Migliori spiagge di Guadalupa e mare

Stilare una “classifica” delle migliori spiagge di Guadalupa è veramente difficile. Per quanto un pò ovunque la spiaggia di Le Caravelle (a Sainte-Anne, è qui che ti consiglio di alloggiare a Guadalupa) è indicata come la miglior spiaggia caraibica dell’isola va detto che qui nei dintorni troverai spiagge incantevoli, una più bella dell’altra.

Anzi, ad essere sincera, ho trovato spiagge ancora migliori e qui di seguito puoi leggere una rapida carrellata (con indicazioni spero utili) di quelle che ho visitato e che ti consiglio di non mancare durante un viaggio fai da te a Guadalupa. Partiamo!

Il mio alloggio a Guadalupa

 

 

Spiaggia pubblica di Sainte-Anne

Plage du bourg (letteralmente la spiaggia del borgo) è la bellissima spiaggia di Sainte-Anne, oltre che facilissima da raggiungere (qui le indicazioni su Google Maps – siamo a circa 30 minuti di auto dall’aeroporto internazionale di Pointe-à-Pitre dove atterrerai).

È la spiaggia pubblica del comune di Sainte-Anne e da qui a piedi troverai bar, ristoranti, supermercati, il mercato di Sainte-Anne, farmacie, ecc… insomma tutto quello che ci si aspetta da una piccola località turistica, ma col fascino dei Caraibi!

Spiaggia di Sainte-Anne a Guadalupa
La meravigliosa spiaggia di Sainte-Anne… e non è neppure una delle migliori 😉

La spiaggia è molto vissuta anche dagli abitanti del posto, soprattutto nei weekend, quando è facile trovare partite di calcetto sulla sabbia e reti da beach volley per mini-tornei.

Quel che qui non troverai sono lettini e ombrelloni (la spiaggia non è attrezzata – come la quasi totalità delle spiagge dell’isola), ma troverai ombra sotto alle palme e una doccia nel mezzo della spiaggia che è ampia e spaziosa.

Imperdibile i sorbetto al cocco (2 Euro per una “maxi porzione”) che alcune donne del posto vendono direttamente dai bauli delle proprie auto: una volta assaggiato il primo non potrai più farne a meno. 🙂

Venditori di sorbetto al Cocco alla spiaggia di Sainte-Anne
Venditori di sorbetto al Cocco alla spiaggia di Sainte-Anne

 

Club Med La Caravelle – Sainte-Anne

Raggiungibile a piedi con una camminata di 20 minuti dalla spiaggia di Sainte-Anne di cui ti ho appena parlato, la spiaggia di La Caravelle è nota anche come la spiaggia del Club Med di Guadalupa.

Fortunatamente non dovrai soggiornare nel lussuoso resort per godere della sua spiaggia che è aperta al pubblico e libera. Inoltre, in una parte della spiaggia, potrai anche affittare lettini (ma il prezzo è di ben 15 Euro al giorno per il solo lettino all’ombra delle palme) oppure fermarti prima del Club Med in un’area totalmente libera e godere dello spettacolo che vedi qui sotto in foto.

Spiaggia La Caravelle, Guadalupa
La Caravelle, Guadalupa

Qui, all’ombra delle palmen, troverai venditori di cocco e di socchi di frutta tropicale.

Data la vicinanza al Club Med qui è possibile praticare kite surf a noleggio o prenderne lezioni: insomma le “attività da spiaggia” qui non mancano.

 

Quanto costa un viaggio a Guadalupa

 

La Caravelle, Guadalupa: spiaggia libera
La Caravelle, Guadalupa: spiaggia libera

 

Raisins Clairs

Spostandosi con l’auto da Sainte-Anne a Saint-François, troverai la piccola spiaggia di Raisins Clairs direttamente sulla strada (qui le indicazioni su Google Maps).

Non è una spiaggia attrezzata, ma l’ombra della vegetazione non manca. Proprio sotto al verde troverai anche tavoli e panche per un pic nic con vista mare.

Parcheggiando qui io ho raggiunto il porto di Saint-François: una passeggiata piacevole, una sosta per il pranzo e poi il ritorno alla spiaggia: consigliatissima e comoda da raggiungere!

 

Plage de Petit-Havre e Anse à Jacques

Spostandosi con l’auto da Sainte-Anne a Pointe-à-Pitre, (qui su Google Maps) troviamo ben 2 spiagge da visitare.

Plage de Petit-Havre è incantevole ed è quella che vedi in foto qui sotto.  Non troverai lettini, ma anche qui anche tavoli e panche da pic nic, bagni pubblici e una doccia a disposizione di tutti.

Spiaggia de Petit Havre, Guadalupa
Plage de Petit-Havre, Guadalupa

Ho pranzato al ristorante all’estremità della spiaggia e devo dire di aver mangiato molto bene, ma occhio al menù: nonostante sia un locale semplice, i prezzi non sono economici.

Poco prima di Plage de Petit-Havre (la strada per scendere alla spiaggia è la stessa), troverai anche le indicazioni per Anse à Jacques: un promontorio separa le due spiaggette.

A Anse à Jacques niente doccia, bagni pubblici e ristorante, solo qualche tavolo da pic nic e tanto tanto relax in una caletta più intima e meno affollata rispetto a Plage de Petit-Havre.

 

Plage de Bois Jolan

Plage de Bois Jolan è forse la miglior spiaggia caraibica di Guadalupa, sicuramente quella che ho preferito! Siamo ancora nel comune di Sainte-Anne, la spiaggia è lunga tanto da poterci fare delle belle passeggiate, sabbiosa e con tanta ombra alle spalle data da una fitta vegetazione dove troverai turisti più o meno accampati. Qui le indicazioni su Google Maps.

Non troverai ristoranti o servizi, ma solo qualche camioncino di cibo e bevande nel parcheggio.

Plage de Bois Jolan Guadalupa
Plage de Bois Jolan: la foto non rende giustizia alla limpidezza dell’acqua, dal vivo è ancora meglio!

Io l’ho raggiunta a piedi dal Residence Le Zandoli dove ho alloggiato; in alternativa si trova a circa 10 minuti di auto dal centro di Sainte-Anne. Non andartene a Guadalupa senza aver visto Plage de Bois Jolan!

 

Îlet du Gosier e Plage de la Datcha

Îlet du Gosier è un isolotto di fronte al comune di Le Gosier e a Plage de la Datcha (qui le indicazioni su Google Maps).

Plage de la Datcha non è una brutta spiaggia (non è attrezzata, ma c’è una doccia, bar e ristoranti sia sulla spiaggia che in prossimità della stessa), ma qui è Îlet du Gosier l’assoluta protagonista. Per raggiungerla dovrai cercare un piccolo molo da cui un’imbarcazione porta avanti e indietro i turisti tutto il giorno (5 Euro per un’andata e ritorno, biglietto da fare in barca).

Ilet du Gosier Guadalupa
Il mare di Ilet du Gosier

Una volta sull’isolotto pare di essere sbarcati sull’isola di Robinson Crusoe e se non fosse per gli altri turisti e la vicinanza della costa di essere veramente in un Paradiso tropicale sperduto!

Sull’isola un faro ed un ristorante (chiuso il Lunedì – ho visitato l’isola proprio di Lunedì quindi non ti posso dire altro sul posto…) e quello che qui puoi fare è rilassarti al sole o all’ombra delle palme.

Il modo dove partono le imbarcazioni per Ilet du Gosier
Il molo “dietro” Plage de la Datcha da cui partono le imbarcazioni per Ilet du Gosier

 

Plage Du Souffleur

Plage Du Souffleur si trova a Port-Louis, a Nord dell’isola rispetto a Sainte-Anne (qui le indicazioni su Google Maps), da cui dista circa 45 minuti d’auto, 40 chilometri.

È forse la spiaggia più attrezzata dell’isola. Qui puoi noleggiare un lettino a 15 Euro al giorno, mangiare a bar e ristoranti o ad uno dei tanti camioncini che vendono cibo e bevande. Non mancano attività in acqua, anche con le moto d’acqua a noleggio, canoe, ecc…

Plage du Souffleur Guadalupa
Plage du Souffleur

Il mare è meraviglioso, la sabbia soffice e la spiaggia molto grande, anche se spesso affollata. Fortunatamente spostandosi a piedi più a Nord troverai lo spettacolo che vedi in foto: molte meno persone e la Natura a dare il meglio di se.

Proseguendo a piedi ancora più a Nord (oltre il cimitero che si affaccia sulla spiaggia – molto caratteristico) parte una camminata che per 8 chilometri ti condurrà attraverso un’area protetta dell’isola, una sorta di “parco naturale” dall’accesso libero, tra mangrovie e spiagge di sabbia finissima. Da qui, a piedi, potresti lasciarti alle spalle Port-Louis e arrivare sino alla cittadina di Anse-Bertrand.

 

Ilet Carette

Quella a Ilet Carette è la tipica escursione di Guadalupa che può occupare una mezza giornata (4 ore in barca con partenza dalle 11 alle 13 sino al primo pomeriggio) oppure una giornata intera. I costi variano dai 40 ai 50 Euro a persona a seconda dei servizi in barca, sino ai 90 / 100 Euro per le intere giornate con pranzo incluso.

Puoi prenotarla anche al momento, ma ti consiglio di farlo in anticipo (tra poco ti dirò come fare) perché è molto gettonata e corri il rischio di non trovare posto in barca.

Tutte le escursioni partono dal piccolo molo di Port de Sainte-Rose (qui le indicazioni da Google Maps) a 60 minuti di auto da Sainte-Anne. Nel parcheggio un bar ristorante e tanti “baracchini” che vendono le escursioni (puoi persino noleggiare una piccola imbarcazioni e visitare Ilet Carette e i dintorni in autonomia).

Marta Impiegata Giramondo a Ilet Carette, Guadalupa
Escursione a Ilet Carette

Ne vale la pena? Dalla barca visiterai una foresta di mangrovie, farai snorkeling in mezzo al mare (anche sopra ad un relitto!), poi l’immancabile tappa a Ilet Carette e tutto questo mentre il barcaiolo ti darà molte informazioni sulla fauna e sulla flora della zona; insomma, una sorta di “gita scolastica” che ho apprezzato tantissimo e consiglio.

A fine gita (io ho scelto la mezza giornata) un piccolo aperitivo offerto a bordo (PS: maschera e pinne per lo snorkeling sono incluse nel prezzo).

Il molo di Sainte-Rose è il punto di partenza per le escursioni in barca alla Riserva Naturale del Grand Cul-de-Sac Marin, una dei parchi naturali protetti di Guadalupa. Qui sotto i “baracchini” dove ho acquistato l’escursione. I prezzi e l’offerta è più o meno la stessa, ti segnalo un paio di siti che fanno riferimento ai “baracchini” sul posto: www.coraliaexcursion.fr e www.iletcaretguadeloupe.com (puoi contattare quest’ultimo anche telefonicamente o tramite messaggio WhatsApp al +59 0690 55 91 00 – attenzione: parlano solo in francese).

Io ho partecipato all’escursione organizzata da www.iletcaretguadeloupe.com

Il molo di Sainte-Rose per le escursioni al Grand Cul-de-Sac Marin
A Sainte-Rose per le escursioni al Grand Cul-de-Sac Marin

 

Plage de Malendure e la Riserva Cousteau

Troverai le spiagge caraibiche di Guadalupa che ti ho appena raccontato a Sainte-Anne e dintorni, mentre a Basse-Terre (ovvero l’altra metà dell’isola) le spiagge sono vulcaniche e di una finissima sabbia nera, come vedi qui sotto in foto.

Plage de Malendure, Basse-Terre, Guadalupa
Plage de Malendure, Basse-Terre

Tra queste spiagge una delle più note è Plage de Malendure (qui le indicazioni Google Maps), dove indossando una maschera subacquea è anche possibile imbattersi in stelle e tartarughe marine – mi raccomando non toccarle MAI !

Qui è la fauna marina la vera protagonista, tanto che tutta la zona fa parte della Riserva Cousteau (si, Jacques-Yves Cousteau il noto oceanografo), un’area marina protetta tra il piccolo isolotto Pigeon e le cittadine di Mahaut e Pigeon, nella costa ovest della Basse-Terre.

Da Plage de Malendure ogni giorni e a tutte le ore partono imbarcazioni per snorkeling ed immersioni (2 ore di snorkeling con attrezzatura a circa 25 Euro a persona).

So che la foto qui sopra può sembrare poco attraente (colpa anche di qualche nuvola di troppo), ma ti consiglio di vistare anche Basse-Terre e almeno una delle sue spiagge, fosse solo anche per attraversare l’isola e la sua vegetazione lussureggiante, totalmente diversa rispetto alla zona di Sainte-Anne.

 

Che altro dire? Le spiagge di Guadalupa sono meravigliose e sono il vero motivo che mi ha spinto a visitare l’isola. Per qualsiasi domanda o dubbio non esitare a scrivermi qui sotto nei commenti, alla mia pagina Facebook o su Instagram. 🙂

Migliori spiagge di Guadalupa e mare

Articolo valutato 4.89 / 5 da 9 lettori

Valuta l'articolo:            


Se hai trovato informazione utili, potresti condividere questa pagina?
Ti ringrazio in anticipo! 🙂

FacebookWhatsAppTwitterPinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.