meglio di Redang: il Taaras Beach & Spa.
E’ il più bel resort a Redang, posto sulla costa Nord Orientale, direttamente sulla baia di Teluk Dalam Kecil. E’ una baia privata, meta delle escursioni in barca perché qui è impossibile non imbattersi in qualche tartaruga marina (la foto ad inizio articolo è stata scattata proprio qui). Mi ha ricordato un misto tra l’isola di Jurassik Park e The Beach, il film con Di Caprio! Ehi, non ridere, aspetto la tua opinione nei commenti! 😉

Nella baia del Telunk (C nella mappa), segnalo invece il Redang Island Resort (si l’originalità di questi nomi non è il massimo). Queste sono strutture degne di un viaggio di nozze in Malesia a Redang. Vale anche per il Sari Pacifica Resort & Spa, questo invece posizionato lungo Long Beach.

Si, sa: sognare non costa nulla, io mi sono però accontentata del più modesto Redang Pelangi Resort (ho prenotato direttamente tramite email) e devo dire che per posizione, camere e rapporto qualità prezzo mi sento di consigliarlo.

Segnalo solo che essendo i clienti della struttura prevalentemente cinesi, il menù del ristorante seguiva i loro gusti. Poco male, parlando in reception le mie richieste sono sempre state accolte con un sorriso. 🙂

Redang, Long Beach
Redang, Long Beach

 

Redang Island cosa fare

Se le Perhentian sono meta molto battuta dai viaggiatori zaino in spalla, Redang viene spesso scartata dagli occidentali che si accontentano di fermarsi alle più note isole appena citate. Non farlo e trascorri qualche giorno anche a Redang!

Redang è ideale per una vacanza di relax. E’ un’isola adatta sia alle famiglie che, dato il livello di certe strutture, anche ai soggiorni per viaggi di nozze. Insomma per chi è in cerca di sano e meritato riposto, Pulau Redang ha da offrirlo in una cornice naturale da lasciarti a bocca aperta.

Unico neo i pacchetti all inclusive degli hotel: qui è difficile concordare il solo pernottamento per due motivi (motivo per il quale non troverai molti backpaker): prima di tutto perché le strutture tendono ad offrire pacchetti comprensivi di trasferimenti, escursioni in mare e alloggio, in seconda battuta perché ha oggettivamente poco senso pernottare in una struttura per poi cercare ristoro in un’altra.

Il mio consiglio è quello di contattare le strutture che hai selezionato e chiedere informazioni sui servizi offerti: io ho trovato molta disponibilità nell’assecondare le mie richieste di chiarimento.

Ovviamente all’interno un un parco marino protetto immersioni e snorkeling sono le attività più gettonate durante il giorno.
Ancora: il consiglio è di contattare  la struttura presso la quale alloggerai che saprà offrirti dei pacchetti a seconda del numero di uscite in mare e del tuo livello di preparazione.

Attorno all’isola di Redang ci sono più di 30 siti di immersione, sia vicino alla costa, quindi adatti ai principianti, che al largo, per immersionisti più esperti. Da Redang è inoltre possibile organizzare escursioni alle isole vicine del Parco Marino del Terengganu.

La fauna marina è comunque osservabile direttamente con poche bracciate da Pasir Panjang: preparati ad incontri ravvicinati con tartarughe (la foto qui sotto ne è un esempio), coloratissimi pesci tropicali, qualche innocuo squalo di barriera e molto altro ancora. Sapevi che esiste il verme albero di Natale (Spirobranchus giganteus)? “Verme” non rende giustizia a questa meraviglia della natura: io ne ho scoperto l’esistenza qui a Redang. 🙂

Snorkeling a Redang
Snorkeling a Redang da Long Beach
Spirobranchus giganteus, verme albero di Natale
Spirobranchus giganteus, il vermicello a forma di albero di Natale

 

Malesia, Redang: quando andare

Il periodo migliore per andare a Redang va da metà Maggio a metà Settembre, quindi è la meta ideale per l’italiano che, in ferie ad Agosto, cerca un mare da cartolina in Malesia: io non sono da meno. 😃

Non a caso il periodo più affollato qui va da Luglio ad Agosto (alta stagione) per cui ti consiglio di prenotare per tempo, le strutture non sono molte e si riempiono velocemente.

 

Redang in Agosto

In pieno Agosto a Redang ho trovato un clima ideale: caldo umido, ma ventilato. Il primo giorno ricordo un forte acquazzone e cielo nuvoloso, ma tempo qualche ora tutto si è sistemato: tipico delle isole tropicali.

In realtà l’isola gode durante tutto l’anno di un clima tropicale con temperature intorno ai 30° C e brevi, ma frequenti, temporali tropicali. Quindi non ti scoraggiare se anche in Agosto a Redang troverai qualche nuvola. 🙂

Non ci dimentichiamo poi che siamo nella costa orientale della penisola malese soggetta ai monsoni invernali, tanto che da Novembre a Marzo non è periodo per recarsi a Redang; anzi possiamo dire che durante questi mesi l’isola è letteralmente “chiusa”.

 

Redang o Perhentian?

Concludo con un classico, le mie opinioni su Redang: meglio Redang o le Perhentian?

Io ti consiglio entrambe: le isole distano circa un’ora di navigazione e da Perhentian Besar, dove ho soggiornato, non ti sarà difficile organizzare un trasferimento per Redang.

Sono luoghi con le loro peculiarità e difficilmente ti lasceranno indifferente. Dire tra le due mete quale sia la migliore è soggettivo: io dico Redang, ma posso esprimermi proprio perché le ho viste entrambe. Fai altrettanto e torna qui a raccontarmi la tua esperienza! 🙂

Redang, il Paradiso in Malesia

Articolo valutato 5.00 / 5 da 9 lettori

Valuta l'articolo:            

8 thoughts on “Redang, il Paradiso in Malesia

  • 31 gennaio 2018 at 9:09
    Permalink

    Ciao, in luglio sto pensando di andare in malesia volevo alcuni consigli sull’itinerario avendo a disposizione poco meno di 3 settimane.
    La mia idea era Kl, perenthian redang e Singapore ma non so se ci sono altri posti che meritano.
    X ultimo volevo sapere in che hotel avevi alloggiato a Rendag e se mi pui indicare il costo indicativo e se per caso hai fatto scalo a Dubai
    Grazie 1000 e complimenti x l’articolo

    Reply
    • 31 gennaio 2018 at 9:43
      Permalink

      Ciao Giovanni,
      sono contenta ti sia piaciuto l’articolo. 🙂
      L’itinerario che hai pensato secondo me è ottimo, potresti aggiungere prima di recarti alle Perhentian una visita al Taman Negara, uno dei parchi più grandi della Malesia, però dipende da cosa ti appassiona di più e da quanto tempo hai a disposizione.
      A Redang avevo alloggiato al Redang Pelangi Resort, pensione completa a 38€ a notte a persona circa, l’albergo non era male a parte la cucina prevalentemente cinese, ma a qualsiasi richiesta culinaria hanno sempre cercato di accontentarci con un gran sorriso.
      In merito allo scalo, viaggiando con Saudia non sono passata da Dubai, ma in Arabia Saudita.
      Se hai bisogno di qualche altra informazione, chiedi pure. 😉
      A presto!

      Impiegata Giramondo

      Reply
      • 2 febbraio 2018 at 14:35
        Permalink

        Ciao nuovamente grazie.
        volevo sapere come trasferirsi da Perhentian a Redang e il tempo di percorrenza.
        ho letto delle recensioni su taxi boat ma mi sembrano piuttosto cari.
        ciao
        Giovanni

        Reply
        • 2 febbraio 2018 at 16:32
          Permalink

          Ciao Giovanni,
          grazie al tuo commento sono andata ad integrare l’articolo. 😉
          Il modo migliore per spostarsi dalle Perhentian a Redang è in barca; altrimenti dalle Perhentian dovresti tornare al porto (circa un’ora di navigazione), prendere un taxi/bus per raggiungere il porto di Merang e, da qui, nuovamente un’altra barca per Redang.
          Noi abbiamo preso un taxi boat del Mama’s Chalet, pagando 200 RYM a coppia (circa 20€ a testa), e in un’ora e mezza abbiamno raggiunto Redang. Sì i taxi boat sono cari se non trovi altre persone con cui dividere il viaggio, ma di questo si occupa il Mama’s, l’importante è prenotare in anticipo il trasporto (appena arrivi alle Perhentian).
          Partenza intorno alle 10.00 del mattino. Il tempo di percorrenza dipende dalle condizioni del mare e dalla struttura da raggiungere a Redang. Prova a contattarli via mail o Facebook, mi pare che organizzino più barche durante il giorno.
          Spero di essere stata esaustiva, in caso contrario chiedi pure! 🙂

          Impiegata Giramondo

          Reply
  • 12 febbraio 2018 at 16:14
    Permalink

    ciao
    un info… ad agosto vorrei fare Kecil + Redang. come faccio a trasferirmi da un isola all’altra?
    posso prenotare qualcosa da qui?

    grazie 1000
    sonia

    Reply
    • 12 febbraio 2018 at 19:35
      Permalink

      Ciao Sonia,
      io alle Isole Perenthian ho alloggiato a Besar e mi ero rivolta al Mama’s Chalet, potresti sentire loro (tramite Facebook magari rispondono più velocemente) per chiedere se i taxi boat partono solo da Besar o se partono anche da Kecil, altrimenti ti suggerisco di rivolgerti alla struttura dove alloggerai, la popolazione malese è molto disponibile e gentile! 🙂
      Tienimi aggiornata e se dovessi aver bisogno di altre informazioni scrivimi pure.
      A presto!

      Impiegata Giramondo

      Reply
  • 17 febbraio 2018 at 19:00
    Permalink

    Ciao,
    dal 22 aprile sarò a Singapore poi Kuala Lumpur con visita alle batu Caves e Malacca per poi raggiungere negli ultimi 5 giorni a Redang. L’ Hotel Coral Redang deve darci una risposta e nel frattempo abbiamo prenotato anche il Laguna Redang . Ho visto su internet che sono in una buona posizione e che offrono un buon servizio.Conosci questi Hotel? Puoi darmi qualche dritta visto che i giorni a disposizione sono pochi?

    Reply
    • 18 febbraio 2018 at 21:19
      Permalink

      Ciao Giusi,
      non ricordo queste strutture, ma vedo che entrambe si trovano lungo Long Beach, quindi la zona per me è ottima.
      Consigli particolari: dedica una giornata a passeggiare lungo Long Beach, a rilassarti e in autonomia fai snorkeling vicino al promontorio a metà della spiaggia, è sempre frequentato da squaletti di barriera e qualche tartaruga!
      Le escursioni che puoi fare sono quelle offerte dalle strutture, affidati a loro sapranno ben consigliarti! 😉
      A presto!

      Impiegata Giramondo

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *