Panchine Giganti: Piemonte, Langhe e Monferrato, ma non solo

Da buona viaggiatrice adoro il mio passaporto e i timbri sulle sue pagine. Ma quando viaggio in Italia ho sempre in borsa con me un altro passaporto, quello delle Panchine Giganti, o meglio dovrei dire del Big Bench Community Project. Qui di seguito trovi tutte le indicazioni per visitare al meglio queste installazioni, scoprire la loro origine e, perché no, qualche curiosità.

 

Panchine Giganti Langhe, Monferrato e non solo:

Marta Marcomini, l'Impiegata Giramondo, su una delle Panchine Giganti del Piemonte
Panchina Gigante in Piemonte ad Alice Bel Colle

 

Cos’è il Big Bench Community Project

Chris Bangle è un designer statunitense che nel 2009 ha dato vita all’iniziativa no profit Big Bench Community Project (abbreviato in BBCP) per sostenere e far conoscere i luoghi che ospitano una Panchine Gigante (Big Bench in inglese).

La prima Panchina Gigante è stata installata in Piemonte ed esattamente sul territorio della Borgata a Cavesana, comune di circa 800 abitanti nella provincia di Cuneoclicca qui per vedere le indicazioni su Google Maps. È a Cavesana che Chris vive con sua moglie ed è qui che troverai la panchina Nr. 1 (sono numerate in base alla loro costruzione).

Vi sono alcuni vincoli per la costruzione di una Grande Panchina “certificata” e per questo non posso che rimandarti al sito ufficiale dell’iniziativa dove nel caso volessi costruirne una nel tuo Comune potrai trovare tutte le informazioni per farlo. Quello che accomuna queste installazioni, oltre dimensioni extra large, sono i panorami su cui si affacciano; in altre parole sono un ottimo modo per incuriosire i turisti e portarli a visitare queste zone.

Riporto dal sito ufficiale BBCP:

Il cambio di prospettiva dato dalle dimensioni della panchina fa sentire chi vi siede come un bambino, capace di meravigliarsi della bellezza del paesaggio con uno sguardo nuovo. La panchina è divenuta in poco più di un anno un’attrazione per i visitatori della zona. Chris Bangle: “È una grande lezione nell’utilizzo dell’innovazione contestuale. Siamo così ossessionati dallo scoprire cose sempre nuove che spesso ci neghiamo l’interessante esperienza di sperimentare cose ben conosciute ma in un contesto diverso“.

Col crescere della notorietà di questa iniziativa, alcune di queste panchine sono state costruite anche al di fuori del Piemonte, ma senza fondi pubblici e solo grazie a investimenti privati (anche questo è una delle condizioni per poter aderire al BBCP). È Chris Bangle a fornire gratuitamente la propria consulenza per la costruzione delle panchine, ma ad una condizione: queste panchine devono essere poste in un punto panoramico, su un terreno pubblico e accessibile a chiunque. Non un’opera d’arte privata, ma un’installazione a disposizione della comunità da condividere e per far scoprire i luoghi che le ospitano.

Per me la visita di una di queste panchine è sinonimo di gita fuori porta alla scoperta di un panorama, di un piccolo comune sconosciuto o di una cantina con immancabile degustazione, questo sopratutto perché le prime Panchine Giganti si sono diffuse in Piemonte, nella zona delle Langhe e del Monferrato, note per i loro vini.

La ciliegina sulla torta è arrivata nel 2014 quando i luoghi che hanno dato i natali alle prime Panchine Giganti sono stati riconosciuti patrimonio dell’UNESCO. Da allora il loro numero è cresciuto anno dopo anno e sempre più sono i viaggiatori alla ricerca delle Panchine Giganti.

Qui di seguito trovi tutte le informazioni per organizzare un weekend alla ricerca di una o più Panchine Giganti, con particolare attenzione a quelle da me visitate e alcune di quelle più significative.

 

Come visitare una Panchina Gigante?

Beh, per quanto riguarda il come… come preferisci! 🙂 Io ho visitato la Panchina di Gattinara (è la Nr. 35 – clicca qui per le indicazioni in Google Maps) in un pomeriggio (dista circa 30 minuti da dove abito). Ho parcheggiato l’auto a circa 15 minuti a piedi dalla meta e mi sono goduta la salita al belvedere.

In un’altra occasione ho trascorso una piacevole domenica in compagnia di amici visitando la Panchina Gigante Gialla di Santo Stefano Belbo (qui le indicazioni in Google Maps). Ne ho poi approfittato per una degustazione alla piccola cantina Fontanette e una visita ad Alba.

Marta Marcomini, Impiegata Giramondo, sulla Panchina Gigante di Santo Stefano Belbo
Panchina Gigante di Santo Stefano Belbo

Ho parlato poi qui sul blog di Alice Bel Colle e della Panchina Gigante del Sole: un piacevolissimo weekend estivo, trascorso presso l’Hotel Belvedere (una vista mozzafiato, dai un’occhiata alle foto su Booking).

 

Insomma, queste Panchine Giganti sono una scusa per una giornata o un weekend diversi dal solito perché sinceramente mai avrei pensato di visitare certi Comuni del mio da me poco considerato Piemonte. 🙂

 

Passaporto Panchine Giganti

Ti ho già accennato del Passaporto delle Panchine Giganti, eccolo qui sotto in foto:

Il passaporto delle Panchine Giganti di Impiegata Giramondo
Il passaporto delle Panchine Giganti

Ogni panchina ha il suo timbro personalizzato, così da poterne certificare la visita e collezionarle tutte!

Dove acquistare il Passaporto delle Panchine Giganti? Ancora una volta la miglior risposta può darcela il sito ufficiale del Big Bench Community Project che mostra un elenco degli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa. Oltre che acquistare il passaporto presso questi esercizi potrai ottenere anche il timbro della panchina visitata. Ti consiglio di consultare il sito ufficiale: i timbri possono essere trovati presso ristoranti, bar, enoteche, negozi, punti di informazione turistici, ma variano in continuazione e il sito è la miglior risorsa a cui poter fare affidamento.

Io ho acquistato il mio passaporto durante il weekend ad Alice Bel Colle presso l’Hotel Belvedere dove ho soggiornato. Il costo del passaporto? 6 €

Vedi foto Hotel Belvedere su Booking.com

 

 

Panchine Giganti dimensioni

Le Panchine Giganti, sono giganti… come puoi vedere dalle foto in questa pagina. Sono alte 2 metri e larghe 3, tanto che ci si sta comodamente sdraiati, più che seduti.

La salita alla panchina è agevolata da graditi o tronchi di legno e una volta sulla sommità la sensazione è un pò quella di essere tornati bambini con le gambe distese lungo la seduta della panchina e i piedi all’aria. 🙂

Inevitabili le foto di rito e un momento di relax per godersi il panorama, sempre a patto che non ci siano altri turisti ad attendere di assaporare il momento.

 

L’app delle Panchine Giganti

Fortunatamente oltre al sito bigbenchcommunityproject.org esistono un paio di pratiche app (sia per smartphone Android, che per dispositivi Apple) tramite cui individuare queste Panchine Giganti.

Dal sito ufficiale BBGP ti segnalo l’app Tabui, ma molto completa è anche l’app Big Bench. Qui di seguito una foto dell’app sul mio telefono e i link per scaricarle.

L'app delle Panchine Giganti Tabui
L’app delle Panchine Giganti Tabui

Oltre che la posizione precisa delle panchine tramite l’app, troverai informazioni sulla sua costruzione, sul Comune che la ospita e qualche informazioni sul territorio, oltre alla possibilità di spuntarla come visitata – anche se per questo preferisco il mio Passaporto. 🙂

 

Panchine Giganti in Piemonte: Monferrato e Langhe

Panchine Giganti in Piemonte, ma non solo! Spesso queste panchine sono nominate “le Panchine Giganti delle Langhe” o “le Panchine Giganti del Monferrato” o ancora “le Panchine del Piemonte“, ma non è solo in questa regione che oggi possiamo trovarle.

La maggior parte di queste installazioni sono situate in zone collinari del Piemonte, a valorizzarne un paesaggio da cartolina, ma ormai l’elenco (in continuo aggiornamento) copre diverse regioni italiane. Vediamo di dare qualche indicazione più precisa anche con l’aiuto della mappa delle Panchine Giganti che possiamo trovare su bigbenchcommunityproject.org

 

Panchine Giganti dove sono

Per quanto la maggior parte di queste panchine (più di 50 sulle oltre 100 attualmente visitabili) siano localizzate in Piemonte, sono anche altre le regioni italiane ad ospitarle, ma tutte principalmente nel Nord Italia. Abbiamo poi anche una Grande Panchina all’estero, esattamente in Scozia, è stata la prima panchina costruita al di fuori dell’Italia.

Panchine Giganti mappa

La mappa che vedi qui sotto riporta tutte le Panchine Giganti installate sino ad oggi. Cliccandoci atterrerai sul sito bigbenchcommunityproject.org dove puoi trovare l’elenco aggiornato delle Grandi Panchine sparse per tutta Italia (ed Europa).

La mappa delle Panchine Giganti
La mappa delle Panchine Giganti

Diamo però un’occhiata ad alcune di queste un pò più da vicino.

Le Panchine  Giganti più vicine a Torino

Da Torino la Grande Panchina più vicina è la Nr. 38 a Castelnuovo Don Bosco, in provincia di Asti, trovi le indicazioni in Google Maps cliccando qui.

Ti segnalo poi la Panchina Nr. 61Passerano Marmorito, sempre in provincia di Asti (qui le indicazioni su Google Maps) e anche questa tra le Panchine più vicina a Torino.

Panchine Giganti della Lombardia

Abbiamo poi ben 13 panchine in Lombardia, ma ancora nessuna molto vicina a Milano.

Già, perché per rispondere alla fatidica domanda “qual è la Panchina Gigante più vicina a Milano?” dobbiamo probabilmente scomodare quella di Gattinara, in Provincia di Vercelli. L’ho visitata dato che si trova a circa 30 minuti di strada da dove vivo. Su Google Maps puoi trovarla cercando Panchina Gigante di Gattinara Nr. 35 – Via alla Torre -13045 Gattinara (VC) oppure molto più comodamente cliccando qui. Sul belvedere in cima alla collina troverai un’area picnic dove poter sostare per il pranzo portato da casa.

Marta Marcomini, Impiegata Giramondo, sulla Panchina Gigante di Gattinara
La Panchina Gigante di Gattinara

Spostandoci ad Est di Milano, la panchina più vicina è quella in prossimità del Lago d’Iseo (non è l’unica panchina in prossimità del Lago e tra poco ne parleremo). La trovi su Google Maps come Panchina Gigante di Rovato Nr. 88 – Via Santo Stefano – 25038 Rovato (BS) oppure cliccando qui.

Per distanza da Milano abbiamo poi la Panchia Gigante Fuxia Nr. 92 a San Salvatore Monferrato in provincia di Alessandria. L’indirizzo esatto è Cascina Olimpia, 69 – 15046 San Salvatore Monferrato (AL). La trovi in Google Maps cliccando qui.

Certo, Alessandria non è proprio vicino a Milano, ma al momento non c’è nulla di più comodo e meno distante. Delle 3 panchine che ti ho segnalato è quella che ti consiglio: la ricerca della Panchina potrebbe essere la scusa per un weekend nel Monferrato.

Proprio la Panchina più vicino a Casale Monferrato è la Nr. 41, ovvero la Panchina Gigante di Rosignano Monferrato (clicca qui per vedere le indicazioni in Google Maps).

Nella ricerca di un alloggio per un weekend fuori porta potresti valutare Airbnb: è facile trovare in Piemonte e Lombardia ottime strutture a prezzi molto contenuti e, nel caso ancora non avessi effettuato l’iscrizione ad Airbnb, puoi ottenere uno sconto di 25 € sulla prima prenotazione registrandoti a questo link.

 

Panchine Giganti sul Lago d’Iseo

Dicevamo Lago d’Iseo. Non mi stupisce trovare sulla cartina delle Panchine Giganti ben 3 di queste in prossimità di questo lago, di Monte Isola e dei bellissimi panorami che da qui si possono ammirare.

Te le segnalo, anche se purtroppo non ho ancora avuto modo di vistarle:

Nel caso però decidessi di visitare il Lago d’Iseo e Monte Isola non posso che consigliarti di soggiornare presso il B&B la Casa del Drago, a Sulzago.

Vedi foto la Casa del Drago su Booking.com

Segnalo poi da queste parti un’altra Panchina in Veneto, la Panchina Gigante di Verona Nr. 46 (che proprio Verona non è, è un poco a Nord-Est della città) – qui su Google Maps

Faccio seguire una carrellata di panchine suddivise per regioni, con la speranza che possano esserti utili.

Panchina Gigante in Liguria

In Liguria abbiamo una sola Panchina Gigante e non è neppure sul mare; si trova a Roccavignale ed è la Nr. 15 – qui le indicazioni su Google Maps.

La Panchina Gigante della Toscana

In Toscana abbiamo la Panchina Gigante di Careggine in Provincia di Lucca – qui le indicazioni su Google Maps.

Panchine Giganti dell’Emilia Romagna

Segnalo le tre Panchine in Emilia:

  • Nr. 58. Reggio Emilia, Monte Fasola – qui il link su Google Maps
  • Nr. 86. Ventasso, Frazione Ligonchio – qui il link su Google Maps
  • Nr. 93. Baiso – qui il link su Google Maps

Panchine Giganti nel Sud Italia, Basilicata

Per il Sud Italia al momento vi è solo una Panchina Gigante da segnalare ed è in Basilicata, a Rionero in Vulture – qui le indicazioni su Google Maps.

 

Panchine Giganti all’Estero

Come detto al momento esiste una sola Panchina in Europa al di fuori dell’Italia: è la Panchina Nr. 56 e si trova ad Arbroath, in Scozia.

L’indirizzo esatto indicato sul sito ufficiale BBGP è questo (cliccando troverai le indicazioni in Google Maps).

Non ho visitato questa panchina e… in realtà non sono mai neppure stata in Scozia. 🙂

 

Panchine Giganti La Morra

Sono in molti a cercare informazioni sul comune di La Morra (2.760 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte) e sulla sua Panchina Gigante, ma questa non fa parte del Big Bench Community Project. Non conosco il motivo che ha portato alla costruzione di questa struttura al di fuori del “progetto ufficiale” del BBCP, ma il Comune merita sicuramente una visita per ammirare il panorama che sovrasta.

 

OK, dovrebbe essere tutto. 🙂 Non mi resta che invitarti a tornare qui dopo aver visitato la tua prima Panchina per scrivermi le tue impressioni nei commenti. Sempre nei commenti, o su Instagram, ti invito a scrivermi nel caso avessi dubbi o domande. Alla prossima!

Panchine Giganti: Piemonte, Langhe e Monferrato, ma non solo

Articolo valutato 5.00 / 5 da 4 lettori

Valuta l'articolo:            


Se hai trovato informazione utili, potresti condividere questa pagina?
Ti ringrazio in anticipo! 🙂

FacebookWhatsAppTwitterPinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *