Ishigaki: consigli di viaggio

Agli amici che mi chiedono cosa mi abbia più colpito del Giappone, rispondo sempre: il mare!
Puntualmente loro mi guardano perplessi e, cambiando discorso, mi chiedono informazioni su Tokyo, Osaka o Hiroshima… 😃

Il realtà non sanno che la foto qui sotto è stata scattata in Giappone, da una delle tante meravigliose spiagge di Ishigaki! Ho trascorso sull’isola un’intera settimana e spesso i ricordi di quella vacanza riaffiorano con piacere.

Spiaggia Ishigaki
Ishigaki, una delle mie spiagge preferite

Devo questa scoperta al mio ostinato staff che nel nostro itinerario in Giappone non ha voluto rinunciare ad una intera settimana di mare e ha scovato quest’isola sulla mia fidata Lonely Planet Giappone che ne parla in questo modo:

Lo Yaeyama-shoto è senza dubbio l’arcipelago più seducente delle Isole sud-occidentali del Giappone. Offre i siti migliori per lo snorkeling e le immersioni, le ultime giungle subtropicali rimaste in Giappone e paludi di mangrovie. […] Ishigaki-jima è l’isola più popolosa e sviluppata dell’arcipelago Yaeyama. Alcune località ricordano le Hawaii, ma Ishigaki è in tutto e per tutto un’isola tropicale del Giappone.

Potevo resistere alla tentazione di andare ad Ishigaki? Ovviamente no! 🙂

Ishigaki, a Sud della prefettura di Okinawa
Ishigaki, a Sud della prefettura di Okinawa

Ma dove si trova Ishigaki? Ishigaki è una piccola isola nell’estremo Sud della prefettura di Okinawa, appartenente all’arcipelago Yaeyama, tanto a Sud da trovarsi di fronte a Taiwan.

Qui è un altro Giappone: non troverai i ritmi frenetici delle metropoli, ma calma e tranquillità, sempre accompagnati da quell’inaspettata gentilezza che caratterizza gli abitanti di questo Paese.

Perché proprio Ishigaki? Oltre alla bellezza dell’isola e alla sua natura incontaminata, è l’isola più grande e popolosa delle Yaeyama e dispone dell’aeroporto più servito dell’arcipelago, facendone uno scalo obbligatorio, ma di questo ne parleremo tra poco.

 

Informazioni sulle isole Yaeyama:

 

Ishigaki: come arrivare

Nonostante stiamo parlando delle isole più a Sud del Giappone raggiungerle è tutt’altro che complicato: si, l’efficienza dei trasporti giapponesi arriva sino a qui.

L’aeroporto di Ishigaki è molto ben servito, con voli dalle principali città giapponesi:
– durata volo Tokio Ishigaki: 3 ore e 30 minuti
– durata volo Osaka Ishigaki: 3 ore
– durata volo Naha Ishigaki: 1 ora

Io ho raggiunto l’isola dal Kansai International Airport di Osaka, con un volo Peach Aviation, una “low cost” giapponese al pari delle nostre compagnie economiche europee. Virgoletto quel “low cost” perché acquistato il biglietto del volo a Gennaio per Agosto, lo pagai la bellezza di 29.310 Yen (circa 220 €). Tanto si, ma ti assicuro che ne è valsa la pena.

Da Tokyo Haneda, nel 2016, l’unica soluzione era con Ana – All Nippon Airways, ma a prezzi ancora più salati. Peach Aviation copre anche la tratta Naha (isola di Okinawa) Ishigaki.

Oltre a Peach, anche Skymark Airlines offre voli per Ishigaki.

Al solito, un’occhiata al solito Skayscanner male non fa.

✅ Un consiglio: se hai intenzione di visitare le isole Yaeyama durante l’estate prenota prima perché i giapponesi sono soliti organizzare le ferie estive con larghissimo anticipo e i prezzi dei voli tendono a salire rapidamente.

Aeroporto Ishigaki

L'aeroporto di Ishigaki
L’aeroporto di Ishigaki

L’aeroporto di Ishigaki è piccolo, ma moderno e ben organizzato: io mi accordai con un’autonoleggio presso il quale affiatai un’auto per la mia permanenza sull’isola. Una volta atterrata, mi recai al banco delle informazioni e la gentilissima operatrice al desk chiamò il noleggiatore che venne a prendermi all’ingresso dell’aeroporto (il noleggio era a qualche chiilometro dall’aeroporto, vedi dettagli più avanti): è un piacere viaggiare il Giappone, sia con i treni che con qualsiasi altro mezzo!

L’aeroporto però è anche ben servito da bus e taxi.
Dall’aeroporto vi sono regolari bus che con un biglietto di 550 ¥ (circa 4 €) ti condurranno al centro della città di Ishigaki (accanto alla zona di attracco dei traghetti).

Anche i taxi sono una soluzione praticabile: lo stesso tragitto aeroporto-centro città ha un costo di circa 3.000 Yen, poco più di 21 €.

Voli Taipei – Ishigaki

Tra Aprile e Ottobre l’aeroporto di Ishigaki è servito anche da voli diretti dall’aeroporto internazionale di Taiwan a Taoyuan, vicino a Taipei.

Traghetti Ishigaki

Traghetti per l’isola non ne ho trovati: la tratta del traghetto Okinawa – Ishigaki da quel che ho letto è stata sospesa e l’unica soluzione per raggiungere l’arcipelago Yaeyama è proprio con un volo verso l’aeroporto di Ishigaki-jima.

 

Dove dormire a Ishigaki

Cerchi un hotel ad Ishigaki?

La migliore struttura che io ti possa consigliare non è un hotel 🙂 bensì una guest house: più spartana e meno attrezzata di un hotel, ma con in più gli ineguagliabili consigli del suo manager: Hiro. 😃

Chi è Hiro? Mi capitò di leggere di questo leggendario personaggio e quando lo incontrai, capii il perché della sua fama.

Lo Shiraho Friends House non è a Ishigaki città, ma nell’omonimo villaggio di Shiraho, a metà strada tra Ishigaki città e l’aeroporto (dall’aeroporto in 10 minuti sarai a Shirao, in altri 10 minuti in città).

Quello che viene chiamato villaggio in realtà una cittadina e tutti a Shiraho conoscono Hiro.
Io sono una turista da vacanze low cost, mi adatto e questo adattarmi nella mia permanenza ad Ishigaki mi ha dato la possibilità di conoscere Hiro e i suoi preziosissimi consigli sull’isola.

E’ grazie a lui che abbiamo scoperto luoghi di cui non avevo mai letto prima, in nessuna guida o diario di viaggio (ne parlerò più avanti). Ogni mattina, con una cartina, Hiro ci suggeriva una paio di spiagge da raggiungere durante il giorno, una tappa per il pranzo, un ristorantino per la sera. E’ capitato di percorrere con l’auto tratti di strada sterrata, parcheggiare in un prato e addentrarci nella vegetazione e attraversarla (nessuna arrampicata o discesa pericolosa, io ho sempre indossato infradito), ma grazie ad Hiro ho scoperto i luoghi delle foto in queste pagine: grazie infinite Hiro!

Mare Ishigaki, Giappone
Il mare di Ishigaki

Se invece preferisci un più tradizionale hotel, Ishigaki offre diverse sistemazioni.
Non è una località particolarmente viva durante la sera: è la tipica cittadina di mare animata dai turisti.

Ishigaki va vissuta di giorno: girovagando per l’isola, tra il verde dei monti e il blu di cielo e mare.

Segnalo comunque un paio di strutture che avevo preso in considerazione per il mio soggiorno dagli “standard più europei e meno da zaino in spalla”. Sono lo Ishigakijima Hotel Cucule e l’Hotel Patina Ishigakijima, entrambi molto vicini al porto di Ishigaki, in una zona ricca di locali e ristoranti, comoda da raggiungere dall’aeroporto e ci ti permetterà di spostarti in parte con i mezzi e coi traghetti, nel caso volessi visitare anche le altre isole dell’arcipelago Yaeyama.

 

Come spostarsi a Ishigaki

Il modo migliore per spostarsi ad Ishigaki è noleggiare un’auto: non ci sono alternative se hai tue intenzione di girare l’isola e io te lo consiglio caldamente! 🙂

L’isola è servita da bus che ne percorrono le strade principali grossomodo dalle 7 del mattino alle 21 della sera e i biglietti hanno costi molto contenuti (il giornaliero è di 1.000 Yen). Questi ti condurranno alle principali “attrazioni” dell’isola, ma vi sono due inconvenienti: i bus ad Ishigaki non sono molto frequenti e quel che è peggio è che seguono un percorso circolare, percorrendo il perimetro dell’isola.

Un loop bus infatti percorre tutta l’isola in circa 2 ore. Quindi se da Ishigaki città decidi di spostarti a Kabira (15 chilometri, circa mezz’ora), al ritorno il viaggio durerà ben un’ora e mezza: non proprio consigliabile per un soggiorno turistico.

Con l’auto invece mi sono mossa in autonomia e goduta tutto quello che Ishigaki ha da offrire, soprattutto grazie ai consigli di Hiro.

Proprio Hiro, in seguito alla prenotazione, mi ha consigliato un ottimo autonoleggio, nei pressi di Shirao, a due minuti a piedi dalla sua guest house.
Il noleggiatore ha un sito (www.surf-rentacar.com) che purtroppo in questo momento è irraggiungibile, ma contattando Hiro sicuramente ti offrirà una valida alternativa.

Io ho affittato una piccola Nissan Micra con cambio automatico per 7.000 Yen al giorno. E’ stato il noleggiatore che, una volta atterrati, è venuto a prenderci all’aeroporto: la gentilezza e disponibilità dei giapponesi non finirà mai di sorprendermi.

Lo stesso al ritorno: dopo aver riconsegnato l’auto siamo stati gentilmente accompagnati all’aeroporto e senza nessun sovrapprezzo.

ATTENZIONE: in Giappone per guidare occorre la patente internazionale di guida, non è sufficiente la patente italiana.

 

Dove mangiare a Ishigaki

A Ishigaki penso di aver mangiato il miglior sushi della mia vita e, lo ricordo ad ogni occasione, il sushi in Giappone non è caro come si è portati a pensare: con una decina di € riuscirai mangerai più che dignitosamente da queste parti .

Ho cenato e pranzato in diversi ristorantini sia di Ishigaki che di Shirao e ho sempre apprezzato tutto quello che ho trovato nel piatto, pur, nella maggior parte dei casi, non sapendo cosa stessi mangiando. 🙂

Per consistenza, colore e sapore qui il pesce non ha nulla a che vedere con quello che viene servito dalle nostre parti. Senza parlare delle alghe…si, alghe dalle strane forme che ti si presenteranno nel piatto: favolose!

Ti segnalo i 3 migliori ristoranti ad Ishigaki secondo la mia esperienza. Provane altri e torna qui a consigliarli a me. 🙂 Onestamente credo che difficilmente non apprezzerai il sushi ovunque tu voglia provarlo. Un consiglio: evita i locali per turisti nelle zone più trafficate e facili da raggiungere come il centro di Ishigaki città o la zona portuale. Piuttosto percorri qualche via e cerca ristoranti senza turisti al loro interno, ecco: questi sono i migliori!

A seguire una mappa Google con i tre ristoranti segnalati: aprila con il tuo smartphone e Google Maps ti darà le esatte coordinate per raggiungere il luogo.

ばさなり食堂 – Ristorante Basoori
Ovviamente consigliatoci da Hiro, è a Shirao: spartano si, ma caratteristico: le persone del posto ci hanno fissato per tutta la cena. 🙂 Non è luogo da turisti tanto che oltre a noi non ve ne erano altri. Unico neo, dovrai fidarti di quel che ti consiglieranno: il menù in inglese non è previsto e l’inglese non lo parlano. 🙂 Inutile dire che ho mangiato divinamente!

虎ぁ台所 タイガーキッチン – Tiger Y Kitchen
Qui siamo ad Ishigaki città, un poco fuori dal centro. Ho lasciato l’auto nel parcheggio del supermercato di fronte. Che dire? Ci ho lasciato il cuore: oltre che per i piatti strepitosi (ovviamente menù in giapponese, ho dovuto fidarmi), anche per la gentilezza della signora che ci ha servito. Probabilmente non abituata a vedere occidentali ai suoi tavoli, ci ha letteralmente sommerso di sorrisi e attenzioni: amo il Giappone! 🙂

Sushi di Ishigaki
Sushi ti adoro!

キッチンみさき – Cucina Misaki
Ancora un ristorante consigliatoci da Hiro. Mi sono fermata ben due volte a pranzo al Misaki, durante le mie gite alla scoperta di Ishigaki (se vuoi approfondire 📌 le 10 cose da non perdersi di Ishigaki) è ristorantino più adatto al pranzo che alla cena: pavimento in ghiaia (non sto scherzando!), vista sulla lussureggiante vegetazione al centro dell’isola, sedie in plastica. Qui nel piatto una frittura deliziosa (di cosa non è dato sapersi, la signora non parlava inglese!), un’alga dalla forma mai vista prima e pesce dal sapore intenso e delizioso. Frutta di stagione tagliata al momento. Ehm…un frutto esotico, non chiedermi cosa ho mangiato, vai anche tu e provalo! 🙂

 

Le migliori spiagge di Ishigaki

Le spiagge di Ishigaki sono tra le più spettacolari del Giappone, parola di Hiro. 🙂

Io ti posso dire che pur non avendo visto altre spiagge giapponesi, queste mi hanno letteralmente lasciata a bocca aperta. Mai trascorso un ferragosto in una spiaggia da cartolina tutta per me: i giapponesi infatti non sono amanti della tintarella e del sole e come vedi qui sotto avevo un’intera spiaggia a mia disposizione per i miei giochi di equilibrio. 😃

Tamara Beach
Tamara Beach, Ferragosto 2016

La natura alle spalle mi ha impressionato al pari del colore del mare: ho capito perché la Lonely Planet le paragona alle Hawaii, anche se le Hawaii dal vivo non le ho mai viste. 🙂

Va fatta una precisazione importante: il mare e le spiagge più belle sono quelle rivolte a Nord, verso il Mar Cinese Orientale. Le spiagge rivolte verso l’Oceano Pacifico sono “più spoglie e desolate” a causa delle onde e dei venti che si infrangono sulla costa.

Qui sotto ti segnalo le due più belle spiagge di Ishigaki facilmente raggiungibili.
Per le vere meraviglie di Ishigaki ti rimando ad una piccola guida: le 10 cose da vedere a Ishigaki, ma per raggiungerle dovrai impegnarti. 🙂

Kabira Bay
All’angolo nord-occidentale dell’isola, Kabira Bay è una splendida baia dall’acqua color smeraldo e una spiaggia da cartolina. Qui non è possible nuotare però, a causa della presenza di molte meduse, delle fortissime correnti (svuotano e riempiono la baia con l’alternanza delle maree) e delle numerose imbarcazioni.
Kabira Bay, per dare giusto un’indicazione delle distanze, è raggiungibile in circa 30 minuti di auto dal centro di Ishigaki città.

Sukuji Beach
Non potendo fare il bagno a Kabira Bay, mi sono dovuta accontentare (e che bell’accontentarsi!) di un tuffo nel mare di Sukuji Beach: un chilometro di spiaggia di sabbia bianca. La vista dalla spiaggia (attrezzata) è incredibile e di giorno, puoi scorgere il lontananza il faro di Uganzaki (non perderti il tramonto dal faro). La vegetazione alle spalle della spiaggia offre ombra durante buona parte della giornata e ti assicuro che un pò di tregua al sole d’Agosto non ti darà certo fastidio!

Sukuji Beach, Ishigaki
La spiaggia attrezzata di Sukuji

Qui di seguito le indicazioni per Kabira Bay e Sukuji Beach (apri la cartina con il tuo smartphone e Google Maps ti guiderà a destinazione):

 

 

Ishigaki quando andare

Io sono stata alle isole Yaeyama in Agosto, nel pieno dell’estate giapponese. Il clima di Okinawa in questo periodo è molto umido e con temperature molto elevate durante il giorno e un’afa a tratti soffocante. Fermarsi con l’auto al sole in pieno giorno, senza aria condizionata, era praticamente impossibile. Unica soluzione: godersi il mare e le spiagge.

Durante la nostra permanenza di una settimana qualche nuvola ha portato con se degli acquazzoni e lo spettacolo che vedi qui sotto: la pioggia non mi ha infastidito, anzi, mi ha lasciato un ricordo indelebile.

Punto panoramico Tamatorizaki
Punto panoramico Tamatorizaki

Se te lo puoi permettere, il mese migliore per visitare Ishigaki, almeno stando ai bollettini meteorologici, è Luglio, il mese meno piovoso. Ma queste isole sono splendide tutto l’anno: anche durante l’inverno, da Ottobre a Marzo l’acqua è più fredda, ma le temperature medie sono intorno ai 20° e si riesce sempre a fare il bagno.

Da Maggio a Giugno è il periodo più piovoso, con una stagione delle piogge che da metà Maggio può durare per 2 o 4 settimane.

Più che la pioggia però, quel che va considerato (senza inutili allarmismi), sono i tifoni a Ishigaki.
Da Giugno ad Ottobre queste tempeste tropicali possono raggiungere l’arcipelago. E’ proverbiale l’organizzazione dei giapponesi in merito alla gestione delle calamità naturali, ma un tifone non è necessariamente sinonimo di distruzione.

Se vorrai recarti ad Ishigaki in Agosto come ho fatto io, ti consiglio di non accodare il volo intercontinentale per il rientro in Italia immediatamente dopo il volo da Ishigaki a Osaka o Tokio.

Io nel mio itinerario in Giappone, dopo Ishigaki, non sono ripartita subito per l’Italia, in modo che se un tifone avesse guastato i miei piani, il volo intercontinentale non ne sarebbe stato compromesso.

Per seguire al meglio la situazione tifoni e in generale il clima di Ishigaki e dintorni, ti consiglio la pagina Facebook Okinawa Story.
Offre interessanti spunti per visitare la prefettura di Okinawa e, al tempo stesso, pubblica post in merito ai tifoni con informazioni prese (credo) dal sito dell’Agenzia Meteriologica Giapponese.

Trovi anche infomazioni dettagliate sui tifoni a questo indirizzo sul sito visitokinawa.jp
Lo stesso sito mette a disposizione una pagina di richiesta informazioni in lingua inglese che potrebbe tornare utile.

 

Arcipelago Yaeyama:  Ishigaki,  Taketomi,  Iriomote

L’arcipelago Yaeyama non è solo Ishigaki.
Dedica una giornata anche alla piccola Taketomi, raggiungibile con una spesa minima (circa 600 Yen) in traghetto dal porto di Ishigaki (ne parlerò presto!).

Desideravo visitare anche Iriomote, ma su consiglio di Hiro ho preferito dedicarmi alla scoperta delle bellezze di Ishigaki, ma prima o poi… 🙂

Spero di averti raccontato tutto quello che ti può essere utile per organizzare un viaggio da queste parti. 😃 Nel caso avessi qualcosa da chiedermi o, ancora meglio, qualcosa da aggiungere a questo articolo, scrivimi nei commenti qui sotto o su Facebook!

 

Ishigaki o Okinawa

Opinioni su Ishigaki? Vale la pena raggiungere le Isole Yaeyama o è sufficiente soggiornare nelle isole più a Nord della Prefettura di Okinawa?

La mia è un’opinione dettata dalla sola permanenza nell’arcipelago Yaeyama e ti dico fermamente che vale sicuramente la pena prendere un volo ed atterrare ad Ishigaki.

Dalle mie ricerche, altre isole della parte più a a Nord di Okinawa offrono bel mare e relax, ma qui siamo veramente in un altro Giappone, lontano dal turismo di massa.
Considerato che le isole sono ben servite di voli dalle principali città del Giappone, non posso che consigliarti di visitarle! 🙂

Ishigaki: consigli di viaggio

Articolo valutato 4.87 / 5 da 23 lettori

Valuta l'articolo:            

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *