Mahibadhoo (Maldive): consigli di viaggio

Mahibadhoo, atollo di Ari Sud, anzi di Ari Sud l’isola di Mahibadhoo ne è la capitale.

Sono giunta sino a qui come seconda tappa del mio viaggio alle Maldive in guesthouse e senza aver trovato molte informazioni su quest’isola prima di partire da casa.

La mia intenzione era nuotare con gli squali balena – ci sono riuscita! 🙂 – e farlo contenendo il più possibile la spesa, è per questo che mi sono spostata da Dhiffushi all’atollo di Ari dove è possibile il loro avvistamento.

Mahibadhoo sembrava una buona soluzione. Lo è stata? Scopriamolo insieme.

Mahibadhoo spiaggia
Mahibadhoo spiaggia

 

Cosa fare a Mahibadhoo:

 

Come arrivare a Mahibadhoo

Arrivare a Mahibadhoo è semplice, come semplice è raggiungere tutte le isole di pescatori alle Maldive.

Una volta arrivati al molo dei traghetti di Malé troverai le imbarcazioni veloci per l’isola. Il modo migliore per prenotare la corsa in speed boat è tramite la struttura dove pernotterai a Mahibadhoo e non posso che consigliarti il Vilu Thari Inn Maldives.

Foto su Booking Vilu Thari Inn

Il trasporto in barca veloce da Malè a Mahibadhoo è durato un’ora e mezza, al costo di 30 Dollari americani a persona (all’andata ho pagato il tutto in struttura, al ritorno in contanti prima di scendere dall’imbarcazione). Per conoscere in anticipo gli orari di queste imbarcazioni veloci puoi consultare il sito www.atolltransfer.com ma non prenotare tramite il sito, contatta la struttura dove alloggerai, questo è un ottimo modo per risparmiare.

 

L’isola di Mahibadhoo opinioni

Mi preme ricordarti che un viaggio alle Maldive su un’isola di pescatori non è come trascorrere una vacanza in un resort in all inclusive, per questo ti consiglio di leggere questo approfondiemento: Maldive in guesthouse.

Il mare attorno all’isola di Mahibadhoo è a dir poco incantevole, una vera e propria piscina naturale come puoi vedere dalle foto in questa pagina.

Mahibadhoo, Ari Sud, Maldive
Mahibadhoo, Ari Sud, Maldive

Come ho anticipato, io ho soggiornato qui per poter prendere parte ad un’escursione per l’avvistamento degli squali balena e sono stata disposta a farlo nonostante in tutta l’isola vi sia un’unica bikini beach, vicina al mio alloggio.

Per quanto infatti molte delle isole di pescatori maldiviani oggi vivano di turismo, a Mahibadhoo ho avuto l’impressione che non sia ancora la fonte di reddito principale per la sua popolazione che in buona parte vive nella noncuranza dei visitatori. La situazione evolverà? Molto probabilmente si, ma Mahibadhoo oggi appare a noi occidentali un poco “spoglia”.

Bar, ristorantini e negozietti non mancano, ma è evidente come siano strutture più per i locali che per noi turisti. Ovviamente questo non mi ha creato alcun problema o difficoltà, solo che seduti al tavolo di un ristorante la sera ho come avuto la sensazione di non essere in vacanza… E’ difficile da spiegare e questo non è necessariamente una nota negativa, anzi!

Aspetto sicuramente positivo è che pranzare o cenare ad un ristorante di Mahibadhoo è veramente super economico per noi ed è difficile spendere più di 10 € a persona a pasto.

Sull’isola troviamo anche una banca, minimarket, negozi di tecnologia dove poter acquistare eventualmente una SIM telefonica (ma ti consiglio di farlo all’aeroporto di Malé, troverai offerte migliori) ed ben due farmacie, oltre che una sorta di centro medico.

 

Dove alloggiare

Uno dei motivi per cui ho scelto Mahibadhoo tra le isole dell’atollo di Ari Sud è l’ottima struttura dove ho alloggiato, ovvero il Vilu Thari Inn Maldives. Rispetto ad altre isole nell’atollo di Ari, qui ho trovato una struttura molto pulita, a gestione familiare e di recentissima costruzione a circa 38 € a persona a notte colazione inclusa. Il proprietario Afeef ha lavorato per oltre 15 anni in un resort di lusso e questo lo si percepisce dall’attenzione che ha verso i suoi ospiti.

Offerte Booking.com Vilu Thari Inn

Afeef è sempre stato più che premuroso con me e Marcello, sopratutto nell’organizzazione delle escursioni.

Non volendo spendere cifre troppo impegnative per delle escursioni private infatti, Afeef ha fatto veramente di tutto per concordarle con altri ospiti della struttura e dividere con loro la spesa.

In generale però il costo delle escursioni da queste parti è superiore rispetto alle isole dell’Atollo di Malé Nord come Dhiffushi, ma di questo parleremo più in dettaglio tra poco.

Tornando all’alloggio, da quel che ho visto il Vilu Thari Inn Maldives è la miglior struttura dell’isola, dai un’occhiata alle foto su Booking.

 

Spiaggia Mahibadhoo

La spiaggia di Mahibadhoo la si odia o la si ama, non credo ci siano vie di mezzo.

La spiaggia e il mare sono meravigliosi, una piscina naturale, non c’è altro modo con cui descriverli. Dov’è quindi il problema?

L'unica bikini beach di Mahibadhoo
L’unica bikini beach di Mahibadhoo

In tutta l’isola vi è un’unica bikini beach, ovvero una spiaggia dove noi turisti possiamo indossare il costume nel rispetto della cultura mussulmana. Questa bikini beach è solo una piccola parte della più grande spiaggia a Nord dell’isola, utilizzata anche dai locali.

Cosa è stato fatto quindi per separare i locali dai turisti? Sono state innalzate due recinzioni di teli neri dalla strada sino al mare… Ovviamente una volta entrati in mare noi vedremo i locali nuotare coperti dai tradizionali abiti e loro vedranno noi in costume. Non sto giudicando le usanze mussulmane, ma questa è la situazione che troverai in spiaggia a Mahibadhoo.

L'ingresso dell'unica bikini beach di Mahibadhoo
L’ingresso dell’unica bikini beach di Mahibadhoo

La porzione di spiaggia per i turisti offre un poco di ombra: qualche piccolo riparo dal sole alla Robinson Crusoe come quello che vedi nella foto in cima alla pagina e l’ombra di qualche pianta. Nulla di più. Scordati bar o servizi sulla spiaggia.

Non ti nascondo che si potrebbe fare molto di più per i turisti e per la spiaggia di Mahibadhoo, ma come scrivevo poco fa, ho avuto la sensazione che siano ancora in pochi gli abitanti dell’isola a vedere nel turismo una fonte di reddito.

Se ti stai chiedendo in quali altre spiagge dell’isola è possibile tuffarsi in costume la risposta è semplice: in nessun’altra spiaggia! Vi è un’unica bikini beach, ma questo non ti deve sorprendere, nelle isole delle Maldive poco turistiche questo è del tutto normale.

Ecco perché, a maggior ragione, consiglio il Vilu Thari Inn Maldives come alloggio, perché è a due passi della spiaggia per i turisti. Certo, anche soggiornando in strutture dall’altra parte dell’isola rispetto alla bikini beach il tragitto non ti richiederà più di 10 minuti di passeggiata per raggiungerla (l’isola è molto piccola), ma è bene segnalarlo.

La strada principale di Mahibadhoo
La strada principale di Mahibadhoo: in lontananza la spiaggia Est dell’isola

Ah, qui a Mahibadhoo troverai anche una strada lastricata e qualche auto. Nulla che non permetta di camminare nel mezzo della via principale noncurante del traffico, solo che in quanto “capitale” di Ari Sud ho notato una maggiore urbanizzazione da parte dei locali rispetto a Dhiffushi.

Cosa poi possa servire un’auto in un’isola percorribile a piedi da un estremo all’altro in 10 / 15 minuti ancora devo capirlo! 🙂

 

Escursioni

Le escursioni possibili a Mahibadhoo sono pressoché le stesse di ogni altra isola alle Maldive:

  • la giornata sulla lingua di sabbia in mezzo al mare;
  • la mezza giornata di snorkeling in barca;
  • la giornata ad un’isola di pescatori vicina;
  • l’avvistamento in barca dei delfini.

Insomma, le stesse che ho trovato a Dhiffushi, ma se a Dhiffushi il costo delle escursione varia dai 25 ai 60 Dollari americani a persona, qui a Mahibadhoo le cifre salgono e alcune uscite non sono certo economiche!

Fortunatamente a Dhiffushi avevo già soddisfatto la mia voglia di escursioni e qui ho preso parte solo all’uscita in cerca degli squali balena. Il costo? Ben 3.094 Rufie maldiviane per me e Marcello, che tradotto in € vuol dire 184 € in tutto, ovvero 92 € a persona, si una cifra molto importante!

Grazie ad Afeef però nella stessa escursione siamo riusciti a partecipare a più immersioni, come se ci avesse concesso un trattamento di favore, e quindi durante la giornata l’imbarcazione si è fermata ad un punto di immersione per osservare le mante, successivamente gli squali balena e al ritorno verso Mahibadhoo ad uno snorkeling point dove è possibile avvistare tartarughe marine.

La gita prevedeva anche una sosta su una lingua di sabbia in mezzo al mare per pranzo, ma purtroppo il brutto tempo ci ha obbligato ad un rientro anticipato.

Qui di seguito trovi il listino dei prezzi delle escursioni a Mahibadhoo. Come vedi le cifre sono decisamente impegnative, ma una volta sul posto riuscirai a contrattare e ad ottenere qualche sconto.

Listino prezzi escursioni Mahibadhoo
Listino prezzi escursioni Mahibadhoo

Perché queste differenze di prezzi rispetto a Dhiffushi? Credo perché qui ancora non vi sono molte guesthouse e quindi vi è poca concorrenza. Inoltre le prime strutture dell’isola sono gestite da maldiviani provenienti dai resort e che quindi propongono ai turisti i costi elevati dei resort.

 

Mahibadhoo recensioni

Tornerò a Mahibadhoo? Essendoci già stata e avendo già visto l’isola, la mia risposta è no, ma il Vilu Thari Inn Maldives è sicuramente una struttura da tenere in considerazione se stai pensando di soggiornare qui.

Te la consiglio? Per una prima volta alle Maldive no, credo vi siano isole migliori al momento e che possano offrire maggiori confort e, in generale, un ambiente più vacanziero.

Perché Mahibadhoo allora? Per contenere la spesa come ho fatto io, per poter comunque nuotare con gli squali balena, per avere una buona struttura a pochi passi da una spiaggia incantevole (il Vilu Thari Inn Maldives appunto) e per vivere ancora oggi un’esperienza di vita autentica alle Maldive, molto lontana dall’immaginario comune dei resort.

Per qualsiasi dubbio scrivimi qui sotto nei commenti!

Mahibadhoo (Maldive): consigli di viaggio

Articolo valutato 5.00 / 5 da 6 lettori

Valuta l'articolo:            


Se hai trovato informazione utili, potresti condividere questa pagina?
Ti ringrazio in anticipo! 🙂

FacebookWhatsAppTwitterPinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *