Koh Samui, Koh Phangan o Koh Tao: quale scegliere?

Se hai intenzione di visitare la Thailandia in Agosto, come ho fatto io, e sei in cerca di una meta al mare, la scelta non potrà che ricadere sulle isole del Golfo di Siam, ovvero Koh Samui, Koh Phangan o Koh Tao. Già, ma quale scegliere tra queste tre isole thailandesi? Meglio il mare di Koh Phangan o di Koh Tao? E Koh Samui merita qualche giorno?

Questi sono i dubbio di tutti i viaggiatori che intendono visitare la Thailandia durante la nostra primavera ed estate, quando il Mar delle Andamane e le famose Phuket, Krabi e Phi Phi sono mete sconsigliate a causa dei monsoni estivi.

Io ho trascorso qualche giorno sia a Koh Samui, che a Koh Phangan, che a Koh Tao e spero di darti qualche informazione utile per aiutarti a decidere. Ma andiamo con ordine. 🙂

Il mare di Koh Tao, con la piccola isola di Koh Nang Yuan
Il mare di Koh Tao, con la piccola isola di Koh Nang Yuan

 

 

Koh Samui

Koh Samui è l’isola più grande delle tre ed è l’unica dotata di aeroporto. E’ qui che atterrerai da Bangkok se sceglierai una delle compagnie aeree low cost thailandesi per raggiungerla, proprio come ho fatto io. Purtroppo il mio non è stato un volo “propriamente low cost” perché prenotato pochi giorni prima, direttamente dalla Thailandia. Ho volato con Thai Airways pagando circa 145 € il viaggio di sola andata Bangkok – Koh Samui (il volo l’ho individuato sempre tramite il solito SkyScanner).

Koh Samui, spiaggia di Chaweng Noi
Koh Samui, spiaggia di Chaweng Noi

Volare da Bangkok è il modo più semplice e veloce per raggiungere Koh Samui e le isole del Golfo di Siam e avendo già fatto diverse ore di bus per visitare il Nord della Thailandia ho preferito la via aerea, quella più veloce, ma anche più costosa: prenota il prima possibile questo volo se pensi di raggiungere le isole in Agosto!

Proprio perché sono atterrata a Koh Samui ho optato per trascorrere qui 2 notti, prima di spostarmi da Koh Samui a Koh Phangan.

La zona più chiacchierata dell’isola è quella di Chaweng e dell’omonima spiaggia. Proprio la spiaggia è lunghissima ed attrezzata e in prossimità dell’aeroporto: più a Nord e vicino all’aeroporto e alla zona di Chaweng soggiornerai, più “turismo” troverai: qui è un susseguirsi di bar, locali e attrazioni dove troverai ogni tipo di divertimento, sia di giorno che di sera, ma di “tipicamente thai” qui, e in generale a Koh Samui, ho trovato ben poco.

Il turismo da queste parti è arrivato ormai da moltissimo tempo, perciò scordati di trovarti in un Paradiso autentico e incontaminato.

 

Dove alloggiare a Koh Samui

Proprio per questo motivo io ho preferito soggiornare nella zona più a Sud della spiaggia di Chaweng Noi e in particolar modo al Marco Polo Resort, per evitare la zona più caotica, cercando e trovando pace e relax in una buona struttura in mezzo al verde dall’ottimo rapporto qualità prezzo: questo è il bello della Thailandia!

Il mio alloggio a Koh Samui, Marco Polo Resort
Il mio alloggio a Koh Samui, Marco Polo Resort

Raggiungere dall’aeroporto la struttura è stato facilissimo (così come sarà facile raggiungere una qualsiasi altra struttura a Koh Samui): dopo aver ritirato i tuoi bagagli, troverai trasporti organizzati da agenzie locali, minivan e autisti pronti a condurti ovunque.

Io, con una spesa di 130 Bath a persona (poco meno di 4 €), ho raggiunto il mio alloggio a Koh Samui in circa 20 minuti. Per quanto più care di Bangkok e sopratutto del Nord della Thailandia siano le isole, qui è ancora possibile spendere cifre molto contenute per una vacanza a patto di non cercare il “divertimento occidentale”.

Perché proprio il Marco Polo Resort? Perché è 2 minuti a piedi dalla vicina Chaweng Noi Beach: la comodità che cercavo!

 

Vedi le migliori strutture a Koh Samui

 

Spiagge Koh Samui

Durante la mia permanenza ho noleggiato un motorino per 250 Baht (circa 7 €) al giorno (ti ricordo che per guidare in Thailandia occorre la patente internazionale) e ho raggiunto in pochi minuti le spiagge un poco più a Sud di Lamai Beach e di Crystal Beach, queste indicate tra le spiagge migliori di Koh Samui.

Ti dico fin da subito che tra il mare di Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao metto all’ultimo posto proprio questo di Koh Samui. Non che le spiagge dell’isola più grande siano brutte: Chaweng Noi è un’ampia spiaggia di sabbia attrezzata mentre Lamai Beach e Crystal Beach sono un poco più piccole, altrettanto attrezzate, con bar, resort e ristoranti a ridosso della spiaggia, ma proprio questo “essere attrezzate” mi ha fatto storcere un poco il naso.

Quello che mi aspettavo da Koh Samui è esattamente quel che ho trovato: mare con fondale basso e sabbioso e molti bar e ristoranti sulla spiaggia; la vegetazione attorno è di un verde lussureggiante, come un’isola tropicale vuole, ma la cementificazione occupa purtroppo buona parte del paesaggio.

Credo che il vero “problema” di Koh Samui sia proprio la vicinanza con Koh Phangan e Koh Tao: un motivo per fermarmi qui non l’ho trovato, se non la comodità nel raggiungere l’isola. Se dopo un viaggio al Nord della Thailandia e a Bangkok cercassi del facile relax al mare, fermati a Koh Samui, altrimenti prosegui nella lettura. 🙂

Attenzione: queste che stai leggendo sono mie personalissime impressioni sull’isola che potresti non condividere e avere un’opinione totalmente opposta alla mia. Ognuno di noi vive i viaggi e le vacanze a proprio modo, ma dato che in molti mi hanno chiesto un’opinione su Koh Samui e se preferire quest’isola a Koh Tao o a Koh Phangan, eccomi qui a scrivere queste righe.

Se Koh Samui sarà la tua meta, oltre al Marco Polo Resort, ti consiglio di dare un’occhiata anche al Crystal Bay Beach Resort, direttamente sulla spiaggia di Crystal Beach nel caso cercassi un alloggio da queste parti.

 

Da Koh Samui a Koh Phangan

Raggiungere Koh Phangan da Koh Samui è semplice: durante la giornata molti traghetti di molte compagnie effettuano i trasferimenti tra le 3 isole. La compagnia migliore, con più imbarcazioni e navi veloci è la Lomprayah, che dispone di un’ottima app sia per smarthpone Android che Apple iOS utile per verificare gli orari e prenotare i traghetti.

Il viaggio in traghetto da Koh Samui a Koh Phangan dura 45 minuti circa con l’imbarcazione veloce della Lomprayah, al costo di 350 Baht a persona (circa 10 €), ma credo che il costo del biglietto dipenda anche dal periodo (350 Baht è in alta stagione).

Anche altre compagnie collegano le isole e a prezzi leggermente inferiori, ma parliamo di pochi Euro e in più il risparmio a volte si traduce in viaggi con imbarcazioni più lente: io ti stra consiglio Lomprayah.

Attenzione che a Koh Samui vi sono più porti da cui partono le imbarcazioni per le altre isole e la terraferma, mentre a Koh Phangan e a Koh Tao non puoi sbagliarti: qui i porti dove attraccano i traghetti sono uno per isola.

 

Koh Phangan o Koh Tao?

Eccoci quindi a scegliere tra Koh Phangan o Koh Tao.

Essendo più piccole di Koh Samui (tra le tre Koh Tao è la più piccola) ed essendo entrambe prive di aeroporto, Koh Phangan e Koh Tao conservano maggiormente il fascino dell’isola tropicale. Non che mi sia dispiaciuto trascorrere del tempo a Koh Samui, sia chiaro, ma la vita isolana la si avverte maggiormente sulle due “sorelle” più piccole.

Un esempio è il traffico per le strade: a Koh Samui, in particolare nei pressi di Chaweng, pare di vivere in una grande e chiassosa città costiera, Koh Phangan e Koh Tao, per quanto caotiche sopratutto in alta stagione, sono “più isola”: spero di riuscire a trasmetterti quel che ho vissuto! 🙂

Koh Samui, traffico alla sera
Koh Samui, traffico alla sera

 

Koh Phangan

Koh Phangan è l’isola del Full Moon Party, rinomata festa a base di musica e alcool che si svolge sulla spiaggia di Haad Rin Beach una volta al mese, al ricorrere della Luna piena.

Oltre al Full Moon Party, qui troverai anche l’Half Moon Party e il Waterfull Party e il Jungle Esperienze Party… insomma, il divertimento da queste parti certo non manca, ma nonostante questo, sulla stessa spiaggia di Haad Rin, durante tutti gli altri giorni del mese, coppie e famiglie si troveranno a loro agio nei tanti ristoranti direttamente sulla spiaggia: un ottimo motivo per trascorrere qui la serata.

Koh Phangan mare: Bottle Beach
Koh Phangan mare: Bottle Beach

Insomma: divertimento si, ma non sempre e ovunque. Anzi, divertimento notturno per chi lo cerca, altrimenti aspettati di trovare pace e tranquillità.

Girando per l’isola in scooter ho visto purtroppo turisti sulla groppa di elefanti: non partecipare anche tu a questa tortura! Ne parlo nell’approfondimento Chiang Mai: elefanti in Thailandia

Ho trovato una Koh Phangan meno festaiola di quel che si possa immaginare e, sopratutto, non pensare che qui valga la pena arrivarci solo per il divertimento: Koh Phangan, per quanto invasa dal chiassoso turismo occidentale, conserva un che di thai che mi ha colpito.

La spiaggia di Koh Phangan dalla mia veranda al SeaEsta Beach
La spiaggia di Koh Phangan dalla mia veranda al SeaEsta Beach

 

Dove alloggiare a Koh Phangan

Questa sensazione l’ho avvertita particolarmente anche grazie all’alloggio scelto: ho preferito allontanarmi dalla super turistica Haad Rin Beach e dormire veramente a pochi metri dal mare presso lo SeaEsta Beach. Certo, se cerchi movida e divertimento, non è la struttura adatta a te; qui la parola d’ordine è relax.

Le camere sono piccoli bungalow in muratura veramente a pochi metri dal mare e, nonostante questo, dotati di tutti in comfort, aria condizionata inclusa. Ottimo il ristorantino.

Dal porto di Koh Phangan ho raggiunto il SeaEsta Beach in minivan: appena fuori dal porto troverai una marea di autisti pronti a caricarti sui loro mezzi. I prezzi sono standard e definiti da un tariffario comune: la corsa per la mia destinazione è costata 150 Baht (poco più di 4 €) a persona.

SeaEsta Beach Koh Phangan
SeaEsta Beach Koh Phangan

Il SeaEsta Beach offre biciclette gratuite ai suoi ospiti con cui raggiungere i vicini supermarket, bar e ristoranti, lavanderie o farmacie.

Ah, ho un ristorante meraviglioso da consigliarti qui a Koh Phangan: non perderti per nessuna ragione al mondo la cucina russa del Friends Cafè! Si, cucina russa in Thailandia! Fidati del mio palato e del proprietario russo di questo locale che non potrai non salutare con un assaggio di…vodka! 🙂 Clicca qui per vedere il Friends Cafè su Google Maps.

Ovviamente gli alloggi a Koh Phangan non mancano, qui puoi vedere le migliori strutture prenotatili su Booking in prossimità della spiaggia di Haad Rin.

Vedi offerte Booking a Koh Phangan

 

 

Spiagge Koh Phangan

Ho trascorso alcuni giorni a Koh Phangan alla ricerca della mia spiaggia preferita.

Il noleggio scooter tramite la struttura dove ho soggiornato è costato 200 Baht al giorno (circa 5,50 €) a cui ho sommato 100 Baht (poco più di 2 €) per 3 litri di benzina. A causa dei ripidi sali-scendi delle strade e delle dimensioni dell’isola scordati di visitare tutta l’isola in bicicletta!

Dal SeaEsta Beach in 20/30 minuti di scooter ho raggiunto Coral Beach, in lingua locale Haad Khom. Clicca qui per vedere le indicazioni per arrivare alla spiaggia su Google Maps. E’ una piccola e tranquilla spiaggia con pochi bar e resort e acqua limpida, dove praticare snorkeling. Dalla spiaggia vedrai le barche da escursione che portano i turisti ad ammirare la vita marina del fondale.

Da quel che si dice però, di tutta l’isola, la spiaggia migliore è Bottle Beach.

Io a Bottle Beach :)
Io a Bottle Beach 🙂

Bottle Beach è LA spiaggia di Koh Phangan, quella che ti immagini quando pensi alla Thailandia. E’ possibile raggiungerla via terra, ma te lo sconsiglio: la strada per raggiungerla è a dir poco dissestata, con ripidissime salite e discese sterrate. In alcuni tratti ho dovuto lasciare lo scooter a Marcello e io camminare: fai attenzione, il percorso è veramente pericoloso!

La fatica è stata ricambiata da una lunga spiaggia di sabbia a ridosso della giungla. Inevitabili baretti e bungalow sulla spiaggia, ma molto in sintonia con il verde rispetto alle spiagge di Koh Samui. Qui volendo potresti anche soggiornare presso il Bottle Beach 1 Resort.

 

Vedi foto Bottle Beach 1 Resort

 

Come arrivare a Bottle Beach

In alternativa al rocambolesco percorso in strada, puoi raggiungere Bottle Beach recandoti alla vicina Thong Nai Pan Yai Beach (clicca qui per vedere le indicazioni su Google Maps) e concordando un trasporto in barca: un taxi boat ti porterà a Bottle Beach e poi tornerà a prenderti. Non conosco esattamente il costo della tratta, ma alcuni italiani mi hanno parlato di ben 15 € a persona (in Agosto). Ecco, diciamo che Bottle Beach è bella e suggestiva, ma non so quanto possa valere i 15 € del trasporto: onestamente mi sembrano un poco esagerati…

Altra spiaggia meritevole di attenzioni a Koh Phangan è Secret Beach (clicca qui per vedere le indicazioni su Google Maps), in lingua locale Haad Son. Cosa abbia di “secret” questa spiaggia proprio non te lo so dire, visto l’Haad Son Resort a ridosso della spiaggia. Da qui però potrai ammirare un bellissimo tramonto e, una volta sul posto, non scordarti di far visita al Koh Raham Restaurant uno scenografico ristorante su una scogliera direttamente del mare e immerso in un rigoglioso verde che ricorda una giungla (qui un video del ristorante). Eccoti qui le indicazioni su Google Maps per il ristorante.

 

Mu Ko Ang Thong National Park

E’ da Koh Phangan che ho raggiungo in escursione il Mu Ko Ang Thong, un’arcipelago di 42 isole, oggi parco naturale, a ovest di Koh Samui e Koh Phangan (è possibile raggiungere il parco anche in escursione da Koh Samui).

L’escursione impegna tutta una giornata dato che per arrivarci da Koh Phangan occorrono circa 90 minuti di navigazione e ha un costo che varia tra i 50 e 60 €, comprensivi di biglietto d’ingresso al parco e pasti, bevande e merende durante tutta la giornata. Io ho partecipato ad un’escursione organizzata dalla compagnia Orion (trovi tutte le info sul loro sito) e prenotata tramite il SeaEsta Beach dove alloggiavo. Compresi nel prezzo, attrezzatura da snorkeling e asciugamano: porta con te tanta crema solare! Una volta sul posto ho preso anche parte ad una breve “escursione nell’escursione” in kayak di mezz’ora: molto gradevole. 🙂

Isole del Mu Ko Ang Thong National Park
Vista da un punto panoramico dell’Ang Thong National Park, purtroppo le nuvole non rendono giustizia a questo spettacolo della natura!

La giornata si compone di diverse tappe su diverse isole, tra cui la “scalata” di alcuni punti panoramici: consigliatissime delle scarpette con suola in gomma non liscia come queste. Inutile dirti che la vista da questi punti panoramici è qualcosa di incredibile!

Non pensare di rilassarti troppo durante questa giornata, le pause ci saranno, ma le tappe sono numerose proprio per permetterti di ammirare le meraviglie della natura. Certo è che se preferissi in spiaggia a rilassarti al sole, nessuno ti impedirà di farlo. 🙂

Questo parco nazionale è nel mio immaginario quel che la Thailandia potrebbe ancora essere senza il turismo di massa, o meglio senza un turismo che calpesti irreparabilmente i luoghi che lo rendono possibile.

Scimmia all'Ang Thong National Park
In quanto parco protetto, sulle isole dell’Ang Thong National Park è facile imbattersi in qualche scimmietta 🙂

Quelli dell’Ang Thong National Park sono stati i panorami più suggestivi di tutta la permanenza a Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao.

 

La mia permanenza a Koh Phangan è stata piacevole, vuoi per l’insolito alloggio che le spiagge da cartolina, che la magnifica visita all’Ang Thong National Park. Si capisce vero che ho preferito Koh Phangan a Koh Samui ? 🙂

 

Da Koh Phangan a Koh Tao

Anche il tragitto da Koh Phangan a Koh Tao l’ho percorso con un traghetto Lomprayah: io l’ho prenotato tramite il mio alloggio, ma ora ti posso dire che l’app per smartphone della compagnia (segnalata poco sopra) è molto comoda e pratica: ti sarà poi sarà sufficiente farti accompagnare al porto di Koh Phangan da un qualsiasi taxi o minivan. Trovare un trasporto da queste parti è facilissimo.

 

Koh Tao

Salutata Koh Phangan, infine, è stata la volta di Koh Tao, anche qui raggiunta con traghetto Lomprayah.

Delle 3 Koh Tao è l’isola più piccola: considera che non è possibile neppure percorrerne l’intero perimetro su strada, perché la punta a Nord dell’isola termina con un resort, il Dusit Buncha Resort, e una strada che non supera la montagna successiva.

Lo scooter è sicuramente il mezzo più adatto per muoversi alla ricerca del tuo angolo preferito di isola e le escursioni in barca sono il modo migliore per individuarne le spiagge, alcune difficili da scorgere dalla terraferma.

Shark Bay, Koh Tao
Shark Bay, Koh Tao

 

Dove alloggiare a Koh Tao

La scelta dell’alloggio a Koh Tao dipende da ciò che cerchi: io ho optato per la zona di Sairee Beach, la più viva dell’isola, dove con viva intendo alcune viuzze piene di negozi ristoranti e bar, tutto molto occidentale e turistico. Io ho scelto il Wind Beach Resort: ottime stanze e una colazione senza infamia e senza lode a pochi metri dal mare, ma credo che di strutture come questa tu ne possa trovare facilmente altre su Booking.

 

Vedi le offerte a Koh Tao presso Sairee Beach

 

L’alternativa è quella di un resort o di una struttura più isolata, in prossimità del mare.

Ti segnalo ad esempio l’Haadtien Beach Resort sulla spiaggia di Shark Bay (Thian Og Bay). Si tratta di una struttura lussuosa, lungo una delle spiagge più belle di Koh Tao. Nel caso non soggiornassi qui,  ti consiglio comunque di trascorrere qualche ora su questa spiaggia dove però è richiesto il pagamento di un ingresso di 100 Baht al giorno (poco meno di 3 €) per accedervi e alle 17:00 la spiaggia chiude, quindi verrai invitato ad andartene.

Durante i miei giri in scooter ho poi individuato il Coral View Resort, la cui spiaggia, principalmente rocciosa, è meta dei tuor in barca data la vita marina che si sviluppa nel mare di fronte alla spiaggia (trovi una foto poco più sotto).

Vedi foto del Coral View Resort

 

 

Spiagge Koh Tao

Come dicevo il modo migliore per godersi l’isola è partecipare ad una escursione in barca. Per 600 Bath (circa 17 €) ho partecipato al classico “giro di Koh Tao“: 5 tappe durante la navigazione in senso antiorario dell’isola che culmina con la sosta all’isola di Nang Yuan (Koh Nang Yuan), di cui parleremo tra poco. La navigazione avviene su di un’imbarcazione con prendisole: porta con te asciugamano e crema solare! Inclusi nel prezzo anche acqua, pranzo e merenda a base di frutta.

Quel che invece non è compreso è l’ingresso di 100 Bath (poco meno di 3 €) all’isola di Koh Nang Yuan, da versare all’attracco. Ma prima parliamo del tour.

Parte dei coralli in prossimità della riva di Koh Tao sono ormai un ricordo, distrutti dalla noncuranza dell’uomo. Complice il fondale piatto e privo di rocce, alla prima sosta a Shark Bay (la baia di fronte alla spiaggia di cui ti ho parlato poco sopra) altro non vedrai che una distesa di coralli morti e qualche tartaruga marina. Tutto molto triste purtroppo, se non la vista dell’isola e della spiaggia dall’imbarcazione. Non farti confondere dal nome, qui di squali non ne troverai…

Spiaggia Coral View Resort, Koh Tao
Spiaggia Coral View Resort, Koh Tao – purtroppo le nuvole e l’ora tarda (il sole stava calando) non rendono giustizia al colore del mare e alla vita marina!

Le seconda sosta è a Aow Leuk Bay: grazie al fondale roccioso questa piccola baia preserva una fauna marina molto più variopinta che mi ha ricordato persino la Malesia coi sui alberelli di Natale, piccoli animaletti (in realtà vermicelli) ancorati alle rocce e dai colori sgargianti che si ritraggono se ti avvicini a loro con poca cautela.

Mi raccomando, non toccare i coralli con le mani e sopratutto non sostare in piedi sopra di questi: li danneggeresti irreparabilmente!

Le due tappe successive, inframezzate dalla pausa pranzo sono a Hin Wong Bay e a Mango Bay. Alla prima delle due, con un poco di fortuna, è possibile avvistare piccoli squaletti (innoqui!) di barriera. Ho trovato invece i fondali di Mango Bay piuttosto anonimi, se rapportati alle altre soste.

Ed infine l’ultima tappa a Koh Nang Yuan

 

Koh Nang Yuan

L’ultima tappa del tour in barca di Koh Tao consiste in una sosta al piccolo isolotto di Nang Yuan, famoso per il tratto di spiaggia che vedi nella prima foto in cima a questa pagina e per colore del suo mare, a dir poco incredibile.

Volendo qui potresti anche soggiornare al Nangyuan Island Dive Resort per goderti la pace assoluta dell’isola: l’accesso ai tour infatti è vietato dalle 17:00 in poi, quando tutta l’isola è a disposizione dei pochi ospiti del resort.

I tour solitamente qui lasciano trascorrere ai turisti circa 2 ore: potrai rilassarti in spiaggia o arrampicarti sul promontorio i Koh Nang Yuan per l’immancabile foto dall’alto.

La striscia di sabbia di Koh Nang Yuan
La striscia di sabbia di Koh Nang Yuan

Dall’Italia ho ragionato parecchio sul fatto di alloggiare a Koh Nang Yuan almeno per una notte, ma no preferito rinunciarvi dati i tanti spostamenti che il mio viaggio in Thailandia aveva già previsto.

 

Vedi le foto del Nangyuan Island Dive Resort

 

Ricordi che dicevo che a Nord dell’isola di Koh Tao la strada termina con un resort? Ecco, questo resort è il Dusit Buncha Resort e gode di una vista incantevole su Koh Nang Yaun. Dormire da queste parti non è per le mie tasche, ma una cena sul mare (letteralmente sul mare, guarda la prima foto che trovi qui su Booking) ha il suo fascino. 😉

 

Diving a Koh Tao

Lascio per ultima la questione diving, che, ahimè, non pratico. Koh Tao è una delle isole al mondo con il maggior numero di centri e scuole diving. Ogni hotel / struttura ha la sua piscina con annessa scuola diving, questo perché il mare attorno a Koh Tao si presta particolarmente alle immersioni.

Se sei un sub e sei in vacanza in Thailandia per le immersioni Koh Tao deve essere la tua scelta!

 

Traghetti Koh Samui, Koh Phangan, Koh Tao

Come detto i traghetti tra Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao non mancano.

Spostarsi tra le isole è particolarmente semplice e relativamente economico, per quanto i prezzi da queste parti siano mediamente più salati rispetto al Nord della Thailandia.

Come ho raccontato all’andata io sono arrivata da Bangkok, atterrando a Koh Samui, poi in traghetto Lomprayah ho raggiunto Koh Phangan e, da qui, ancora in traghetto Koh Tao.

Il ritorno a Bangkok è stato un pacchetto all inclusive comprensivo di volo Nok Air, pagato 85 € circa (si, non poco!). Mi spiego: da SkyScanner ho trovato un volo Nok Air comprensivo di trasferimento in traghetto da Koh Tao alla costa, poi bus sino all’aeroporto di Chumphon ed infine in aereo sino a Bangkok. Tutto molto ben organizzato.

Air Asia e Nok Air offrono questi trasferimenti “tutto compreso” per le isole da Bangkok: è sufficiente navigare i siti di queste compagnie aeree per individuare l’opzione migliore per le tue esigenze.

Volare su Chumphon da Bangkok per raggiungere le isole del Golfo di Siam ed è una soluzione più economiche rispetto al volo Bangkok – Koh Samui.

L’opzione in assoluta più economica è però ricorrere ad uno dei tanti bus notturni che coprono la tratta da Bangkok ai porti che conducono alle isole. Per questi bus ti segnalo la solita Lomprayah, che organizza anche un trasferimento bus + traghetto da Bangkok a Koh Tao.

 

Koh Samui, Koh Phangan o Koh Tao opinioni

Insomma, quale scegliere tra le tre isole?

Per il modo che ho io di vivere i miei viaggi, trascorrere qualche giorno a Koh Phangan e qualche giorno a Koh Tao è la scelta migliore: qui ho trovato il mare e le spiagge migliori e le escursioni in barca mi hanno regalato piacevoli ricordi.

In ogni caso non perderti l’escursione al Mu Ko Ang Thong National Park che vale sicuramente il prezzo del biglietto.

Se Koh Samui fosse la tua prima volta in un mare tropicale probabilmente ti colpirà, ma se così non fosse ti consiglio di atterrare a Koh Samui, evitando il traghetto almeno all’andata, e di non fermarti qui: abbina dei giorni nelle vicine isole di Koh Phangan o Koh Tao. La tua intraprendenza sarà ripagata. 😉

E tu hai in previsione di visitare una delle isole del Goldo di Siam? Se hai domande scrivimi nei commenti qui sotto. 🙂

Koh Samui, Koh Phangan o Koh Tao: quale scegliere?

Articolo valutato 4.97 / 5 da 29 lettori

Valuta l'articolo:            

6 commenti a “Koh Samui, Koh Phangan o Koh Tao: quale scegliere?

  • 28 Ottobre 2019
    Permalink

    Ciao Marta, mi sto recando a Chumphon per raggiungere le isole. Mi sai dire se conviene viaggiare di notte sul traghetto e le varie distanze e che siti hai usato? Ti ringrazio. Da Krachuap non è possibile traghettare, vero?
    Federica

    Rispondi
    • Marta
      30 Ottobre 2019
      Permalink

      Ciao Federica,
      avendo fatto il tragitto da Chumphon posso darti informazioni su questa tratta, se trovi il traghetto che viaggia di notte puoi prenderlo così risparmi tempo da dedicare al mare, io avevo preferito viaggiare di giorno perché non sono una grande amante della barca. 😉
      Per quanto riguarda il sito avevo comprato un pacchetto direttamente dalla compagnia aerea (Nok Air), che comprendeva traghetto, bus e volo aereo, molto comodo, molto ben organizzato e decisamente economico.
      A presto e buon viaggio! 🙂

      Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 23 Ottobre 2019
    Permalink

    Ciao con la Mia famiglia, i ragazzi hanno 13 e 16 anni stiamo programmando il nostro viaggio in Tailandia che comprenderà anche sei giorni al mare
    La mia domanda è ….ko Samui o ko samed? O altrimenti , qual è il posto al mare che mi consiglieresti ? Vogliamo un mare da cartolina …..
    Grazie ciao
    Sabrina

    Rispondi
    • Marta
      25 Ottobre 2019
      Permalink

      Ciao Sabrina,
      per risponderti ho bisogno di fare due premesse:
      1) sono stata solo a Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao, quindi per Koh Samet ho chiesto qualche informazione ad una cara amica (Marina) che è stata ad Agosto in Thailandia;
      2) per consigliarti un posto di mare mi servirebbe sapere il periodo in cui andrai in Thailandia.
      Fatte queste doverose premesse, provo a darti qualche informazione in più. 😉

      Parlando con Marina (l’amica di cui ti parlavo prima) mi diceva di raggiungere Koh Samet in aereo, lei non lo ha fatto e si è pentita del viaggio della speranza che ha dovuto intraprendere, di cui ti riporto le sue parole: “pulmino da Bangkok fino al porto. 4 ore che possono aumentare facilmente come ben sai e poi barca, che a velocità improponibile ti porta all’isola. E ti lascia o al porto dove poi prendi il taxi oppure ti lascia direttamente sulla spiaggia dell’hotel abbandonata nell’acqua con la tua valigia, sbarco tipo isola dei famosi! 😛 “.
      Inoltre mi diceva che c’è una tassa “irrisoria” da pagare all’ingresso perché parte di un Parco Marino protetto, e che i colori del mare purtroppo non sono stati spettacolari come nelle foto che si vedono solitamente perché agosto è periodo delle piogge.
      L’isola è piccola, visitabile a piedi tranquillamente oppure con i motorini. Non c’è molto al di fuori del resort, la vita si svolge lì e poi nelle varie spiagge che puoi visitare perché libere.

      Passando a Koh Samui, dove sono stata personalmente, anch’io ti consiglio di raggiungerla in aereo perché molto più comodo, ma se vuoi risparmiare c’è anche qui il viaggio della speranza. 😛
      L’isola è più grande rispetto alle altre due e per girarla conviene noleggiare un motorino o un’auto (nel caso ricordati di fare la patente internazionale).
      Il mare è molto molto bello, ma non da cartolina complice anche qualche nuvola di troppo. Da Koh Samui puoi però facilmente raggiungere le vicine Koh Phangan e Koh Tao dove ricordo un mare quasi da cartolina, ma soprattutto puoi prendere parte alle escursioni al Parco nazionale Mu Ko Ang Thong, dove troverai isole quasi deserte e finalmente un mare da cartolina. 😉
      Io sono stata ad agosto anche se non è il periodo migliore per andarci, ma dato che il meteo ormai è imprevedibile ho trovato “quasi” sempre bel tempo.

      Se ti va scrivimi in quale periodo andrai, ma anche per qualsiasi altra informazione o domanda.
      A presto!

      Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 20 Luglio 2019
    Permalink

    Ciao andrò a Koh Samui ad Agosto e volevo chiederti se è possibile fare Koh Samui – Ko Panghan in giornata. Noi abbiamo prenotato l’hotel a Koh Samui per 10 giorni e ci scoccerebbe dover dormire a Koh Panghan perché magari non ci è possibile il ritorno alla sera. Spero mi risponderai, grazie!

    Rispondi
    • Marta
      22 Luglio 2019
      Permalink

      Ciao Ilaria,
      si, certo, è possibile. 🙂
      Considera che col traghetto veloce la tratta Koh Samui – Koh Phangan è di soli 45 minuti.

      Per farti un esempio: in occasione del Full Moon Party, tutta la notte vi sono imbarcazioni che fanno la spola tra le due isole. 😉

      Spero di esserti stata utile.
      A presto

      Impiegata Giramondo

      Rispondi

Rispondi a Ilaria Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *