Escursione nel deserto di Dubai: ne vale la pena?

L’escursione nel deserto attorno a Dubai è una delle classifiche attività che possono essere svolte durante un soggiorno negli Emirati Arabi.
Sapevo che questo tipo di attività fosse molto turistica e commerciale, ma l’idea di trascorrere una notte del deserto mi ha sempre affascinato e non ho voluto rinunciarvi.

Avevo poi letto di pareri contrastanti, ma anche info utili e concrete su un noto blog dove si affermava (anzi si afferma) che la spesa per questo safari nel deserto di Dubai può variare tra i 40 e i 100 € a persona, ma che il tipo di esperienza offerta è la medesima, indipendentemente dal prezzo. Esperienza, nello stesso blog, definita “da non perdere”.

Che tutti i tour nel deserto di Dubai siano come quello che ho vissuto in prima persona non posso ovviamente garantirtelo e quel che stai per leggere è riferito alla mia unica avventura nel deserto di Dubai, certo è che non definirei questa esperienza “da non perdere”; non ne sono tornata entusiasta, anzi!

Deserto di Dubai
Immancabile foto di rito nel deserto e unico momento di gioia della giornata

Innanzitutto ho scoperto che sono oltre 40 i campi attorno a Dubai che gestiscono queste escursioni, campi che vengono letteralmente riempiti di turisti da agenzie locali. Dopo qualche ricerca online, alcune domande alle reception degli hotel dove ho soggiornato, ho individuato la Arabian Evening Safari che per 60 € a persona avrebbe condotto me e Marcello in un avventuroso safari nel deserto di Dubai, o almeno queste erano le premesse.

Lo ripeto: nessuno mi ha consigliato, o sconsigliato, la Arabian Evening Safari.

 

Tour nel deserto di Dubai: la mia avventura

Alle 3 del pomeriggio una grossa jeep ci ha prelevato dal Mark Inn Hotel Deira dove soggiornavo (hotel nella zona di Deira che tra l’altro ti consiglio). Dopo aver caricato una famiglia di simpatici turisti sudafricani, alle 3 e 30 circa lasciamo il centro urbano di Dubai per allontanarci dalla città in direzione del deserto.

Dove alloggiare a Dubai

Dopo un’ora di autostrada, svoltiamo per una strada secondaria e dopo qualche centinaio di metri ancora siamo nel deserto: niente strade asfaltate, ma solo sabbia. Dopo pochi minuti (non ci siamo quindi molto allontanati dalla civiltà) siamo in quello che sembra essere un punto di ritrovo di numerosi tour organizzati, un parcheggio con decine di jeep come la nostra (vedi foto qui sotto).

Ecco, qui la prima delusione: il programma prevede un giro in quad (ad un costo extra), ma il “giro” avviene in un piccolo spazio delimitato grande quanto la metà di un campo da calcio e il tutto a pochi metri dal parcheggio delle jeep.
Lo stesso vale per la cammellata nel deserto (attività che non ho mai apprezzato, ne praticato): una lunga coda di turisti si alternano in groppa a 3 poveri cammelli che passeggiano in cerchio, si, in cerchio! Il tutto a pochi metri dalla “pista” dei quad e dal parcheggio delle jeep: tutto molto triste.

Potrei mostrarti un suggestivo primo piano dei cammelli, in una foto dal sapore arabeggiante, ma preferisco mostrarti una foto dall’alto: i quad sulla sinistra, i cammelli sulla destra con la lunga fila di persone per salirgli in groppa e le jeep parcheggiate: tutto in pochi metri.

Campo base escursione deserto Dubai
Il “campo base” nel deserto Dubai: quad, cammelli e parcheggio tutto in pochi metri

Il tempo di poter praticare le attività sui quad e sui cammelli e risaliamo in jeep per un corsa sulle dune di sabbia. Il nostro autista si rivela essere un pilota spericolato e le rapide salite e discese dalle dune scoprirò essere gli unici momenti divertenti e appaganti della giornata. Attenzione però: ti assicuro che gli autisti sono veramente spericolati e metteranno a dura prova il tuo stomaco; meglio non mangiare pesante!

Il su e giù per le dune dura 20 minuti circa, non ci allontaniamo mai troppo dal parcheggio coi quad e i cammelli, ci fermiamo solo per delle suggestive foto di rito al calar del sole.

Ancora 10 minuti di spericolate acrobazie in auto e alle 18:30 facciamo rientro al parcheggio: a fianco alla pista dei quad e al recinto dei cammelli, notiamo un’area delimitata da una recinzione, una sorta di teatro con un palcoscenico nel mezzo, circondato da sedute, divani e tavoli.

Campo e teatro nel deserto di Dubai
Qui la zona adibita alla cena: nel mezzo un palco per gli spettacoli

Scopriamo di avere un accesso VIP (forse perché prenotato tramite il sito dell’agenzia e non tramite un hotel – saltando un intermediario): prendiamo posto a sedere e quindi siamo serviti per la cena. Vediamo molti altri turisti avvicinarsi ad un buffet, ma noi, in quanto VIP, non dobbiamo scomodarci.

La cena: antipasto, pollo grigliato, pasta (si, pastasciutta), bevande, tè e caffè: più un pasto da mensa aziendale che una cena nel deserto di Dubai da ricordare.

Durante la cena si alternano sul palco diversi spettacoli: dervisci danzanti, un giocoliere col fuoco, una danzatrice del ventre, vengono anche sparati dei coriandoli con dei tubi per le feste di compleanno… Ah, quasi dimenticavo, presente anche un falconiere con rapace a seguito per le foto.

Alcuni gruppi di turisti, applaudono allo spettacolo; io guardo il tutto con parecchio scetticismo.

Alle 20:00 tutto è concluso e chi ha optato per la mezza giornata nel deserto di Dubai viene condotto alle jeep per il rientro alla civiltà; io ho scelto di trascorrere la notte in tenda nel Deserto.

 

Notte in tenda nel deserto di Dubai

In un angolo del campo dove abbiamo assistito agli spettacoli vengono montate una decina di piccole tende da campeggio per due persone. Solitamente queste tende si compongono di una camera, che viene avvolta da una seconda copertura: questa serve ad impedire che l’umidità entri in tenda. Inoltre si è soliti isolare la tenda dal terreno con un telo di plastica o comunque con un qualcosa che protegga dall’umidità del terreno e della notte.

Qui nulla: la tenda è, appunto, la sola camera interna, non vi è alcuna protezione sul fondo e la tenda poggia direttamente sulla sabbia. Ci vengono dati un materasso e due coperte pesanti (tutto perfettamente pulito per dovere di cronaca). Marcello è alto un metro e ottanta: tocca l’estremità della tenda coi piedi e con la testa, ma il peggio è l’umidità: nel deserto durante la notte l’umidità sale notevolmente. Raffreddore e mal di gola assicurati, anche perché le temperature si sono abbassate parecchio: avevamo con noi pantaloni lunghi ed eravamo vestiti a strati; ma anche così durante la notte abbiamo avuto freddo.

Tende deserto Dubai
Le tende al mattino e la sporcizia dei nostri “vicini” (che tra l’altro hanno chiacchierato ad alta voce sino alle 4 del mattino…)

Nel finto campo tendato troverai bagni e lavandini, ma nessuna doccia (questo però lo sapevamo).

Se ti stai chiedendo cosa abbia previsto questo tour nel deserto di Dubai tra la cena con spettacolo e la notte in tenda, beh, la risposta è nulla: sempre in prossimità di questa area camping improvvisata è stato acceso un piccolo falò dove abbiamo scambiato una piacevole chiacchierata con dei turisti indiani, ma abbandonati totalmente a noi stessi.

Opinioni escursione deserto Dubai

Se hai letto sino a qui ti sarà chiaro che non ripeterei questa esperienza nel deserto di Dubai; non in questa formula super turistica, finta e approssimativa. E’ un peccato perché credo che il deserto attorno a Dubai sia uno spettacolo naturale che meriti di essere vissuto, ma non in questo modo.

 

Scopri il mare più bello di Dubai

 

Non ti dico però di non partecipare a queste escursioni, ma di farlo valutando attentamente (più attentamente di quel che ho fatto io!) quello che stai per acquistare.

Ho poi notato che questi tour vengono venduti un può ovunque in strada e nelle reception degli hotel di Dubai e, con il senno del poi, guardando i volantini, tutti ricordano l’esperienza che ho vissuto e raccontato.

Escursione deserto Dubai prezzo

Informarti con molta attenzione, acquistare un tour economico (che poi 60 € a persona proprio economico non è), potrebbe voler dire ripetere la mia esperienza.

Se hai voglia di raccontare la tua esperienza o di segnalare un’agenzia valida per trascorrere una notte nel deserto di Dubai ti chiedo di farlo nei commenti: sono ben disposta a ricredermi, ma sino a quel momento, alle condizioni che ho raccontato, per me l’esperienza in tenda nel deserto di Dubai è bocciata.

Escursione nel deserto di Dubai: ne vale la pena?

Articolo valutato 4.86 / 5 da 14 lettori

Valuta l'articolo:            

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *