Panchina Gigante di Rosignano Monferrato

Lo ammetto, non scrivo di ogni Panchina Gigante che visito e il motivo è subito detto: alcune sono “più anonime di altre”, ma non è questo il caso della Big Bench numero 41 di Rosignano Monferrato. Perché?

La Panchina di Rosignano Monferrato è stata installata nel 2017 tra gli storici vigneti della famiglia Ravizza che l’ha voluta sulla collina del paese, rivolta verso il vicino comune di Cella Monte – ringrazio Vilma che nei commenti ha corretto una mia inesattezza 🙂 Anche nel vicino comune di  Sala Monferrato troviamo un’altra Big Bench e tra poco ti parlerò anche di questa.

Nonostante nel Monferrato siano presenti molte altre Panchine Giganti, la numero 41 di Rosignano è la prima ad essere stata posizionata in questa zona del Piemonte, dando “il là” a tutte le altre. La vista è veramente suggestiva, come puoi vedere dalle foto in questa pagina, e oltre che per la panchinone, il territorio nei dintorni offre molti altri buoni motivi per dedicargli una gita domenicale o un weekend fuori porta.

Marta Impiegata Giramondo sulla Panchina Gigante di Rosignano
La Panchina Gigante di Rosignano Monferrato

La Panchina di Rosignano è anche tra le prime panchine bicolore: la seduta color Rosso Grignolino, come le uve tipiche di questa zona; la stuttura color Pietra da Cantoni, come la pietra in cui sono scavati gli infernot (cantine nel terreno di cui ti parlerò).

 

Come arrivare

Arrivare alla Panchina di Rosignano Monferrato è semplicissimo, basta seguire il navigatore (qui le indicazioni su Google Maps) e parcheggiare al vicino parcheggio del cimitero del Paese. Dal cimitero, “affacciandosi” sui vigneti, si vedrà la panchinona, facilmente raggiungibile a piedi (è una camminata di pochi minuti su strada per metà asfaltata e per metà su strada sterrata, tra le vigne).

La collina dove è posizionata la Big Bench di Rosignano
La collina dove è posizionata la Big Bench di Rosignano

 

Proprio al termine della strada asfaltata, troverai la Chiesa Madonna delle Grazie, nei cui locali è la sede dell’Associazione Madonna delle Grazie. È questa associazione ad aver voluto la Panchina a Rosignano ed è qui che troverai il timbro della Panchina. Entrando nei locali dell’Associazione potrai visitare (gratuitamente) un infernot, una “camera” sotterranea senza luce ed areazione per la conservazione del vino, una sorta di “antica cantina” tipica del Monferrato.

Di infernot nei paesi attorno a Ronsignano ne troverai molti e molti visitabili.

 

Dove mangiare

Te lo dico subito: se è tua intenzione visitare la Panchina Gigante di Rosignano Monferrato in una Domenica di primavera o d’estate, prenota il pranzo con anticipo, altrimenti il rischio è di trovare “tutto esaurito”.

Io, dopo la visita alla panchina e il timbro all’Associazione Madonna delle Grazie, ho proseguito per la strada verso Sala e la Panchina numero 48. Proprio lungo la strada ho trovato la Cantina La Cà Nova (qui le indicazioni su Google Maps), una cantina appunto, ma anche un agriturismo che non posso che consigliarti. Anche qui avrai la possibilità di visitare un antico infernot e, perché no, acquistare del vino della cantina.

L'infernot della Cantina La Cà Nova
L’infernot della Cantina La Cà Nova

Altro posticino degno di nota e consigliatomi da amici è gli Antichi Sapori, a Sala Monferrato (qui su Google Maps). Non ho ancora avuto il piacere di provare la cucina di questo ristorante, ma sono entrata nel locale dove ho aggiunto il timbro della Panchina numero 48 al mio Passaporto delle Panchine Giganti: tornerò, è una promessa. 🙂

Non dedico molte parole alla panchina numero 48 di Sala: è facilissima da trovare (è lungo una strada) e con la vista che vedi nella foto qui sotto. Abbinarle la visita della numero 41 di Rosignano è probabilmente la scelta più azzeccata.

La Panchina Gigante di Sala Monferrato numero 48
La Panchina Gigante di Sala Monferrato numero 48

 

Dove alloggiare a Rosignano Monferrato

Come detto la Panchina di Rosignano è la prima installata nel Monferrato e data la vicinanza con altre panchine è un’ottima base per un’itinerario nella zona alla scoperta del buon vino e di meravigliosi paesaggi. Proprio a due passi dalla Big Bench di Rosignano trovi il Bed & Breakfast L’Infernot, è la giusta sistemazione se non conosci il Monferrato e vuoi partire alla sua scoperta. Se ti piacciono i paesaggi e i colori delle foto in questa pagina dormire da queste parti certo non ti deluderà!

La breve passeggiata tra le vigne che porta alla Big Bench di Rosignano
La breve passeggiata tra le vigne che porta alla Big Bench di Rosignano

 

Timbro Panchina di Rosignano

Infine i timbri della Panchina Gigante di Rosignano, li trovi sia presso il B&B L’Infernot, che l’Associazione Madonna delle Grazie, ma anche altre attività commerciali della zona. Non te le riporto tutte, piuttosto preferisco ricordare che le sull’app per smartphone tabUi (qui la versione per smartphone Google, qui la versione per iPhone e iPad) sono segnalate tutte le attività che dispongono dei timbro della panchina del luogo.

 

Di tutte le Big Bench visitate sino ad ora questa di Rosignano, la Panchina di Alice Bel Colle e la Panchina di Barengo sono quelle che ho preferito. 🙂

Panchina Gigante di Rosignano Monferrato

Articolo valutato 5.00 / 5 da 3 lettori

Valuta l'articolo:            


Se hai trovato informazione utili, potresti condividere questa pagina?
Ti ringrazio in anticipo! 🙂

FacebookWhatsAppTwitterPinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti a “Panchina Gigante di Rosignano Monferrato

  • 19 Aprile 2022

    Buongiorno sono la proprietaria, insieme ai miei cugini con cui abbiamo fondato l’Associazione Madonna delle Grazie, della Big Bench 41 Rosso Grignolino.
    Ringrazio a nome di tutti noi, per le belle parole di recensione della nostra panchina e dei luoghi in cui è inserita. Devo però fare una piccola precisazione: il paese verso cui è rivolta la panchina non è Sala, bensì Cella Monte il cui nome in vernacolo rosignanese è Sela (come scritto sul cartello con proverbio posizionato sulla Big Bench).
    La traduzione del proverbio è: Da Cella Monte a Rosignano, si tira la pietra con la mano. Da Rosignano a Cella Monte si sente friggere il pesce nella padella. Il tutto è dovuto alla vicinanza davvero minima in linea d’aria tra i due luoghi: da Sela a ‘R-sgnan as tira na preja con la man – Da ‘R-sgnan a Sela as sent a frisi’n pes ‘ntla padela.
    Grazie

    Rispondi
    • Marta
      19 Aprile 2022

      Ciao Vilma,
      grazie per le (molto apprezzate!) precisazioni. 😀

      Forse ci siamo anche incontrate… sono stata lo scorso anno alla vostra bellissima Big Bench.

      Alla prossima visita mi presenterò!

      A presto,
      Marta
      Impiegata Giramondo

      Rispondi