Bangkok: cosa vedere?

Cosa vedere a Bangkok? Occorrerebbe un’intera enciclopedia per rispondere a questa domanda.

Ho quindi preferito scrivere una sorta di diario di viaggio su Bangkok, ovvero quel che io ho visto durante il mio soggiorno e che potresti ripercorrere in 2, 3 o 4 giorni in città. Molto infatti dipende dal “ritmo” che vorrai tenere e da quanto per te un viaggio debba anche essere riposante. Quel che ti posso dire subito è che fondamentale a Bangkok è la scelta dell’alloggio, per questo ti consiglio di leggere, se ancora non lo hai fatto, l’approfondimento “dove alloggiare a Bangkok“.

Una premessa importante: ovviamente non ti conosco e non so che tipo di viaggiatore o turista tu possa essere, ma mi permetto di darti un consiglio: non perderti nella solita caccia della “cose da vedere a Bangkok”, cerca di assaporare il momento e le passeggiate per la città senza rincorrere, a ritmi stressanti, tappa dopo tappa: la capitale della Thailandia è immensa e le cose da vedere e fare sono un’infinità.

Per me il meglio di Bangkok è riassunto qui sotto, ma non fermarti alle mie indicazioni: consulta le pagine della Lonely Planet Thailandia (e della piccola Lonely Planet Pocket Bangkok) e poi lasciati guidare dalla tua voglia di scoprire la città senza perdere di vista la piacevolezza del viaggio.

Il Grande Buddha sdraiato al Wat Pho, Bangkok
Il Grande Buddha sdraiato al Wat Pho, Bangkok

 

Cosa vedere a Bangkok

 

Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni

Partiamo? Ecco cosa vedere a Bangkok in 3 giorni…con qualche chicca figlia dell’esperienza diretta e di infinite ricerche 🙂

Volendo definire un itinerario a Bangkok da seguire ecco qui un suggerimento per sommi capi: puoi anche non seguirlo alla lettera e prenderne solo qualche spunto.

Bangkok giorno 1

  • in mattinata gita sul fiume
  • dal fiume prima tappa al Wat Arun
  • attraversamento fiume Chao Phraya (trovi i dettagli proseguendo la lettura) per raggiungere l’altra sponda
  • pranzo da Err
  • visita al Wat Po con massaggio
  • ancora Wat Arun illuminato (di sera)
  • aperitivo o dopo cena ad uno degli Sky Bar di Bangkok

Bangkok giorno 2

Bangkok giorno 3

Considerando un ritmo meno sostenuto e qualche distrazione, avrai ancora qualcosa da vedere dal giorno 1 e dal giorno 2. In ogni caso non ti perdere la Chinatown di Bangkok o uno degli altri splendidi mercati della città. Li trovi tutti raccontati nell’approfondimento dedicato ai mercati di Bangkok.
Altro tappa obbligatoria per pranzo o cena è il Raan Jay Fai (clicca qui per vedere le indicazioni su Google Maps) nei pressi del Golden Mount.

 

Bangkok templi

Basta una veloce occhiata a qualche foto di Bangkok per capire che tra le principali attrazioni della città vi siano un’innumerevole quantità di templi. I principali però, ovvero il Wat Arun, il Wat Pho e il Grande Palazzo Reale di Bangkok (con all’interno il Wat Phra Kaew) sono piuttosto ravvicinati tra loro e una volta raggiunto il primo, da qui, potrai spostarti comodamente a piedi e visitare tutti e tre questi siti, io così ho fatto.

Vedi hotel nei dintorni del Gran Palazzo Reale su Booking.com

 

Un consiglio: sono richiesti pantaloni lunghi per entrare nei luoghi di culto thailandesi, quindi acquista il prima possibile e per pochi € (100/200 Bath ovvero tra i 2,5 e i 5 €) un tipico paio di pantaloni thailandesi. 🙂

Ma vediamo ora cosa fare a Bangkok, “attrazione per attrazione”.

 

Wat Arun

Se hai seguito le mie indicazioni in merito alla scelta dell’hotel a Bangkok, raggiungere il Wat Arun, uno dei templi buddisti più belli della città, sarà molto semplice. Questa tappa infatti è una delle fermate dei battelli lungo il fiume Chao Phraya: facilissima da raggiungere.

Il consiglio è di osservare il complesso di templi del Wat Arun sia da vicino che dall’altra sponda del fiume e farlo sia di giorno che di sera, quando le luci illuminano il monumento di un fascino indescrivibile a parole. La torre principale è alta ben 82 metri e potrai osservarla da molte parti della città. Non è possibile salire qui in cima, dovrai accontentarti di raggiungere i livelli inferiori.

Nel caso non avessi problemi di budget, ti consiglio di soggiornare al Sala Rattanakosin Bangkok, un hotel stellato esattamente di fronte al Wat Arun e con una vista a dir poco incantevole sul fiume!

Bangkok, Wat Arun illuminato la sera
Bangkok, Wat Arun illuminato la sera

Trovandoci dall’altra parte del fiume rispetto al Wat Arun ti segnalo che l’attraversamento in barca del Chao Phraya costa solo 4 Baht (qualcosa come 10 centesimi di Euro). In questo modo potrai raggiungere comodamente sia il Wat Arun che altre due tappe obbligatorie nella visita di Bangkok (ne parleremo tra poco).

Wat Arun orari

Il Wat Arun è aperto tutti i giorni dalle 8 del mattino alle 18 di pomeriggio. Il consiglio è di passare da queste parti in più momenti della giornata, magari sorseggiando un cocktail sul tetto di uno sky bar dall’altra sponda del fiume.

Wat Arun biglietto ingresso

Per accedere al Wat Arun dovrai pagare un biglietto d’ingresso di 50 Baht, poco più di 1 €.

Wat Arun come arrivare

Come detto, arrivare al Wat Arun è semplicissimo: qui troverai una delle principali fermate dei battelli sul fiume, oppure, nel caso fossi dall’altra sponda del Chao Phraya potrai attraversare il fiume con una pratica imbarcazioni, per soli 4 Baht (circa 0,10 Euro). L’attraversata è molto suggestiva e dura un istante. Vuoi un consiglio per evitare parte della coda? Paga in monete contate: nel caso avessi solo banconote (e quindi resto da ricevere) l’attesa sarà più lunga. Clicca qui per vedere la mappa di Bangkok e il Wat Arun su Google Maps.

Offerte Booking nei dintorni del Wat Arun

 

 

Wat Pho, il tempio del Buddha sdraiato

Il Wat Pho, noto agli occidentali come il tempio del Buddha sdraiato, è un’altra delle attrazioni da vedere a Bangkok più gettonate.

Il grande Buddha sdraiato si trova nell’edificio principale della struttura, ma il complesso di templi regala molto altro da vedere. Qui troverai anche la più grande collezione di statue del Buddha di tutta la Thailandia (si, talmente tante statue da perderne il conto!) e…un centro massaggi! 🙂

Buddha al Wat Pho, Bangkok
Buddha al Wat Pho, Bangkok

Il Wat Pho è stato infatti il primo polo universitario del paese e qui l’arte tradizionale dei massaggi è insegnata e tramandata, oltre che praticata. Si, esatto uno dei luoghi assolutamente da vedere a Bangkok è anche un centro massaggi e, forse, uno dei migliori di tutta la Thailandia.

Un consiglio: con Marcello abbiamo scoperto della possibilità di poter godere di un massaggio thailandese al termine della visita del Wat Pho ed essendo pieno pomeriggio i tempi di attesa erano di oltre un’ora: il consiglio è di cercare subito all’arrivo la struttura dei massaggi, eventualmente prenotarlo, visitare il complesso, e tornare all’ora indicata senza attendere. Il costo per un massaggio è di 420 Baht all’ora, circa 10/11 €; troverai massaggi meno costosi in Thailandia, ma non la stessa “location”!

Infine la guida: si, ti consiglio di affidarti ad una delle guide che troverai direttamente sul posto: la visita guidata ha un costo di 500 Baht (13/14 €) e una durata di circa un’ora: ne vale la pena se mastichi un poco di inglese (io non lo parlo fluentemente, ma non ho avuto difficoltà nel comprendere le spiegazioni).

Ah, quasi dimenticavo nei dintorni Wat Pho troverai Err (clicca qui e verrai rimandato ad una comoda mappa su Google Maps). E’ un piccolo ristorante di cucina Thailandese scoperto grazie ad una serie televisiva Netflix (“Date da mangiare a Phil“, prima stagione prima puntata “Bangkok”). Prezzi “europei”, ma ne vale decisamente la pena, come puoi osservare tu stesso sulla mia pagina Facebook 🙂 Fermati per pranzo a cena, o anche solo per un cocktail: non ne rimarrai sicuramente indifferente, parola di Impiegata Giramondo 😉 Ancora una cosa, oltre Err, nello stesso vicoletto dove troverai il ristorante, prosegui a piedi verso il fiume sino alla sponda del Chao Phraya: avrai una bellissima vista sul Wat Arun, soprattutto dopo il calar del sole.

Hotel nei dintorni del Wat Pho su Booking

 

Wat Pho orari

Il Wat Pho è aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 18:30 di pomeriggio, mentre il padiglione dei massaggi è aperto dalle 8 del mattino alle 19 di sera, ma l’ultimo massaggio più essere prenotato alle 18:00 e non più tardi.

Wat Pho biglietto ingresso

L’ingresso al Wat Pho ha un costo di 100 Baht (2 /3 € circa), cifra con la quale in Agosto ci è stata donata anche una bottiglietta d’acqua a persona. I massaggi hanno un costo mediamente più alto che altrove 420 Baht all’ora; ma per noi occidentali sono prezzi comunque contenuti.

Wat Pho come arrivare

Arrivare è semplicissimo, è vicino al Wat Arun e al Grande Palazzo di cui parleremo tra poco. Clicca qui per vedere la mappa di Bangkok e il Wat Pho su Google Maps.

 

Grande Palazzo Reale e Wat Phra Kaew

Il Grande Palazzo Reale di Bangkok è la storica residenza dei Re della Thailandia. E’ interamente contornato da mura e collocato nel centro storico di Bangkok. Al suo interno, tra i tanti edifici, troverai anche il Wat Phra Kaew. Anzi, il Wat Phra Kaew è, degli edifici del Palazzo Reale di Bangkok, quello più meritevole d’attenzione: è qui che è custodito il famoso Buddha di smeraldo.

L'ingresso al Wat Phra Haew, Bangkok
L’ingresso al Wat Phra Kaew, Bangkok

Non ho particolari suggerimenti da dati, se non di indossare pantaloni lunghi: questi infatti sono richiesti per accedere qui come in molti luoghi sacri di Bangkok e della Thailandia.
Al Gran Palazzo Reale potrai anche acquistarli all’ingresso per 200 Baht (4/5 €) a paio, all’esterno troverai venditori ambulanti dai quali, contrattando, potrai scendere sino a 100 Baht.

E’ poco dopo essere entrati e aver superato il controllo sull’abbigliamento che potrai noleggiare per 200 Baht a persona (5 € circa) l’audio guida in inglese che ti aiuterà a scoprire il Palazzo Reale di Bangkok e la sua storia.

Offerte Booking.com nei dintorni del Gran Palazzo Reale

 

Non ti posso mostrare foto del Buddha di smeraldo perché all’interno dell’edificio è vietato scattare foto: la statuetta è molto più piccola di quel che mi aspettassi e collocata in cima ad un altare. Come in molti luoghi sacri thailandesi qui è necessario togliere le scarpe per entrare.

Nel caso ti interessasse, nella piazza antistante al Gran Palazzo Reale troverai un ATM per prelevare denaro all’angolo della piazza.

Bangkok, Gran Palazzo Reale
Bangkok, Gran Palazzo Reale

Grande Palazzo Reale e Wat Phra Kaew orari

L’ingresso a questi edifici è consentito tutti i giorni dalle 8:30 del mattino sino alle 15:30 del pomeriggio; fai quanti attenzione a programmare bene la visita durante la giornata.

Grande Palazzo Reale e Wat Phra Kaew biglietto ingresso

L’ingresso ha un costo di 500 Baht (10/12 € circa): tra le cose da vedere a Bangkok è sicuramente l’edificio storico più costoso che ho visitato. Clicca qui per vedere la mappa di Bangkok e il Palazzo Reale su Google Maps.

 

Wat Saket, Golden Mount

Wat Saket, o per noi occidentali il Golden Mount (monte dorato), è una collina artificiale che offre una splendida vista sulla città di Bangkok, soprattutto in un giornata di sole.

In cima alla collina un tempio custodisce una sacra reliquia del Buddha, tanto che il luogo è molto frequentato dal thailandesi.
Un tempo il Golden Mount era l’edificio più alto della città, oggi offre una vista a 360° come premio alla fatica fatta per scalare gli oltre 300 gradini che, se percorsi in pieno Agosto come ho fatto io, è bene farli in compagnia di una borraccia d’acqua (si, una borraccia come questa e non una bottiglietta, basta plastica!).

Oltre che per la vista c’è un altro motivo per raggiungere il Golden Mount di Bangkok, il vicino ristorante di Raan Jay Fai (clicca qui per avere le indicazioni su Google Maps).
Anche qui l’ho scoperto tramite Netflix e la serie televisiva di cui ti parlavo prima: in due parole si tratta di un locale che prepara street food e gestito da una donna thailandese che frigge il cibo indossando una maschera da motocross… 🙂 Il locale offre cibo buonissimo (è stra-consigliato un pò ovunque!), ma ad un prezzo superiore alla media del cibo thai da strada. Durante la mia permanenza a Bangkok purtroppo il Raan Jay Fai era chiuso: anche per questo qui tornerò!

Golden Mount orari e biglietto d’ingresso

L’ingresso alla scalinata che porta in cima al tempio della Montagna Dorata è aperto dalle 7:30 del mattino sino alle 17:30. La salita ha un costo di 10 Baht (circa 2/3 Euro). Clicca qui per vedere la mappa di Bangkok e il Golden Mount su Google Maps.

 

I mille Mercati di Bangkok

Bangkok è sinonimo di mercati: ne troverai ovunque e per informazioni più dettagliate non posso che consigliarti di leggere l’approfondimento dedicato ai migliori mercati di Bangkok.

Quel che posso nuovamente consigliare è di dedicare del tempo ad una visita ad alcuni di questi mercati, in particolare alla China Town di Bangkok (altra fermata lungo il fiume “prima” del Wat Arun) e al mercato di Chatuchak, il mercato di Bangkok del weekend e per me il miglior mercato asiatico che abbia mai visto sin’ora!

Alloggio a Bangkok: la mia esperienza

 

 

Gita sul fiume Chao Phraya

Cosa fare a Bangkok ancora? Beh, imperdibile è una gita sul fiume: recati ad uno dei moli lungo il Chao Phraya e valuta al momento come organizzare una gita sul fiume a Bangkok su una longtail boat (le caratteristiche imbarcazioni thailandesi). Oltre ai trasporti pubblici comodissimi per spostarsi sul fiume (qui sotto ti lascio un’immagine delle fermate del battello turistico: a Bangkok è facilissimo muoversi sul fiume), agli imbarcaderi troverai diverse compagnie che organizzano queste “escursioni sul fiume”.

Fermate traghetto turisti Bangkok
Le fermate del battello turistico sul fiume a Bangkok

L’escursione più breve dura un’ora (1.000 Baht a persona, circa 25 €), ma se volessi scendere dalla barca per visitare i luoghi di interesse questa non sarà sufficiente. Meglio optare per quella da un’ora e mezza (1.300 Baht) o quella da 2 ore (2.000 Baht). Io partendo dal molo vicino all’hotel dove ho pernottato (leggi qui), ho visitato i canali laterali del fiume, una sorta di mercato galleggiante, sino poi a spingermi sino al Wat Arun e ritorno: una gita di un’oretta che ho apprezzato. 🙂

 

Cocktail ad uno Sky Bar di Bangkok

Come già segnalato, una vista meravigliosa su Bangkok la offre il Golden Mount, ma ancora più alti sono i vertiginosi grattacieli della città dove potrai sorseggiare un cocktail o cenare. Attenzione però al conto: non te la caverai con poco. La scelta di quale sky bar di Bangkok preferire però non è semplice, per questo ti consiglio di leggerti l’approfondimento sui migliori sky bar di Bangkok.

Un consiglio? Provane più di uno! 🙂

Leggi anche: Chiang Mai: Elefanti in Thailandia

 

 

Koa San Road

Concludo con Koa San Road. Chi non ha mai sentito parlare di Koa San Road, la caotica via del divertimento di Bangkok? In realtà qui non è che ci sia molto di caratteristico da vedere se non il fiume di persone che la sera si riversa in strada occupandola totalmente. Troverai bancarelle, cibo, negozietti d’ogni genere, locali occidentali… ecco, Koa San Road è un pò l’emblema di quel che non cerco all’estero: l’occidentalità lontano dall’occidente!

Imperdibile? Assolutamente no, a meno che anche tu, come me, voglia “vedere con i tuoi occhi” Koa San Road. Non dedicarci molto tempo se non una visita dopo cena e attenzione agli scorpioni o ai ragni da mangiare: alcune mie amiche sono state parecchio male proprio dopo aver assaggiato queste “leccornie”!

PS: attenzione ad alloggiare a Koa San Road: a differenza di quel che molti pensano, c’è un gran chaos tutta la notte e gli alloggi spesso hanno un pessimo rapporto qualità prezzo.

 

Spero che queste indicazioni possano esserti utili. Se hai già visitato Bangkok e hai consigli da darmi, scrivimi nei commenti: potresti essere utile anche tu ad altri viaggiatori! 🙂

Se visiterai Bangkok prossimamente mandami qualche foto sulla mia pagina Facebook, le pubblicherò volentieri ringraziandoti! 🙂

Bangkok: cosa vedere?

Articolo valutato 5.00 / 5 da 4 lettori

Valuta l'articolo:            

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *