Dubai e Green Pass: serve per andare per turismo dall’Italia?

Serve il Green Pass per andare a Dubai? Facciamo chiarezza una volta per tutte. 🙂

Dubai è tra le destinazioni raggiungibili legalmente dall’Italia, anche in fai da te. Le frontiere degli Emirati Arabi Uniti sono aperte ai turisti italiani, quindi possiamo recarci a Dubai per viaggi di piace.

Dove dormire a Dubai consigli

 

Green Pass per ingresso a Dubai?

Chiunque intende entrare negli Emirati Arabi Uniti deve presentare:

1. certificato di completamento del ciclo vaccinale (per “ciclo vaccinale completo” si intende aver ricevuto 2 dosi dello stesso vaccino da almeno 14 giorni prima della partenza oppure una dose del vaccino Johnson & Johnson)

oppure

2. l’esito negativo di un tampone PCR molecolare COVID-19 effettuato nelle 48 ore precedenti (sono esenti dall’obbligo di tampone per entrare a Dubai i minori di anni 12 e per entarre ad Abu Dhabi i minori di anni 16)

oppure

3. un certificato medico che attesti che nel mese antecedente l’arrivo negli Emirati Arabi Uniti il viaggiatore sia guarito dal COVID-19.

Sottoscrivendo una polizza Columbus COVID-19 per un viaggio a Dubai utilizzando il codice sconto TBG033 riceverai uno SCONTO del 10%

Ricordo inoltre che:

  1. dal 26 Febbraio 2022 gli Emirati Arabi Uniti hanno eliminato la quarantena all’arrivo;
  2. dal 28 Febbraio 2022 è stato rimosso il controllo di Polizia tra Dubai e Abu Dhabi (in precedenza era richiesta la presentazione di un certificato di vaccinazione o test negativo per attraversare il confine);
  3. per accedere ad alcuni luoghi pubblici di Abu Dhabi potrebbe essere necessario presentare il risultato negativo di un tampone molecolare effettuato da non più vecchio di 14 giorni.

Tutto quel che segue è riportato in quanto “memoria storica” di quanto è stato nei mesi precedenti. Prima di partire controllare sempre e comunque il sito della Farnesina.


Per l’ingresso a Dubai per turismo è richiesto il risultato di un negativo di un tampone PCR molecolare (non sono consentiti test antigenici o rapidi) effettuato entro le 72 ore prima dell’arrivo. Il documento che attesa tale negatività deve essere in lingua inglese e su carta, non sono infatti accettate copie digitali su smartphone o tablet.

Per i viaggiatori che hanno completato il ciclo vaccinale, dall’1 Marzo 2022, è stato rimosso l’obbligo di presentare all’arrivo a Dubai il risultato di un test molecolare PCR COVID-19. Tale obbligo rimane per i viaggiatori non vaccinati (in questo caso il test deve essere svolto non più di 48 ore prima della partenza).

Inoltre è richiesta un’assicurazione sanitaria valida negli Emirati Arabi Uniti, che copra eventuali spese legate al COVID-19 e per questo segnalo l’assicurazione viaggio COVID di Columbus.

Una volta in aeroporto c’è la possibilità di essere sottoposti ad ulteriore tampone PCR e di dover attendere l’eventuale esisto o in aeroporto oppure in hotel. In caso di test positivo, il turista sarà sottoposto a quarantena (ed ecco spiegato il motivo di un’assicurazione viaggio che copra eventuali “spese impreviste”).

Sottoscrivendo una polizza Columbus COVID-19 per un viaggio a Dubai utilizzando il codice sconto TBG033 riceverai uno SCONTO del 10%

Faccio quindi notare che non è richiesto (vedi sito della Farnesina) in alcun modo il vaccino o l’obbligo di vaccinazione per entrare a Dubai; quel che è richiesto (e che quindi si intende per Green Pass per Dubai) è il risultato negativo di un tampone molecolare PCR.

Green Pass per entra a Dubai EXPO 2020

Inoltre, ed è bene sottolinearlo, per accedere a EXPO 2020 tutti i visitatori con almeno 18 anni di età dovranno presentare:

  • la certificazione di avvenuta vaccinazione COVID
  • oppure, in alternativa, l’esito negativo di un test molecolare PCR (non test rapido o antigenico) effettuato nelle 72 ore precedenti

I possessori di un biglietto per l’EXPO possono sottoporsi gratuitamente al tampone presso il centro adiacente ad EXPO 2020. Il risultato sarà fornito indicativamente in 4 ore.

Infine, anche se tale norma non mi è stata confermata da un caro amico che recentemente è stato sul posto, per entrare a Dubai è richiesta l’installazione sul proprio smartphone dell’applicazione DXB Smart (qui l’applicazione per Android, qui l’applicazione per dispositivi Apple  iOS).

Tutto qui? Si, esatto. 🙂

 

Rientro in Italia da Dubai senza quarantena

Con l’abolizione della distinzione dei Paesi stranieri in “liste”, per evitare la quarantena al rientro da Dubai è sufficiente:

  1. compilare prima del rientro in Italia il modulo di localizzazione del passeggero da presentare all’imbarco
  2. essere in possesso d Green Pass ottenuto da vaccinazione completa, guarigione da COVID-19 tampone molecolare o antigenico (PCR o rapido) svolto nelle 72 ore precedenti l’ingresso in Italia (leggi qui sotto).

Tamponi a Dubai possono essere svolti presso i laboratori indicati dal Governo a questo indirizzo. Sono inoltre molti gli hotel a Dubai ad essersi attrezzati per fornire questo servizio ai propri clienti.

Nel caso non si soddisfino questi requisiti, il turista italiano a rientro da Dubai sarà sottoposto a quarantena fiduciaria di 5 giorni.

 

Che dire d’altro? Con calma si torna a viaggiare, ancora con qualche complicazione, ma se questi sono i passi necessari da compiere per tornare alla normalità ben vengano! 🙂

Dubai e Green Pass: serve per andare per turismo dall’Italia?

Articolo valutato 4.82 / 5 da 22 lettori

Valuta l'articolo:            


Se hai trovato informazione utili, potresti condividere questa pagina?
Ti ringrazio in anticipo! 🙂

FacebookWhatsAppTwitterPinterest

Rispondi a Marta Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

7 commenti a “Dubai e Green Pass: serve per andare per turismo dall’Italia?

  • 17 Agosto 2022

    Salve, io dalle Maldive devo ritornare in Italia con scalo a Dubai. Non avendo vaccino devo effettuare un tampone molecolare o non serve?

    Rispondi
    • Marta
      17 Agosto 2022

      Ciao Francesco,
      la cosa migliore che tu possa fare è contattare direttamente l’assistenza clienti della tua compagnia aerea perché ogni compagnia ha le proprie poliche d’imbarco (indipendentemente da Maldive, Dubia e Italia la compagnia potrebbe chiederti un test COVID-19 negativo – ma questo varia da compagnia a compagnia). Oltre a questo la compagnia ti indicherà quanto è necessario fare per il transito (o scalo) a Dubai.

      A presto,
      Marta Impiegata Giramondo

      Rispondi
      • 17 Agosto 2022

        Grz mille❤️

        Rispondi
  • 4 Aprile 2022

    Ciao, sono Francesca. Ho un dubbio: io ho un Green Pass da guarigione (guarita a gennaio) però sul sito dice che il certificato e valido solo se si e guariti da non più di 30 giorni.

    Rispondi
    • Marta
      4 Aprile 2022

      Ciao Francesca,
      ti confermo che stando alle informazioni riportate su Viaggiare Sicuri (aggiornate al 15 Marzo 2022) per entrare a Dubai occorre un certificato medico valido, provvisto di QR Code, attestante che nel mese antecedente l’arrivo negli Emirati Arabi Uniti l’interessato è guarito da COVID-19. Sempre dal sito Viaggiare Sicuri si legge che è possibile entrare presentando “l’esito negativo di un tampone molecolare (PCR) effettuato nelle 48 ore precedenti e recante un QR Code”. Ti consiglio di contattare anche la compagnia aerea che, a sua volta, potrebbe applicare ulteriori restrizioni. 😉

      A presto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi
  • 25 Novembre 2021

    Per andare a Dubai è necessario presentare un biglietto di ritorno all’aeroporto?

    Grazie

    Rispondi
    • Marta
      26 Novembre 2021

      Ciao Maria,
      non mi risulta…o meglio, non ho trovato indicazioni in merito da nessuna parte. Un consiglio: contatta l’assistenza clienti italiana Emirates (sempre gentilissimi e disponibilissimi) e rivolgi a loro questa domanda, sicuramente sapranno risponderti. 🙂

      A presto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi