Mathiveri (Maldive), la mia isola locale di pescatori preferita in fai da te

Difficilmente mi capita di prolungare una sosta in un luogo durante i miei viaggi, a Mathiveri però l’ho fatto. Dopo 4 notti trascorse qui, ho deciso di fermarmi ancora al SIS Turist Villa.

Nel mio viaggio alle Maldive in fai da te, dopo Rasdhoo, ero indecisa se recarmi o meno a Mathiveri, poi complice anche una comoda public boat (traghetto lento) che collega queste 2 isole al costo soli 1,5 Euro a persona (si, hai letto bene) per un viaggio dalla durata di 2 ore, mi sono convinta a raggiungere questa destinazione.

Inoltre, nonostante le piccole dimensioni e l’esiguo numero di guest house (molte però sono quelle in fase di costruzione), ho trovato su booking.com un’ottima sistemazione, il SIS Turist Villa appunto.

Mathiveri, Maldive: Marta Impiegata Giramondo in spiaggia
Mathiveri, Maldive: i miei consigli di viaggio

Una volta sul posto mi sono ricreduta velocemente: Mathieri ha una delle più belle bikini beach che abbia mai visto in un’isola di pescatori alle Maldive ed è ciò che cercavo nel mio viaggio: le “vere Maldive”, ma vediamo tutto con ordine.

 

Come arrivare

Nel caso tu fossi già, come me, all’atollo di Alif Alif (la metà settentrionale dell’atollo di Ari di cui quest’isola fa parte) raggiungere Mathiveri è piuttosto semplice: il costo di barca veloce per un viaggio di 15 o 30 minuti, richiederà una spesa di circa 10 o 20 Dollari a persona (chiedi al tuo alloggio di organizzare il trasferimento, è la via più veloce ed anche economica). La barca lenta (o public boat) richiederà invece 1 o più ore e soste intermedie alle altre isole vicine; è la linea 301 a collegare Rasdhoo con Mathiveri e le altre isole dell’atollo, puoi verificare gli orari aggiornati sul sito MTCC anche se la consultazione non è proprio immediata.

Il mio alloggio a Mathiveri, Maldive

Nella cartina qui sotto vedi Mathiveri sulla sinistra (indicata dall’indicatore rosso), mentre sulla destra il punto di partenza è Malé (la capitale delle Maldive, dove atterrerai). L’isola dista circa 85 km dall’aeroporto internazionale di Malé e il percorso indicato nella mappa è quello seguito dalle barche lente, le public boat.

Dove si trova Mathiveri
Dove si trova Mathiveri: posizione sulla mappa delle Maldive

Da Malé a Mathiveri

Nel caso invece tu debba raggiungere Mathiveri dall’aeroporto di Malé si aprono le solite soluzioni possibili per raggiungere queste isole di pescatori: prendere una speed boat da Malé oppure viaggiare tramite una lenta public boat.

Il trasferimento da Malé a Mathiveri in barca veloce (speed boat) dura circa 2 ore di viaggio al costo di 50 Dollari a persona; coi traghetti lenti il costo è irrisorio (meno di 5 Euro a persona), ma dovrai cambiare ad Ukulhas e il viaggio richiederà circa 6 ore.

Io consiglio di utilizzare la speed boat per raggiungere Mathiveri che, lo ricordo, partirà dal molo appena fuori l’aeroporto di Malé

Puoi consultare gli orari e i giorni di partenza delle speed boat da Malé a Mathiveri (e a tutte le altre isole di pescatori) sul sito atolltransfer.com dove potresti anche acquistare direttamente i biglietti. Il mio consiglio però è di chiedere alla guest house dove alloggerai di organizzarti il trasferimento: questo ti permetterà di risparmiare qualche Dollaro su ciascun biglietto.

Ricordo che al Venerdì (l’equivalente della nostra Domenica per i mussulmani) il numero di imbarcazioni è ridotto rispetto agli altri giorni della settimana.

Il porto di Mathiveri con Marta Impiegata Giramondo a passeggio
Il “porto” di Mathiveri: non troverai mai molte imbarcazioni, tutta l’isola – anche qui – è tranquilla

 

Dove alloggiare

Dico subito che date le piccole dimensioni dell’isola, non è molto importante la posizione della struttura rispetto al porto o alla spiaggia per i turisti (la bikini beach), solo assicurati che la struttura che sceglierai sia lontana dalla centrale elettrica e dalla moschea (il canto del mujaheddin di Mathiveri al mattino non è cosa piacevole) – entrambe le strutture di cui ti parlo lo sono.

Come ho detto io ho alloggiato presso la SIS Turist Villa, la miglior guest house (o, che dir si voglia, piccolo hotel) dell’isola. Ho speso circa 35 Euro a persona a notte (colazione inclusa) per una super stanza, ben oltre i miei soliti standard, ma l’ho fatto per l’ottima offerta trovata su Booking.

Mathiveri, la mia stanza al SIS Tourist Villa
Mathiveri, la mia stanza al SIS Tourist Villa

Il mio soggiorno a Mathiveri e in particolare al SIS Villa è stato meraviglioso, ma al momento del pagamento mi è stato comunicato un prezzo in Rufie maldiviane calcolato con un tasso stranamente sconveniente per me. Questo piccolo spiacevole episodio mi ha ricordato ancora una volta come sia meglio passare da Booking e pagare tramite questa piattaforma per evitare inconvenienti.

La SIS Turist Villa è come un hotel dagli standard europei: camera spaziosa e una pulizia maniacale oltre che un arredo curato nei dettagli. La stanza che vedi in foto è perfetta per 2 persone, ma la struttura offre anche un paio di stanze più spaziose per famiglie con bambini.

Vedi altre foto del SIS Turist Villa

Pulizie quotidiane in stanza, asciugamani da spiaggia forniti dalla struttura, una bottiglia d’acqua nel frigo bar gratuita ogni giorno (lo so, è un dettaglio, ma queste sono le attenzioni che qui troverai), ombrello in camera anche se in 15 giorni alle Maldive in Agosto ne ho avuto bisogno solo un pomeriggio, ottimo sistema di aria condizionata.

Una struttura più economica, ma che comunque ti consiglio caldamente, è la Vacanza guest house Mathiveri: stanze pulite e profumate. Lo staff, tra cui non potrai non notare Fazeel, è gentilissimo.

Fazeel è il proprietario, parla un ottimo italiano è simpaticissimo e te lo stra consiglio anche per le escursioni in mare a Mathiveri (ma di questo parleremo più avanti).

Segnalo che il bagno è con “finestra a cielo aperto” (in realtà una finestra che non si può chiudere – è cosa comune in molte strutture qui alle Maldive dato il clima caldo tutto l’anno). È un problema, no? Ma io odio le zanzare e, con questa apertura, è più facile che entrino in stanza (per questo porto sempre con me con una zanzariera da letto – occupa poco spazio ed è leggerissima).

Vacanza guest house alle Maldive
Vacanza guest house alle Maldive

 

Unico neo della Vacanza guest house è la vicinanza alla moschea di Mathiveri con risveglio quotidiano alle 5 del mattino al canto della preghiera del muezzin. Non proprio piacevole, soprattutto per chi ha il sonno leggero. Ad ogni modo rapporto qualità prezzo eccellente.

La posizione sull’isola di entrambe queste strutture è ottima e a 2 minuti a piedi dalla spiaggia più bella di Mathiveri. Quale scegliere? Il SIS Villa se vuoi una sistemazione migliore (la migliore dell’isola), ma ad un prezzo superiore. In alternativa anche la Vacanza guest house: è una buona sistemazione.

Vedi altre strutture a Mathiveri su Booking

 

Cosa fare a Mathiveri

Mathiveri è abitata solo da 1.000 persone; troviamo una scuola per i bambini, una stazione di polizia, un centro medico (per assistenza di base), una farmacia in prossimità del porto dell’isola, un parco giochi con giostre, castelli e scivoli.

Dato che abbiamo parlato di assistenza medica, se il tuo sarà un viaggio alle Maldive in fai da te ricorda di non partire senza un’assicurazione medico sanitaria. Utilizzando il codice sconto TBG033 per sottoscrivere una qualsiasi polizza viaggio Columbus riceverai uno sconto del 10%

Le strade di Mathiveri sono di sabbia, sono poche ed è facile orientarsi; non mettere in valigia scarpe eleganti, ti bastano ciabatte ed infradito. 🙂

Le strade di Mathiveri
Le strade di Mathiveri

Mathiveri è un’isola pulita, piacevole, tranquilla dove poter camminare per le vie senza porsi il problema di essere dal lato giusto della strada o dover fare attenzione al traffico, anche se sono tanti gli abitanti dell’isola a muoversi in scooter – lo trovo veramente assurdo, date le dimensioni ridotte dell’isola, ma credo sia più uno status sociale visto che è sufficiente una bicicletta per girarla in pochi minuti.

Qualche veicolo elettrico a 3 ruote per spostare merci o le valige degli ospiti, ma nessuna automobile e già questo per me vuol dire essere alle Maldive.

Con l’aiuto della cartina qui sotto cerchiamo di capire cosa si possa fare a Mathiveri e come l’isola sia “organizzata”.

Mappa di Mathiveri
Mappa di Mathiveri

Al numero 1 il porto, dove arriverai a Mathiveri. L’isola è piccola e attraversarla a piedi è questione di pochi minuti, ma la struttura dove alloggerai verrà a prenderti al porto e trasporterà i tuoi bagagli per te.

Al numero 2 la meravigliosa bikini beach dell’isola e, di fronte, al numero 3 la picnic island, il cui vero nome è Mathiveri Finolhu.

Al numero 4 la public beach: siamo in paese mussulmano e nelle spiagge pubbliche non è possibile fare il bagno in costume da bagno (per queste sono nate le bikini beach). Non mi sorprenderei se tra poco anche la public beach di Mathiveri diventasse una bikini beach. È alla public beach che ti consiglio di recarti all’ora del tramonto.

Tramonto alla public beach di Mathiveri
Tramonto alla public beach di Mathiveri

Sulla mappa vedi indicato dall’indicatore rosso anche la guest house dove ho alloggiato in formula B&B, la SIS Turist Villa.

Vedi foto del SIS Turist Villa su Booking

 

Al punto 5 ti segnalo un ottimo spot per lo snorkeling, piuttosto nascosto. È qui che mi hanno portata Francesco ed Eleonora – che ringrazio tantissimo! Attenzione: per accedere in mare dovrai passeggiare sulla scogliera che protegge il porto che è molto scivolosa, fai attenzione. Allontanandoti dalla riva ti imbatterai in una miriade di pesci, ma anche squaletti pinna nera e pinna bianca e squali nutrice (gli stessi che frequentano lo shark point di Mathiveri di cui tra poco ti parlerò). Fai solo attenzione a segnalare il fatto che stai praticando snorkeling alle imbarcazioni e non trattandosi di una bikini beach è meglio coprirsi nel rispetto delle usanze del luogo.

Al punto 6 lo shark point dell’isola: alcuni squali nutrice (ne ho contati anche 10) si nascondono nel canale che collega il bacino del porto con la vicina spiaggia a Nord dell’isola. Sono animali innocui, ma è piuttosto impressionante osservarli.

Gli squali nutrice al porto di Mathiveri
Gli squali nutrice al porto di Mathiveri

 

A Mathiveri non c’è molto altro da fare 🙂 mare, snorkeling, vita da spiaggia, escursioni in barca, tramonti e gironzolare per l’isola, ma un’isola molto piccola: lunga 775 metri e larga 475. Pochi i ristoranti, poche le attività commerciali e pochi sono i turisti che la visitano; ma per me questo è il bello di Mathiveri.

Non aspettarti di trovare “movida” sulla spiaggia di Mathiveri: vi è solo un locale sulla spiaggia (un banchetto in realtà) per poter sorseggiare un cocktail (rigorosamente analcolico perché siamo in un paese mussulmano e la vendita dell’alcol è vietata) o un succo di frutta: si trova lungo la bikini beach dell’isola dalla parte opposta di Mathiveri Finolhu, impossibile non trovarlo.

Oltre a questo in spiaggia troverai “solo” pace, relax, l’ombra di palme e della vegetazione e alcuni lettini gratuitamente disponibili per i turisti.

Attività alla sera? Attendere la cena ordinata che – sicuramente – si farà aspettare: qui i ritmi sono molto lenti e distesi e l’attesa fa parte del viaggio. Poi una passeggiata per le vie non troppo illuminate dell’isola, ma altro non troverai.

Per me Mathiveri è una di quelle isole da catalogare tra le “vere Maldive”; un’isola dove il tempo scorre lento, dove dimenticarsi dell’orologio e dello stress di tutti i giorni e godere di un Paradiso a me inaccessibile se non avessi organizzato il tutto in fai da te – ed è semplicissimo farlo!

Marta Impiegata Giramondo all'ingresso della Vacanza Guest House di Mathiveri
L’ingresso della Vacanza Guest House di Mathiveri

 

Mathiveri è perfetta e priva di difetti? No, soprattutto in un soggiorno alle Maldive in guest house su di un’isola di pescatori non troverai quanto vedi nelle riviste dei resort, o – meglio – vedrai anche altro (quello che nei resort viene nascosto). Può fare al caso tuo una vacanza di questo tipo? Leggi l’approfondimento guest house alle Maldive per avere le idee più chiare.

Ed ora veniamo alle spiagge e al mare di Mathiveri, il vero motivo per essere qui! 🙂

Vedi altre foto del Vacanza Guest House su Booking

 

Spiagge di Mathiveri

Come detto e come vedi dalle foto la bikini beach di Mathiveri è meravigliosa e occupa tutto il lato Sud-Est dell’isola. La spiaggia si affaccia su di una laguna turchese e il fondale sabbioso degrada lentamente (è quindi adatta anche ai bambini).

Le Maldive sono vaste aree coralline, quindi soprattutto ai bambini credo sia meglio far indossare sempre delle scarpette da mare come queste in spiaggia.

La bikini beach di Mathiveri è anche piuttosto ombreggiata e fresca grazie alla vegetazione alle spalle della spiaggia stessa. All’ombra delle palme e della vegetazione troverai anche lettini (come quello qui sotto in foto) ed alcune amache liberamente e gratuitamente occupabili da noi turisti.

La spiaggia di Mathiveri e Marta Impiegata Giramondo
La spiaggia di Mathiveri e in lontananza la piccola isola disabitata di Mathiveri Finolhu

Di fronte alla bikini beach si trova poi l’ancor più meravigliosa picnic island, ovvero l’isola di Mathiveri Finolhu, una tipica isola delle Maldive, piatta, circondata dalla barriera corallina, acque basse e calde, acque color turchese e spiagge di sabbia bianca!

È detta “pic nic island” perché tra le escursioni a cui potrai prendere parte in un soggiorno a Mathiveri vi è appunto la visita (anche con pranzo) in barca con sosta a Mathiveri Finolhu. Ma te la sconsiglio. In spiaggia infatti troverai dei kayak gialli: sono gratis e a disposizione dei turisti proprio per raggiungere Mathiveri Finolhu. Un’avventura nell’avventura, veramente meravigliosa!

Alcune strutture come la SIS Turist Villa fanno pagare il kayak (di colore arancione) anche 20 Dollari al giorno per poter raggiungere l’isolotto, mentre al Vacanza guest house è gratis come gratis sono anche i kayak gialli che troverei in spiaggia.

 

Quindi a Mathiveri vi è un’unica bikini beach? Si, ma comprendo tutto il lato Sud dell’isola ed in più vi è tutta l’isola di Mathiveri Finolhu a disposizione dei turisti.

Sul lato Ovest dell’isola si estende invece la public beach (quella dove non è possibile prendere il sole in costume da bagno per rispetto della cultura musulmana), ma – come scrivevo sopra – non mi stupirei se tra qualche tempo tutta Mathiveri diventasse tutta una bikini beach, come già avviene in altre isole di pescatori delle Maldive.

La spiaggia pubblica di Mathiveri
La spiaggia pubblica di Mathiveri

 

Escursioni

Per le escursioni a Mathiveri ti lascio il contatto di Fazeel scrivigli su WhatsApp al +960 990-0809 e digli che hai avuto il sul numero da Marta Impiegata Giramondo, lui capirà. 🙂

Fazeel è il proprietario anche dalla Vacanza guest house Mathiveri, una persona piacevolissima e con un’esperienza decennale in immersioni (non a caso ha aperto il primo dive center a Mathiveri certificato PADI). Parla un ottimo inglese e anche italiano. Non posso che stra-consigliarti Fazeel.

Quali escursioni in mare si possono fare a Mathiveri? Sono le classiche di ogni isola di pescatori delle Maldive: bagno con le mante, bagno coi delfini, snorkeling, pesca notturna o al tramonto, escursioni (con pranzo) su di una sand bank (isola di sabbia) in mezzo al mare – anche se a Mathiveri già lo sarai!

Nuotare coi delfini a Mathiveri
Marcello mentre nuota coi delfini a Mathiveri

 

Ti avviso: ho trovato i prezzi delle escursioni a Mathiveri “insolitamente alti” (almeno in base alle mie precedenti esperienze alle Maldive), ma – va detto – anche qui tutto recentemente è aumentato e di molto. Le barche utilizzare per il trasporto dei turisti durante le escursioni a Mathiveri non sono di proprietà delle guest house, ma da loro noleggiate (ed i prezzi sono raddoppiati). Raddoppiato è anche il costo del carburante.

75 dollari a persona per un pranzo organizzato all’isolotto di Mathiveri Finolhu mi sembrano un’esagerazione soprattutto se per dormire con colazione in un’ottima struttura ho pagato 30 dollari a persona e un pranzo può costarmi anche meno di 10 Dollari: non c’è “proporzione”. Lo stesso per l’escursione con le mante (o altre in mare aperto): 75 Dollari a persona, che però scendono a 40 nel caso si riesca ad organizzare un gruppo di almeno 4 persone.

Qui trovi i prezzi delle escursioni organizzate dalla SIS Turist Villa, mentre da Fazeel sono riuscita ad avere prezzi migliori – ricorda di contrattare sempre e per ottenere un ulteriore sconto pianifica tutte le tue escursioni con la stessa “guida” (in modo da poter ottenere lo sconto su di una cifra totale più consistente).

Prezzi escursioni Mathiveri guest house
Prezzi escursioni Mathiveri alla Vacanza guest house Mathiveri (scarica PDF)

Al di la dei costi più vantaggiosi delle escursioni con Fazeel in lui, nipote di un pescatore originario di Mathiveri, ho trovato una persona molto rispettosa dell’ambiente e che organizza escursioni con grande attenzione per i suoi ospiti: poche persone in barca, trasmette sicurezza e calma in mare, escursioni “lunghe” e svolte senza fretta (non si è mai fatto problemi a superare la durate delle uscite in mare finché lui stesso non è stato soddisfatto di qual che abbiamo visto).

Escursione in mare a Mathiveri con una manta che nuota con Marta Impiegata Giramondo
Escursione in mare a Mathiveri: a tu per tu con una manta

L’unica complicazione che ho riscontrato è data dal fatto che essendo su di un’isola dove tutti gli abitanti si conoscono non vogliono “rubarsi” i clienti l’un l’altro: ho quindi dovuto chiedere il “permesso” al proprietario della struttura dove ho alloggiato di poter prender parte ad escursioni organizzate da un’altra guest house, con Fazeel appunto.

Non è stato un problema e il giorno seguente ero in mare con Fazeel 🙂 un pò come se fosse una pratica nota e comune, quasi un’usanza del posto.

 

Barriera corallina e snorkeling a Mathiveri

Entrambe le spiagge dei Mathiveri (sia la public che la bikini beach) si affacciano su due distinte lagune i cui fondali degradano lentamente permettendo piacevoli nuotate ai visitatori dell’isola.

Indossando una maschera per respirare sott’acqua ti imbatterai in qualche corallo e in una miriade di pesci tropicali e non è neppure così difficile trovare tartarughe, squaletti e squali nutrice allontanandosi dalla riva in certi punti e a certe ore della giornata – presta sempre la massima attenzione!

Purtroppo tutti i coralli in superficie di queste isole di pescatori sono soggetti a sbancamento (dato l’innalzamento delle temperature) e, date le tante imbarcazioni che navigano le acque in prossimità della riva, sono molto rovinati – non aspettarti un “Paradiso immacolato sott’acqua” e a pochi metri dalla spiaggia.

Tuttavia a Mathiveri, data anche la piccola isola di Mathiveri Finolhu, si formano dei “canali naturali” e delle correnti tali da offrire una buona ed interessante varietà di “luoghi” da esplorare per gli amanti dello snorkeling a tutte le ore del giorno e – ovviamente – della mattina presto. 🙂

 

Dove mangiare a Mathiveri

Sull’isola troverai 4 o 5 ristorantini in un mix tra attività local (più piccole e spartane e con piatti dai prezzi irrisori e dai sapori asiatici) e ristoranti un poco più turistici, anche nell’aspetto e nella presentazione dei piatti, con menù più articolati e prezzi più elevati – ma io e Marcello qui non siamo mai riusciti a spendere più di 20 Euro a persona (la cena più costosa è stata infatti a base di pesce e con più portate).

Ti consiglio il Koba Chai (qui su Google Maps) per me la miglior cucina – dai sapori in parte anche occidentali – dell’isola.

Il Cafè Cool Choice (qui su Google Maps) è invece gestito dalla sorella Fazeel e ti consiglio il tea-time (ogni giorno dalle 15:00 alle 17:00), quando dalla cucina vedrai uscire tanti bocconcini dolci e salati preparati rigorosamente a mano. Unica nota negativa per me che non amo il piccante: qui tutto quello che è salato è, appunto, anche piccante.

Marta Impiegata Giramondo e Marcello in un ristorante locale di Mathiveri, Maldive
A pranzo in un ristorante locale di Mathiveri, Maldive

Lo avverto però: non aspettarti grandi abbuffate di pesce fresco o alla griglia. I maldiviani hanno gusti diversi dai nostri e da quello che ho potuto assaggiare a Mathiveri non sanno valorizzare il pescato del giorno. Più che puntare a piatti occidentali spesso costosi, meglio semplici piatti della cucina locale.

Segnalo inoltre che la maggior parte delle attività commerciali accetta pagamenti con Bancomat e carte di credito richiedendo però una commissione aggiuntiva sui prezzi esposti (indicativamente tra il 4 e il 6% del totale). I prezzi sono sempre indicati in MVR (Rufiyaa delle Maldive), ma anche in USD (Dollari americani). Solo in poche occasioni ci è stato presentato uno scontrino a fine pasto con indicato l’equivalente in Euro (lo scontrino in Rufiye e Dollari non è mai mancato).

Come pagare a Mathiveri? Il consiglio è di prelevare all’unico sportello Bancomat dell’isola (si trova in prossimità del porto, vicino al parco giochi) e pagare poi ogni cosa in Rufiye. Il prelievo da banca estera ha un sopraprezzo di 100 MVR ovvero circa 6 Euro (a cui sommare le eventuali commissioni della tua banca).

Lo sportello bancomat di Mathiveri
Lo sportello bancomat di Mathiveri

Se ti può essere utile la SIM telefonica maldiviana acquistata in aeroporto qui ha sempre funzionato benissimo, ma non ho trovato negozi che ne vendevano sull’isola.

Se il tuo telefono dispone di eSIM hai anche la possibilità di acquistare online una eSIM Airalo per il tuo viaggio alle Maldive: con qualche decina di Euro avrai una connessione appena l’aereo atterrerà.

 

Mathiveri opinioni e recensioni

Amo le piccole isole come Mathiveri, tanto piccole da poterle girare a piedi e assaporare ogni giorno il fatto di essere su di un lembo di terra dove i confini sono delineati da acque di un turchese come si vedono solo nelle cartoline.

L’isola è adatta a chi cerca relax, non è ancora troppo turistica e, anzi, alcuni probabilmente potrebbero dire che a Mathiveri non c’è nulla da fare, ma non è così. Mi spiego.

La spiaggia e il mare di Mathiveri Finolhu
La spiaggia e il mare di Mathiveri Finolhu

L’isola ha tutto il necessario per rilassarsi: guest house che offrono sistemazioni per tutte le tasche, ristorantini turistici e locali frequenti dagli stessi abitanti dell’isola dove è possibile bere e mangiare a costi molto contenti, un piccolo parco giochi, una farmacia, mini-market.

Al porto c’è una farmacia e un centro medico per un primo soccorso in caso di necessità. Mini-market, qualche negozietto di souvenir e poi la spiaggia, l’isola picnic raggiungibile in kayak gratuitamente e le escursioni in mare. Io a Mathiveri non mi sono certo annoiata.

Qui però scordati locali dove trascorrere la serata ascoltando musica o bevendo un cocktail. Lo ripeto l’attività principale alla sera è attendere la cena ordinata: i tempi di attesa, preparati, sono moooooolto lunghi, come da tradizione maldiviana. 🙂

Mathiveri è “perfetta”? No, come ogni isola di pescatori delle Maldive molte strutture ed attività sono in costruzione il che comporta lavori in corso e cantieri un pò ovunque. Lo smaltimento dei rifiuti è anche qui, come ogni luogo abitato dall’uomo, una necessità e girando per l’isola troverai alcune aree adibite alla raccolta e allo smaltimento.

Alcune case sembrano abbandonate a se stesse, altre nonostante siano abitate sono poco curate, ma non sono “confinate” in una zona dell’isola, bensì si alternano ad attività commerciali, guest house e strutture recentemente rinnovate. Insomma un mix tra moderno e trasandato che, credo, non a tutti piacerà; le strade si allagano al primo acquazzone, ma allo stesso tempo sono sempre pulitissime dalle donne del posto che quasi in maniera maniacale ogni mattina si organizzano per pulirle con scope da loro stesse realizzate dalle foglie delle palme. Ecco cosa sono le “vere Maldive”.

Il mare di Mathiveri visto dalla bikini beach
Il mare di Mathiveri visto dalla bikini beach

La (finta) perfezione dei resort a Mathiveri non la troverai, ma potrai godere dello stesso incredibile mare, a prezzi accessibili e a contatto con la vera realtà locale in un’atmosfera autentica, piacevole e molto rilassata.

 

Quanti giorni

Come ho scritto in apertura, io ho programmato 4 notti a Mathiveri perché nei miei viaggi alle Maldive mi piace spostarmi e assaporare isole diverse. Qui però mi sono trovata talmente bene che ho deciso, una volta sul posto, di rallentare e fermarmi. Sia il SIS Turist Villa che la Vacanza guest house Mathiveri sono ottime strutture e i loro gestori molto cordiali: un motivo in più per prolungare la propria permanenza su quest’isola.

Nell’organizzazione di un viaggio alle Maldive in guest house la domanda che tutti si pongono è “quale isola scelgo?” Ecco, io sempre più spesso risponderò “vai a Mathiveri“. 🙂 Sono troppo di parte? Probabilmente si, ma se cerchi “il mare delle Maldive” ti assicuro che a Mathiveri lo troverai e non te ne pentirai.

 

Bene, è tutto 🙂 per qualsiasi dubbio o domanda non esitare a scrivermi qui sotto nei commenti, alla mia pagina Facebook oppure al mio profilo Instagram.

Ti ricordo inoltre che trovi moltissime informazioni sul mio blog raccolte durante i miei viaggi alle Maldive in fai da te.

Mathiveri (Maldive), la mia isola locale di pescatori preferita in fai da te

Articolo valutato 4.72 / 5 da 54 lettori

Valuta l'articolo:            


Se hai trovato informazione utili, potresti condividere questa pagina?
Ti ringrazio in anticipo! 🙂

FacebookWhatsAppTwitterPinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

52 commenti a “Mathiveri (Maldive), la mia isola locale di pescatori preferita in fai da te

  • 14 Giugno 2024

    Ciao! Grazie per le informazioni che hai condiviso fino a qui, ci sono state molto utili.
    Andrò alle Maldive ad Agosto con il mio compagno per 7 notti. Insieme a Mathiveri, su quale altra isola consiglieresti di andare se volessimo spostarci e vedere più cose?
    Siamo indecisi inoltre tra l’atollo di Ari e l’atollo di Baa; i nostri interessi sono lo snorkeling e il relax in un posto semplice e autentico. Hai altri suggerimenti a riguardo tenendo conto del mese e delle condizioni metereologiche? Grazie di cuore

    Rispondi
    • Marta
      16 Giugno 2024

      Ciao Irene,
      sul meteo ho scritto un approfondimento per quanto riguarda le Maldive ad Agosto che ti consiglio di leggere (vedrai che gioca molto il fattore fortuna). Detto questo io, proprio in Agosto, ho visitato nell’ordine Rasdhoo, Mathiveri e Ukulhas. Tra le 3 ho preferito Mathiveri e poi Rasdhoo. È un’accoppiata che potreste valutare, raggiungendo da Malé Rasdhoo in barca veloce e poi spostandovi su Mathiveri con i traghetti lenti (veri bus del mare dal costo irrisorio). Da Mathiveri potreste poi fare ritorno a Malé con barca veloce. In questo modo avrete modo di conoscrere due isole locali, apprezzandone pregi e difetti. 🙂

      Un saluto,
      Marta Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 7 Maggio 2024

    Che bello! Questo è il primo articolo veramente accurato che ho trovato sulle Maldive! Complimenti… ma quindi la barriera corallina non era un granché rispetto ad altre isole o in generale tende ad essere rovinata? Nei supermercati, seppur mini, si trova più o meno tutto, giusto? Grazie mille

    Rispondi
    • Marta
      7 Maggio 2024

      Ciao Serena,
      in generale la barriera di queste isole di pescatori tende ad essere rovinata per una serie di motivi. Alcune sono migliori di altre per la conformazione dei fondali (quando queste isole hanno un’altra isola di fronte e si genera un “canale”). Il bello di Mathiveri è la bellissima lingua di sabbia di Mathiveri Finolhu raggiungibile in autonomia dalla bikini beach principale. Ti confermo infine che nei mini-market si trova di tutto e di più. 🙂

      Un saluto,
      Marta Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 29 Aprile 2024

    Ciao Marta,
    io devo fare una notte a Malé prima di andare a Mathiveri perché il volo arriva dopo l’ultima partenza per l’isola. Volevo chiederti da dove parte la speed boat per andare a Mathiveri per capire dove prendere l’hotel a Malé per quella notte.
    Grazie

    Rispondi
    • Marta
      29 Aprile 2024

      Ciao Luca,
      le speed boat partono appena fuori l’aeroporto (prosegui “dritto” e arrivi al molo). Non dormire però a Malé, ma a Hulumalé che, appunto, è l’isola dell’aeroporto.

      Strutture come l’H78 Hotel (consigliatissimo) offrono trasferimento da e per l’aeroporto gratuito.

      Ne ho parlato qui.

      Un saluto,
      Marta Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 22 Aprile 2024

    Ciao Marta tra le isole da te visitate dove hai trovato la laguna dai colori più bella? Pensavo tra Mathiveri e Thinadhoo, dimmi un pò te che hai girato tante isole. Ti ringrazio anticipatamente.

    Rispondi
    • Marta
      23 Aprile 2024

      Ciao Daniele,
      come laguna, la public beach di Mathiveri è, tra tutte le isole che ho avuto la fortuna di visitare, la migliore a mio avviso. 🙂 Meravigliosa poi anche la zona di mare opposta alla laguna della public beach, con la bikini beach e l’isolotto di Mathiveri Finolhu raggiungibile in kayak da Mathiveri. Anche Thinadhoo ha una spiaggia meravigliosa e “decisamente WOW” 🙂

      Un saluto,
      Marta Impiegata Giramondo

      Rispondi
      • 23 Aprile 2024

        Grazie mille, diciamo che spulciando sul web a livello di colori la laguna di Mathiveri sembra molto più azzurra rispetto quella di Thinadhoo credo perché ci sia presenza di reef in quest’ultima. Ma quei colori di Mathiveri sembrano stupefacenti.

        Rispondi
        • Marta
          23 Aprile 2024

          Si, i colori dipendono molto dalla profondità del fondale. 🙂 Entrambe isole bellissime, diverse, ma bellissime. 🙂

          Un saluto,
          Marta Impiegata Giramondo

  • 15 Aprile 2024

    Ciao!
    Tra 10 giorni partirò per le Maldive e, dopo 6 giorni a Ukulhas in gruppo, rimarrò in solitaria per 4 giorni (volo di ritorno alle 19 del 4° giorno).
    Al momento ho prenotato una guest house a Mathiveri per 3 notti. Stavo però pensando che avendo 4 giorni potrebbe essere meglio Dhiffushi, dove capisco ci sono 3 bikini beach. Oppure potrei fare entrambe, però devo capire come spostarmi!
    Che mi consigli?
    Grazie in anticipo!

    Rispondi
    • Marta
      15 Aprile 2024

      Ciao Mari,
      da Ukulhas puoi raggiungere Mathiveri con un traghetto lento (public boat): sono una sorta di “bus del mare” e collegano le isole dello stesso atollo. La navigazione è molto lenta, ma piacevole (un viaggio nel viaggio). Da Mathiveri poi tornerai a Malé con una speed boat (più costosa e veloce). Sarà un’ottima occasione per confrontare Ukulhas e Mathiveri. 🙂

      Un saluto,
      Marta Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 24 Marzo 2024

    Ciao,
    posso chiederti quando siete andati a Mathiveri? Noi vorremmo andare ad Agosto 2024, ma vorrei trovare un’isoletta poco turistica, niente spiagge affollate! Eravamo andati 10 anni fa in una guest house a Keyodhoo e da come ho visto in questi 10 anni le Maldive sono cambiate terribilmente. Abbiamo anche 2 bambini di 5 e 8 anni! Mi puoi dare un consiglio? Grazie mille!

    Rispondi
    • Marta
      24 Marzo 2024

      Ciao Lisa,
      ero a Mathiveri lo scorso Agosto e non l’ho trovata particolarmente affollata, forse perché le Maldive ad Agosto non sono molto prese in considerazione proprio per il meteo (anche se io ho trovato per lo più sole e bel tempo). Sicuramente queste isole di pescatori (soprattutto quelle raggiungibili da Malé in 1 o 2 ore di barca) si stanno “trasformando” velocemente e, purtroppo, non in “meglio”. Mathiveri, almeno in parte, conserva ancora uno spirito local.

      Un saluto,
      Marta Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 18 Febbraio 2024

    Ciao,
    saremo alle Maldive dal 27 Marzo all’1 Aprile. Siamo 2 adulti e 2 ragazzi. Sono molto indeciso nella scelta dell’atollo fra quelli raggiungibili con barca veloce. Inizialmente avevo scelto Thulusdhoo, ma poi leggendo vari articoli sono passato a Rasdhoo e infine leggendo i tuoi racconti Dhiffushi. Visto che siamo con i ragazzi la cosa importante è avere una mare che degrada lentamente, ma che offra la possibilità, attraverso lo snorkeling, di apprezzare la fauna del luogo. Da questi atolli è possibile un’escursione per ammirare gli squali balena? Grazie

    Rispondi
    • Marta
      18 Febbraio 2024

      Ciao Enrico,
      Rasdhoo e Mathiveri (chiamo in causa anche questa isola perché stai commentando proprio l’approfondimento su Mathiveri) si trovano nello stesso atollo. Potreste trascorrere qualche giorno in entrambe esattamente come ho fatto io: arrivare da Malé a Rasdhoo con barca veloce (speed boat) e poi, da Rasdhoo a Mathiveri spostarvi con un traghetto locale – il costo del biglietto è di pochi Dollari americani a persona ed è una bella esperienza 🙂 a quel punto tornerete da Mathiveri a Malé in barca veloce.

      Così facendo avrai modo di valutare tu stesso e conoscere due isole e, in entrambe, vedrai che i tuoi ragazzi avranno modo di apprezzare la fauna del luogo.

      Per l’escursione con gli squali balena è possibile da un pò tutte le isole, ma dipende dal periodo e dall’atollo… ti rimando all’approfondimento squali balena alle Maldive dove tutto è spiegato in dettaglio.

      Un saluto,
      Marta Impiegata Giramondo

      Rispondi
      • 18 Febbraio 2024

        Grazie per la rapida risposta. Leggendo l’approfondimento sugli squali balena ho visto che consigli l’atollo di Mahibadhoo. È possibile farlo in abbinamento a Rasdhoo o a Dhiffushi? Ed eventualmente quale dei due consigli? Bastano 5 giorni per entrambi?

        Rispondi
        • 15 Aprile 2024

          Grazie! Tra Mathiveri e Dhiffusi che mi consigli? Riuscirei anche a farle entrambe?

        • Marta
          15 Aprile 2024

          Ti sconsiglio di farle entrambe, Mari: hai troppi pochi giorni a disposizione e poi, per raggiungere Dhiffushi da Mathiveri dovresti recarti in speed boat a Malé e poi, da Malé, ancora in speed boat a Dhiffushi. Purtroppo in questo modo perderai più di metà giornata.

          Un saluto,
          Marta Impiegata Giramondo

        • Marta
          19 Febbraio 2024

          Nel mio primo viaggio alle Maldive in fai da te io ho proprio trascorso qualche giorno a Dhiffushi per poi poi spostarmi a Mahibadhoo (leggi l’approfondimento che ho scritto su quest’isola perché tra quelle che ho visitato è quella “meno turistica”). Da qui poi, essendo Gennaio, ho potuto prender parte ad un’escursione per nuotare con gli squali balena nella zona di Maamigili e Dhigurah, che sono le due più “famose” isole dell’atollo di Ari Sud.

          Un saluto,
          Marta Impiegata Giramondo

  • 9 Febbraio 2024

    Ciao Marta,
    ho letto che sconsigli l’isola di Ukulhas. Posso chiederti il motivo? Ho prenotato 4 giorni li e altri 3 a Mathiveri.

    Rispondi
    • Marta
      9 Febbraio 2024

      Ciao Barbara,
      ti lascio il link al mio approfondimento su Ukulhas dove trovi spiegato tutto in dettaglio. In sintesi amo le piccole isole come Mathiveri, mentre Ukulhas, vuoi per le dimensioni, vuoi per la vicinanza da Malé, l’ho trovata “troppo sfruttata e ormai snaturata”. Comunque abbinare Ukulhas a Mathiveri non è una brutta idea: avrai modo di apprezzarne le diversità e potrai “confrontarle” – leggo anche commenti di persone che sono state ad Ukulhas e l’hanno apprezzata: ognuno di noi ha i propri gusti in fatto di viaggi e destinazioni 🙂

      Un saluto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 9 Febbraio 2024

    Ciao Marta,
    noi stiamo organizzando una piccola vacanza fai da te alle Maldive per Marzo 2024 e nel leggere il tuo blog mi ha proprio invogliata a prenotarla.
    Ora vorrei visitare entrambe le isole di Mathiveri e Dhiffushi. Vorrei chiederti se secondo te è fattibile e non eccessivo organizzarci così: arrivo a Malè, spostamento con barca veloce a Dhiffushi dove stare 4 notti per poi spostarsi a Mathiveri.
    Avrei fatto il contrario per essere più vicini a Malè al rientro, ma la guest house che ho scelto (una di quelle suggerite da te a Dhiffushi) ha posto solo nei primi giorni.
    Se potessi darmi qualche dritta te ne sarei grata.
    PS: grazie per il tuo prezioso aiuto a prescindere ❤️

    Rispondi
    • Marta
      9 Febbraio 2024

      Ciao Michela,
      mi fa molto piacere che i miei racconti sulle Maldive ti siano utili. 😀

      Non so quanti giorni hai a disposizione, ma io ho visitato Mathiveri arrivando da Rasdhoo, ovvero: sono atterrata a Malé, con barca veloce ho raggiunto Rasdhoo, poi da Rasdhoo mi sono spostata a Mathiveri con traghetto lento (al costo di pochissimi Dollari a persona) e poi da Mathiveri mi sono spostata con barca veloce su Malé. Il fatto è che i traghetti lenti viaggiano anche da Malè, ma i viaggi con queste imbarcazioni dalla capitale alle isole dei pescatori sono interminabili… al contrario, se ti sposti coi traghetti lenti nello stesso atollo (da Rasdhoo a Mathiveri), uno spostamento di 1 o 2 ore a mio avviso è “sostenibile” e il costo irrisorio.

      Se vuoi visitare sia Mathiveri che Dhiffushi dovrai prendere 4 speed boat (Malè-Dhiffushi, Dhiffushi-Malè, Malè-Mathiveri ed infine Mathiveri-Malè): così gli spostamenti si faranno più costosi e le “coincidenze” a Malè per spostarsi da Dhiffushi a Mathiveri potrebbero non essere comode (devi valutare in base agli orari delle speed boat; ho escluso di ricorrere ai traghetti lenti in questi spostamenti). 😉

      Che struttura hai scelto a Dhiffushi? So che il Dhiffushi White Sand Beach, in questa stagione invernale, sta avendo qualche problema di troppo e la qualità della struttura mi segnalano essere peggiorata (verifica le più recenti recensioni su Booking se è la struttura che hai selezionato).

      Un saluto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
      • 10 Febbraio 2024

        Marta grazie per la risposta
        Allora…abbiamo a disposizione 7 notti e pensavo di fare 4 notti al Crown Beach Hotel a Dhiffushi (per avere il tempo di riprenderci dal viaggio) e 3 notti a Mathiveri.
        Il tempo a disposizione non è tanto, sarebbero 6 giorni e mezzo effettivi sul posto, ed effettivamente mi dispiacerebbe perdere un’altra giornata per lo spostamento da un’isola all’altra.
        Sono molto combattuta perché mi ispira tantissimo Mathiveri perché ci ricorda le isole Gili (Air) di Bali che ci hanno fatto innamorare ma allo stesso tempo mi piace l’idea di avere più alternative per le spiaggie a Dhiffushi e stanza affacciata sulla spiaggia Aiutooo

        Rispondi
        • Marta
          10 Febbraio 2024

          Ciao Michela,
          non voglio rovinarti i piani, ma con solo 7 notti io non cambierei atollo. Se non vuoi rimanere tutto il soggiorno a Dhiffushi, potresti valutare di spostarti a Thulusdhoo, così da visitare un’altra isola dei pescatori, oppure fare le ultime due notti di follia di fronte all’isola nel Mereu Island Resort & Spa . 😛

          Così facendo sfrutteresti al massimo il tempo che hai a disposizione per goderti le Maldive. 😀

          Un saluto,
          Marta
          Impiegata Giramondo

  • 7 Febbraio 2024

    Ciao Marta,
    Grazie di tutti i preziosi consigli che trovo molto esaustivi e utili! Noi (2 adulti e 1 bambino) pensavamo a qualcosa tipo: 4 notti a Mathiveri e 3 notti da qualche parte in Ari-Sud (per gli squali balena). Ti sembra fattibile? Quanto distano in speed boat (se lo sai)? Un altro posto al posto di Mathiveri sarebbe Felidhoo… ma sto aspettando la tua recensione 😉
    Grazie mille!
    Juliana

    Rispondi
    • Marta
      7 Febbraio 2024

      Ciao Juliana,
      per gli squali balena ti rimando all’approfondimento squali balena alle Maldive: il loro avvistamento è più probabile in certe isole a seconda del mese dell’anno. Io li ho visti ad inizio Gennaio nella zona di Dhigurah, ma per risparmiare ho alloggiato a Mahibadhoo – isola che però non consiglio per una prima volta alle Maldive, a meno che, come me, non vuoi a tutti i costi nuotare con questi maestosi squali spendendo il meno possibile 😉

      Di Felidhoo spero di riuscire a scrivere il prima possibile e ne darò notizie sul mio canale Telegram appena pubblicherò l’articolo. 😀

      Un saluto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 16 Gennaio 2024

    Complimenti per l’accuratezza delle Info! Leggere i tuoi scritti è come fare un viaggio senza muoversi!! Ma con tutte le preziose chicche credo che riuscirò ad organizzare un bel viaggio …lento come dici tu al ritmo dei Maldiviani.
    Ti chiederò supporto quando andrò avanti nelle ricerche, Mese del viaggio, Isoletta e GuestHouse da scegliere.
    Grazie Grazie Giusy

    Rispondi
    • Marta
      16 Gennaio 2024

      Grazie a te Giusy per il dolce commento ❤️

      Non vedo l’ora di aiutarti con il tuo viaggio a Mathiveri. 😀

      a presto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 16 Gennaio 2024

    Ciao Marta,
    ho letto tutto quello che hai scritto riguardo alle Maldive in fai da te e ti ringrazio innanzitutto perché ho trovato davvero tante informazioni utili. A fine Febbraio 2024 sarò per la prima volta alle Maldive insieme al mio compagno per festeggiare i suoi 50 anni! Abbiamo optato per fare una prima parte della vacanza in un’isola abitata e poi spostarci in un resort (Atollo di Nord Malè).

    Dubbio amletico: abbiamo prenotato a Dhiffushi, ma leggendo il tuo resoconto su Mathiveri non so adesso cosa scegliere. So che hai gia detto che entrambe le isole ti sono piaciute molto e che tutto è soggettivo, ma mi rimane il dubbio. Da una parte ho pensato che potrebbe essere carino vedere due atolli (ma non so se si riesca davvero ad apprezzare le eventuali differenze), dall’altro pur amando vacanze tranquille ed essendo abituati al fai da te e all’adattamento in viaggio, ci piace l’idea di avere un pò di ristorantini da provare – idealmente di cucina locale – e non ho capito se a Mathiveri questo sia possibile. Inoltre mi piacerebbe vedere gli squali (non quelli martello perché ho capito che dovrei scendere ad Ari Sud), ma squaletti in generale e le mante. Da questo punto di vista le isole si equivalgono o meglio Mathiveri? Di Mathiveri mi ispira anche la lingua di sabbia e l’isoletta di fronte alla spiaggia facilmente raggiungibile… insomma mille dubbi. Fammi sapere se mi puoi aiutare sul tema squali e vita sottomarina così magari da sciogliere qualche dubbio. Tu quando sei stata alle Maldive? Giusto per capire quanto tempo è passato visto che ho intuito che le cose cambiano in fretta.
    Grazie infinitamente in anticipo!

    Rispondi
    • Marta
      16 Gennaio 2024

      Ciao Michela,
      provo a rispondere a tutti i tuoi dubbi 🙂 Hai centrato alcuni punti focali: entrambe le isole mi sono piaciute molto, ogni viaggio è soggettivo (e, aggiungo, fortemente influenzato dal meteo che incontrerai) ed infine le cose cambiano molto rapidamente soprattutto in isole come Dhiffushi, più vicine a Malé e più facilmente “sviluppabili” (e questo purtroppo non è sempre un bene).

      Mathiveri è oggi più “acerba” di Dhiffushi e quindi l’ho preferita; ero a Mathiveri lo scorso Agosto (ti segnalo anche l’approfondimento Agosto alle Maldive). A Mathiveri puoi ammirare gli squali nutrice direttamente al porto, ma la marcia in più che ho trovato qui è stato Fazeel (il proprietario della Vacanza Guest House Mathiveri): con lui le escursioni sono state meravigliose e ho nuotato con mante e delfini come mai mi era capitato prima.

      Ristorantini locali a Mathiveri ne troverai, solo non aspettarti chissà quale scelta. Infine ti confermo che non c’è chissà quale differenza tra gli atolli, semmai le differenze sono tra isola ed isola per questo consiglio sempre a chi ha voglia di spostarsi di provare almeno 2 isole dello stesso atollo (da Malé arrivi all’atollo in barca veloce sulla prima isola e poi ti sposti sulla seconda con i traghetti pubblici, molto lenti, ma super economici). Io prima di Mathiveri ero a Rasdhoo e dopo Mathiveri mi sono spostata ad Ukulhas: Mathiveri la consiglio, Ukulhas no; mentre Rasdhoo, in abbinamento a Mathiveri, a mio avviso è “utile” per inquadrare meglio queste isole – a me poi personalmente piace cambiare isola dopo 4-5 giorni. 😉

      Spero di aver risposto a tutto. 😀

      A presto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
      • 13 Febbraio 2024

        Ciao,
        grazie per il tuo resoconto dettagliato. Ho prenotato per andare a Mathiveri ad Agosto, ma purtroppo non ho trovato posto negli alloggi che dici tu. Ho prenotato al Veli Beach Inn che però ho visto trovarsi vicino all’inceneritore dei rifiuti. Che è anche vicino alla bikini beach. Ho letto in alcune recensioni che a volte nella spiaggia di fronte all’isolotto risulta esserci forte odore di fumo. È vero? Grazie mille

        Rispondi
        • Marta
          14 Febbraio 2024

          Ciao Elisa,
          in tutte queste isole di pescatori delle Maldive il problema della plastica è gravoso: plastica portata dal mare, dai turisti e “consumata” dagli abitanti delle isole (ne ho parlato nell’approfondimento Maldive in guest house). Io durante la mia permanenza a Mathiveri non sono stata infastidita da fumo o da odori (sono stata forse fortunata per il vento?); tieni presente comunque che la plastica su queste isole non viene bruciata (si, bruciata!) ad ogni ora e che è pratica comune alla maggior parte delle isole di pescatori (e non è una prerogativa di Mathiveri).

          Un saluto,
          Marta
          Impiegata Giramondo

      • 23 Gennaio 2024

        Ciao Marta,
        ti leggo oggi per la prima volta, sono tornata da poco da Thinadhoo, dove ho avuto il piacere di conoscerti di persona. Scrivi veramente benissimo ed è tutto molto interessante ed… ENTUSIASMANTE! Così tanto che mi hai già fatto venir voglia di prenotare per Mathiveri. Approfitto qui per chiederti, visto che amo fare snorkeling, com’è lì il reef e com’è anche rispetto a quello che hai visto a Thinadhoo.

        Sperando di incontrarci presto in giro per il mondo ti ringrazio per la tua grande passione che riesci a trasmettere e anche perché con i tuoi resoconti così precisi e dettagliati fai sicuramente viaggiare tante persone con più serenità!

        Rispondi
        • Marta
          24 Gennaio 2024

          Ciao Marzia,
          ma che piacere sentirti 😀 Troppo buona, troppo buona! ❤️

          Devo essere sincera, della decina di isole delle Maldive che ho visitato in guest house, il reef di Thinadhoo è il migliore. È facilmente accessibile, il fondale degrada lentamente e non vi è un “salto nel profondo blu”, le imbarcazioni che transitano di fronte alla spiaggia sono pochissime e tutte al largo (questo è un altro aspetto da considerare) e la vita marina osservabile sott’acqua è decisamente interessante.

          Il plus di Mathiveri è nell’isolotto di fronte alla bikini beach, ovvero Mathiveri Finolhu, che ti permetterà di vivere ogni volta che vorrai un’escursione in autonomia in una meravigliosa lingua di sabbia. Lo snorkeling ti regalerà anche qui emozioni, ma – ripeto – Thinadhoo è l’isola che “più mi ha colpito sott’acqua”. Detto questo Mathiveri è più autentica e local: Thinadhoo non ha più quell’animo maldiviano e ho trovato troppi italiani chiassosi per i miei gusti 😛 ed immagino che tu capisca cosa intendo con questo.

          PS: per le escursioni Fazeel della Vacanza guest house Mathiveri è veramente super!

          Un saluto a te e alla tua famiglia,
          Marta
          Impiegata Giramondo

  • 9 Gennaio 2024

    Ciao Marta,
    vorrei fare una settimana (o 10 giorni) alle Maldive nel mesi di Aprile, ma proprio non so scegliere: meglio Mathiveri oppure Dhiffushi? Premetto che è la mia prima volta alle Maldive.
    Ho paura che Dhiffushi sia più “caotica” sebbene più comoda da raggiungere! Io non amo per nulla i resort, ma per questo da come ho capito non dovrebbe esserci problema… mi piace cambiare spesso ristorantino la sera e girare a piedi tranquillamente. Devo dire che amo anche piuttosto stare ore in acqua a guardare i pesci.
    Ti ringrazio tantissimo se vorrai aiutarmi con un consiglio.
    Grazie mille!

    Rispondi
    • Marta
      9 Gennaio 2024

      Ciao Tamara,
      guarda, è difficilissimo esprimere un giudizio su queste isole perché è tutto terribilmente soggettivo. Quello che però posso dirti è che hai inteso bene “l’anima” di queste due isole e Dhiffushi oggi è più turistica di Mathiveri, che conserva un’anima più local (alcuni diranno che a Mathiveri non c’è nulla, ma è un nulla che a me personalmente piace e che mi aspetto di trovare in un’isoletta dall’altra parte del mondo nel bel mezzo dell’Oceano). 🙂

      La Vacanza guest house Mathiveri è una buona struttura; la SIS Turist Villa di un gradino superiore. Leggiti comunque l’approfondimento guest house alle Maldive dove trovi un punto a 360° su di un viaggio in queste isole locali. 😉

      A presto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
      • 5 Febbraio 2024

        Ciao Marta!
        Seguendo il tuo blog mi sono organizzato la vacanza a Mathiveri! Il blog è stato super utile, grazie! Mi è rimasto il dubbio per isolotto deserto accanto riesco ad arrivarci solo con Kayak gialli? Oppure è possibile anche nuotando?
        E poi questi Kayak gialli che si trovano in spiaggia sono gratis solo per la guest house Vacanza o per tutti chi lo prende primo? E per caso c’è l’escursione per vedere lo squalo balena?
        Grazie

        Rispondi
        • Marta
          5 Febbraio 2024

          Ciao Zlatko,
          i kayak gialli sono a disposizione di tutti i turisti di Mathiveri: chi prima arriva potrà utilizzarli. Il canale che separa Mathiveri dall’isola disabitata di Mathiveri Finolhu non è molto largo, ma le correnti che lo attraversano sono forti (soprattutto in certe ore della giornata a causa delle maree), per questo non consiglio di raggiungere l’isolotto a nuoto (anche se la distanza è breve). A seconda delle stagioni dell’anno avrai anche da Mathiveri la possibilità di prendere parte all’escursione per nuotare con gli squali balena alle Maldive, ma è una di quelle più costose. 😉

          Un saluto,
          Marta
          Impiegata Giramondo

      • 11 Gennaio 2024

        Grazie mille per la risposta! Ti chiedo ancora un info se posso: abbiamo il volo che arriva alle 14:30 a Malè, si trovano ancora speed boat per Mathivieri? Al ritorno il volo parte alle 10:00 quindi per forza di cose sia scegliendo Dhiffushi che Mathivieri opteremo per arrivare il giorno prima e passare una notte a Malè… Grazie mille!

        Rispondi
        • Marta
          11 Gennaio 2024

          Ciao Tamara,
          per le speed boat chiedi sempre alla guest house dove alloggerai: loro faranno di tutto per organizzarti il trasferimento più comodo per Mathiveri. L’ultimo giorno però non passarlo a Malé, ma sull’isola dell’aeroporto (a tal proposito leggiti l’approfondimento su Hulumalé. 🙂

          A presto,
          Marta
          Impiegata Giramondo

  • 8 Gennaio 2024

    Ciao e complimenti per l’articolo! Siamo una famiglia di 4 persone, 2 adulti e 2 bambini (5 e 2 anni). Abbiamo prenotato i biglietti dal 16 al 30 Marzo e siamo organizzando il viaggio. La nostra idea era di visitare una o due tra Rasdhoo, Ukulhas e Mathiveri. Vorrei approfittare della tua gentilezza per chiedere se tra i vari atolli ci si sposta agilmente con il traghetto locale e dove posso controllare gli orari. La cosa che più mi preme è un’altra: mia moglie e mia figlia di 5 anni sono celiache, quindi non possono mangiare alimenti con glutine o anche solo contaminati. Ho contattato SIS Tourist Villa e mi hanno detto che al nostro arrivo parleremo con il cuoco per esporre le nostre esigenze. Secondo te ci possiamo fidare? È una cosa fattibile?
    Grazie

    Rispondi
    • Marta
      9 Gennaio 2024

      Ciao Andrea,
      purtroppo non posso darti io la certezza che alla SIS Tourist Villa abbiano certe attenzioni in cucina, ma posso dirti che tra le “guest house” delle Maldive in cui ho avuto modo di alloggiare in prima persona è tra quelle con gli “standard più europei”. 🙂 Tra Rasdhoo, Ukulhas e Mathiveri, Ukulhas è quella che mi è piaciuta di meno, ma qui ti segnalo il Ranthari Hotel (con il suo ottimo ristorante): l’hotel è gestito da uno svedese che vive sull’isola; se c’è qualcuno che può soddisfare le vostre necessità su di un’isola di pescatori è lui! 😉

      A presto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 5 Gennaio 2024

    Mi trovo qui a Mathiveri in questo periodo ed è veramente una “chicca” meravigliosa. Hai descritto tutto perfettamente.

    Rispondi
    • Marta
      5 Gennaio 2024

      Ciao Daniele,
      mi fa molto piacere questo tuo commento. ❤️ Mathiveri è una delle mie isole locali delle Maldive preferita.

      Buona continuazione,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 29 Dicembre 2023

    Io partirò il 16 Gennaio da Napoli scalo a Dubai e il 17 sarò a Mathiveri. Volevo sapere se accettano la Postepay Evolution o la carta di debito sempre delle Poste. Poi sto vedendo che sta facendo brutto tempo: spero che quando arrivo io migliori.

    Rispondi
    • Marta
      29 Dicembre 2023

      Ciao Colomba,
      io ho una normale Postepay ed è la carta con la quale ho meno problemi in giro per il mondo. La Evolution non la conosco, ma prova a contattare il numero verde delle Poste segnalando che andrai in viaggio fuori dall’Europa.

      Per il meteo a Mathiveri non ci pensare: mancano ancora diversi giorni. Io sono stata alle Maldive in Agosto e a Mathiveri ho trovato giornate meravigliose. 😉

      A presto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 29 Novembre 2023

    Ciao, innanzitutto complimenti per i tuoi resoconti di viaggio, sono molto ben fatti, precisi e piacevoli da leggere. A Gennaio tornerò alle Maldive con mia figlia per poco più di due settimane. Faremo 8-9 giorni a Dhigurah e una settimana in un’altra isola da scegliere tra Mathiveri e Dhiffushi. Mi sarebbe piaciuto farle entrambe e andare anche a Gulhi, ma gli spostamenti via mare portano via troppo tempo. Vuol dire che torneremo! Da te vorrei sapere: tra Mathiveri e Dhiffushi quale ti sembra l’isola migliore come mare e come spiaggia? Quella più godibile per una fantastica settimana di “solo” mare e sole, considerando che nessuna delle due ha una bella barriera a tiro di nuoto. Io sono molto colpita da Mathiveri, per via della lingua di sabbia, e da Dhiffushi per le 4 bikini beach. Considera che, ad oggi, Mathiveri è quasi sold out per il periodo che faremo noi. Vale a dire che tutte le guest house sono prenotate. Restano pochissime camere. Scegliere non è facile! Grazie mille, Barbara

    Rispondi
    • Marta
      29 Novembre 2023

      Ciao Barbara,
      innanzitutto ti ringrazio per quel che scrivi: fa sempre piacere leggere commenti come il tuo. 😀

      Mathiveri o Dhiffushi, bella domanda. Al rientro da Dhiffushi ti avrei detto “vai a Dhiffushi”; al rientro da Mathiveri ti avrei detto “vai a Mathiveri”: entrambe mi hanno colpito positivamente e ci tornerei volentieri.

      In estrema sintesi hai capito quali sono le due caratteristiche principali di ciascuna. Quale scegliere? Beh, Mathiveri è ancora un poco “sconosciuta” con un numero di guest house esiguo; è molto local e c’è poco da fare sull’isola (meno che a Dhiffushi), c’è però Fazeel con le sue escursioni e una meravigliosa lingua di sabbia raggiungibile in autonomia: un incanto!
      Dhiffushi ha 4 spiagge, ma è più turistica e attrezzata: c’è più varietà sull’isola di giorno e anche alla sera.

      Molto poi faranno le tue sensazioni personali, soprattutto perché non sarà una prima volta alle Maldive e poi arrivando da Dhigurah (che personalmente non conosco) avrai un metro di paragone che inevitabilmente influenzerà il tuo giudizio sull’isola successiva.

      Una permanenza di una settimana sarà condizionata anche dalla struttura che sceglierai e, di questo, personalmente ne terrei fortemente in considerazione.

      PS: se ti va torna a scrivermi al ritorno dal tuo viaggio, mi piacerebbe leggere le tue impressioni su Dhiffushi o Mathiveri. 🙂

      A presto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
      • 29 Novembre 2023

        Grazie mille. Al momento temo che la scelta sarà obbligata: a Mathiveri rimane solo una struttura a mio parere troppo cara. A questo punto prenoteremo Dhiffushi. Al mio ritorno ti manderò senz’altro le mie impressioni.

        Rispondi
        • Marta
          1 Dicembre 2023

          Vedrai che anche Dhiffushi non ti deluderà, anzi 😉

          A presto e buon viaggio,
          Marta
          Impiegata Giramondo